Strumenti personali
Tu sei qui: Portale ARPAV L'attività I controlli ambientali Criteri di priorità

Criteri di priorità

controlli4.jpgIn particolare per il controllo delle fonti di pressione è risultato necessario approvare in sede di Comitato Provinciale di Coordinamento un documento che stabilisce i criteri di priorità per gli interventi ARPAV durante l’anno, al fine di determinare scelte di priorità nell’impiego del personale e dei mezzi a disposizione nello svolgimento dell’attività.
In quest’ottica va ricordato che:

  • l’attività programmata da ARPAV, finalizzata all’interesse generale dell’ambiente e dei cittadini, concordata con i soggetti istituzionali locali (Regione, Provincia, Comuni) ha “priorità” rispetto all’attività su richiesta estemporanea, eccettuate le emergenze che hanno massima priorità e le richieste della Procura o delle forze dell’Ordine;
  • per l’attività non programmata derivata da richieste degli Enti territoriali e da segnalazioni/esposti dei cittadini, è talvolta definita una griglia di criteri che consente la definizione di priorità per utilizzare al meglio le risorse a disposizione; gli interventi su eventi a bassa priorità possono essere effettuati con tempi di risposta più lunghi;
  • richieste riguardanti contenziosi e/o querele tra singoli soggetti non sono di competenza istituzionale.
Azioni sul documento

ultima modifica 08/04/2016 08:41