Strumenti personali
Tu sei qui: Portale ARPAV L'attività I controlli ambientali Tipologia dei controlli

Tipologia dei controlli

controlli2.jpgLe attività di controllo sulle fonti di pressione ambientale (impianti, aziende, siti, sorgenti di campo elettromagnetico e di rumore,.etc..) si distinguono poi in:

  • controlli preventivi
  • controlli successivi

I controlli preventivi riguardano le attività tecnico-amministrative a supporto agli Enti Territoriali per l’approvazione di progetti, per il rilascio di autorizzazioni e titoli abilitativi e per l’espressione di pareri in campo ambientale.
I controlli successivi sono invece riferiti alle attività di controllo sul territorio svolte dopo che il progetto è stato approvato o l’impianto autorizzato, con l’attività in esercizio.

La modalità del controllo è così articolata:

  • controllo documentale: designa un controllo sulla documentazione dell’impianto senza effettuazione di misure, campionamenti o analisi (esempio: verifica di registri di carico e scarico, quaderni di manutenzione, etc.);
  • controllo tecnico: verifica, tramite sopralluogo, dei requisiti di carattere strutturale dello stabilimento e delle pertinenti attrezzature nel rispetto degli standard di qualità ambientale; si tratta di controlli puntuali che possono richiedere esecuzioni di misure o stime per verificare il corretto funzionamento e la sicurezza degli impianti (esempio: verifica del corretto funzionamento del sistema di raccolta e trattamento del percolato in una discarica);
  • controllo gestionale: indica il controllo sulla corretta gestione dell’impianto (esempio: verifica del Sistema di Gestione della Sicurezza degli impianti soggetti a normativa Seveso, verifica della corretta gestione degli autocontrolli, etc.);
  • controllo strumentale o analitico: inteso come monitoraggio diretto dell’impatto dell’impianto sull'ambiente, ai fini di garantire la conformità alle prescrizioni ambientali pertinenti. Questo tipo di controllo richiede un campionamento ed una successiva analisi e/o altro tipo di elaborazione;
  • controllo integrato: quale controllo dell’impatto complessivo di un impianto sull'ambiente, che in sede operativa può essere costituito dall'insieme dei controlli sopra descritti.
Azioni sul documento

ultima modifica 08/04/2016 08:39