Strumenti personali
Tu sei qui: Portale ARPAVinforma Amministrazione trasparente Pagamenti dell'amministrazione Fatturazione elettronica P.A. - Pagamenti ad ARPAV

Fatturazione elettronica P.A. - Pagamenti ad ARPAV

Dal prossimo 31 marzo 2015 scatta l’obbligo della fatturazione elettronica nei confronti della Pubblica Amministrazione, introdotto dall'art. 1, commi 209-214, della Legge n. 244/2007 e disciplinato dal Regolamento adottato con Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze n. 55 del 3 aprile 2013.
A decorrere da tale data, ogni fornitore dovrà produrre, nei confronti dell’Agenzia, esclusivamente fatture in forma elettronica, nel rispetto delle specifiche regole tecniche reperibili sul sito www.fatturapa.gov.it.
I fornitori dovranno effettuare la trasmissione della fattura elettronica, esclusivamente attraverso il Sistema di Interscambio (SDI) istituito dal Ministero dell’Economia e Finanze, la cui gestione è assegnata all’Agenzia delle Entrate.
Il D.M. n. 55/2013 specifica altresì le regole tecniche per l’identificazione univoca degli uffici delle amministrazioni destinatari della fatturazione e, all’art. 3, comma 1, impone alle Pubbliche Amministrazioni destinatarie di fatture elettroniche di individuare i propri uffici deputati alla ricezione delle fatture.
Si comunica che ARPAV ha individuato un unico ufficio incaricato per la ricezione delle fatture elettroniche, al quale l’Indice delle Pubbliche Amministrazioni (IPA) ha attribuito il codice univoco seguente: UF67GD. Tale codice dovrà essere riportato in ogni fattura elettronica inviata al Sistema d’Interscambio.
Si raccomanda ai fornitori di riportare nei documenti contabili, oltre ai dati richiesti dall’art. 42 del D.L. n. 66/2014 convertito con Legge n. 89/2014, i seguenti elementi al fine di rendere più facilmente processabile ogni fattura:

  • Il codice identificativo di gara (CIG), ove previsto dalle norme vigenti in tema di contratti pubblici/tracciabilità dei flussi finanziari;
  • Il codice unico di progetto (CUP) ove previsto nel caso di fatture riferite a progetti;
  • Il numero d’ordine con il quale è stata commissionata la prestazione/fornitura.

Per ogni approfondimento è possibile consultare la documentazione disponibile sul sito www.fatturapa.gov.it.

Azioni sul documento

ultima modifica 17/03/2015 12:40