Strumenti personali
Tu sei qui: Portale ARPAVinforma Comunicati stampa Archivio Comunicati Stampa Comunicati 2012 Ballò (VE). Incendio all'azienda Ideal Service

Ballò (VE). Incendio all'azienda Ideal Service

01/02/2012

(AAV) Mestre (VE) –  Questa notte si è sviluppato un incendio a Ballò di Mirano, in un capannone della ditta Ideal Service, contenente rifiuti non pericolosi da raccolta differenziata tra cui anche plastiche destinati al recupero.

Verso le 7 l’incendio risultava domato da parte delle squadre dei Vigili del Fuoco, sono tuttora in corso, comunque, le operazioni di smassamento del materiale combusto, per evitare il rischio di riattivazione  da nuovi focolai.

Il personale ARPAV, intervenuto in Pronta Disponibilità, si è recato nel luogo dell’incendio ed ha provveduto a misurare in diretta la qualità dell’aria ambiente, con l’ausilio dello Spettrometro GC-MS portatile, per valutare i livelli di Composti Organici Volatili in varie parti del territorio, sottovento rispetto all’incendio.

Sono stati inoltre effettuati, contemporaneamente, alcuni campioni di aria ambiente al fine di monitorare, tramite “canisters”, l’eventuale ricaduta di Composti Organici Volatili (COV) e quella di microinquinanti organici (diossine, furani, PCB, IPA) mediante “campionatore ad alto volume”.

Per l’intero periodo di tempo, la direzione di provenienza del vento è rimasta da Nord-Est, con velocità mediamente compresa tra 7 e 9 metri al secondo. Durante l’incendio i fumi caldi si sono portati al suolo e sono stati dispersi su un’area vasta dal forte vento di bora che ha continuato a spirare; pertanto i livelli di COV misurati hanno evidenziato, nei punti di massima ricaduta, presenza di Benzene rispetto ai valori di fondo sopra vento, comunque non rilevante rispetto agli standard di Qualità dell’Aria.

Nella mattinata, ad incendio spento, i fumi che continuavano ad uscire dal capannone coinvolto, essendo a temperatura decisamente inferiore, hanno iniziato a ricadere nell’area immediatamente circostante l’impianto. Per questo motivo le varie Autorità coinvolte (Comune, Provincia, ASL, ARPAV, VV.F.) hanno deciso l’evacuazione della popolazione da alcune aziende e da alcune abitazioni di detta area.

Il monitoraggio dell’aria in prossimità di alcuni edifici scolastici, nelle frazioni più interessate di Mirano, Dolo, Pianiga, Fiesso d’Artico e Stra, non ha evidenziato criticità.

Ulteriori campioni ambientali e di materiali sono in corso, per evidenziare gli esiti di eventuali ricadute nelle aree di maggior interesse. Non appena disponibili i relativi esiti analitici dai laboratori ARPAV, gli enti competenti saranno debitamente informati. Proseguirà comunque l’attività di indagine sull’evento e le sue conseguenze.

Agenzia Ambiente Veneto - ufficiostampa@arpa.veneto.it
Azioni sul documento

ultima modifica 01/02/2012 12:58