Strumenti personali
Tu sei qui: Portale ARPAVinforma Comunicati stampa Archivio Comunicati Stampa Comunicati 2019 ARPAV SEGNALA LA PRESENZA DEL COMPOSTO cC6O4 NEL PO

ARPAV SEGNALA LA PRESENZA DEL COMPOSTO cC6O4 NEL PO

16/04/2019

(AAV), Padova 16 Aprile 2019 - Nei monitoraggi delle acque superficiali del 2019 Arpav ha ampliato il pannello degli acidi perfluoroalchilcarbossilici e perfluoroalchilsolfonici, aggiungendo la sostanza perfluorurata cC6O4. Tale decisione è stata presa nell’ambito della Commissione Ambiente e Salute della Regione del Veneto.
Il composto cC6O4 appartiene alla categoria generale dei PFAS. E’ censito con il numero CAS 1190931-27-1 nel database globale dei PFAS dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico mondiale che attualmente annovera 4730 sostanze poli- e per-fluoroalchiliche.
Per la sostanza cC6O4 non esiste uno standard commerciale il che comporta, dal punto di vista analitico, che la determinazione debba essere considerata “semi-quantitativa”, con un elevato grado di incertezza circa l’esatta concentrazione di sostanza presente nei campioni analizzati.
Nei monitoraggi dell’anno corrente, a inizio marzo, le analisi di un campione di acqua superficiale della stazione di Corbola, nel fiume Po, prelevate da tecnici Arpav, hanno evidenziato la presenza della sostanza cC6O4 in concentrazione pari a 42 ng/L (nanogrammi/litro).
Contestualmente personale dell’ULSS 5 “Polesana” ha effettuato un campionamento di acqua potabile nel punto della rete di monitoraggio di San Basilio Ariano, in provincia di Rovigo, richiedendo espressamente la determinazione delle sostanze perfluorurate ed anche in questo campione si è evidenziata presenza del cC6O4 in concentrazione stimata pari a 65 ng/L.
Per quanto riguarda le fonti di pressione che possano avere generato l’immissione nel fiume Po della sostanza cC6O4, prevalentemente utilizzata nella produzione industriale di materie plastiche e derivati, sono in corso le indagini e le opportune verifiche.
Il 2 aprile Arpav ha effettuato un ulteriore campionamento di acque superficiali i cui risultati confermano la presenza della sostanza cC6O4 secondo la tabella che segue:

ComunecC6O4 (ng/L)
Castelmassa 85
Corbola 65
Villanova Marchesana 67
Taglio di Po 65

 

La metodica di riferimento applicata per la determinazione della sostanza è l’ISO 25101:2009.

Il monitoraggio continua e le informazioni sono fornite alla Regione del Veneto e a tutte le autorità competenti.

Agenzia Ambiente Veneto - ufficiostampa@arpa.veneto.it
Azioni sul documento

ultima modifica 16/04/2019 14:36