Strumenti personali
Tu sei qui: Portale ARPAVinforma Comunicati stampa Archivio Comunicati Stampa Comunicati dal 2000 al 2010 EMERGENZE METEOROLOGICHE. PRESENTATO UN NUOVO SERVIZIO METEOROLOGICO PER IL CENTRO FUNZIONALE DECENTRATO DELLA PROTEZIONE CIVILE

EMERGENZE METEOROLOGICHE. PRESENTATO UN NUOVO SERVIZIO METEOROLOGICO PER IL CENTRO FUNZIONALE DECENTRATO DELLA PROTEZIONE CIVILE

20/10/2009

Marghera (VE) - Prevedere gli eventi meteorologici improvvisi è uno dei prossimi obiettivi del Centro Funzionale Decentrato- CFD della Protezione Civile del Veneto, che stamani ha illustrato i primi sei mesi d'attività in una conferenza stampa a cui hanno partecipato l'Assessore Regionale alla Protezione Civile, Elena Donazzan, il Direttore Generale dell'Agenzia Regionale per l'Ambiente, Andrea Drago e il Segretario Regionale ai lavori pubblici, responsabile del CFD, Mariano Carraro. Il Centro Funzionale Decentrato è una struttura prevista per ogni regione da una direttiva della Presidenza del Consiglio dei Ministri, in Veneto è stato istituito lo scorso aprile e ha sede operativa a Marghera, dove lavora uno staff di trenta esperti della Protezione Civile, della Direzione Difesa del Suolo della Regione e di ARPAV. Le principali attività riguardano la gestione delle allerte idrauliche ed idrogeologiche e il monitoraggio delle valanghe e dei sismi.

Le allerte vengono lanciate dal CFD alle sezioni locali della Protezione Civile e alle istituzioni deputate al controllo e alla salvaguardia del territorio in seguito all'emissione di bollettini di previsione meteorologica di ARPAV. Numerose le occasioni che hanno occupato il Centro nei primi mesi di attività, dalla tromba d'aria di Riese Pio X (TV) in giugno, alla frana di Cancia a Borca di cadore (BL) in luglio, alle frane e smottamenti avvenuti la scorsa primavera a Padova e Vicenza in seguito ad abbondanti precipitazioni. 'Gli eventi meteorologici improvvisi e circostanziati territorialmente rappresentano, anche a causa dei cambiamenti climatici, un rischio sempre più frequente per il Veneto ' ha dichiarato Andrea Drago, direttore generale ARPAV e ha aggiunto ' per tale ragione ARPAV ha proposto alla Regione un Progetto Speciale per la Meteorologia che prevede strumenti e metodi innovativi per le previsioni di eventi improvvisi con una spesa di 600 mila euro in due anni, inoltre abbiamo stipulato una convenzione con il CNR di Padova per costruire nuovi modelli previsionali'.

Soddisfazione per l'attività del Centro Funzionale Decentrato è stata espressa dall'Assessore Elena Donazzan che ha sottolineato lo sforzo e l'impegno degli operatori del Centro in funzione tutti i giorni, inclusi i festivi, con un servizio di reperibilità notturna e in caso di allerta con un servizio 24 ore su 24.

Agenzia Ambiente Veneto - ufficiostampa@arpa.veneto.it
Azioni sul documento

ultima modifica 10/01/2011 11:21