Strumenti personali
Tu sei qui: Portale ARPAVinforma Comunicati stampa Archivio Comunicati Stampa Comunicati dal 2000 al 2010 INCENDIO ALLA DITTA KEMOXIDE - RISULTATO DELLE ANALISI MICROINQUINANTI ORGANICI

INCENDIO ALLA DITTA KEMOXIDE - RISULTATO DELLE ANALISI MICROINQUINANTI ORGANICI

26/10/2010

(AAV) Verona, 26 ottobre ' Si comunicano i risultati dei campionamenti di aria eseguiti per la ricerca dei microinquinanti organici (diossine) prodotti dall'incendio dell'azienda Kemoxide di San Pietro in Cariano (VR) avvenuto il 19 ottobre scorso. I campioni sono stati effettuati in via Torricelli- angolo Via Mirandola a San Pietro in Cariano, in piazza dei Tigli a Corrubio, in via Mirandola a Settimo Pescantina. I microinquinanti considerati sono: Policloro Dibenzo Diossine-Policloro Dibenzo Furani, Policloro Bifenili, Idrocarburi Policiclici Aromatici.
In due campioni i valori di concentrazione rilevati sono pari al livello del fondo naturale, nel terzo campione prelevato in piazza dei Tigli a Corrubio, si nota un leggero innalzamento delle Sostanze Organiche Volatili durante le fasi finali dello spegnimento dell'incendio e valori di policloro dibenzo diossine ' policloro dibenzo furani sono superiori al valore di fondo ma in linea con valori rilevati nella letteratura scientifica.Per quanto riguarda il Benzoapirene i valori sono inferiori a quanto previsto dalla concentrazione media annuale come obiettivo di qualità dell'aria (pari a 1 ng/m³), l'unico valore leggermente superiore si è registrato sempre nella fase di spegnimento in piazza dei Tigli a Corrubio.
Campionamenti per ricerca fibre di amianto. Poiché, da dichiarazioni del titolare della ditta, il tetto del capannone era costituito da fibrocemento incapsulato, il 20 e il 21 ottobre sono stati eseguiti nel perimetro della ditta Kemoxide, tre campionamenti per la ricerca di eventuali fibre di amianto aerodisperse. Tutti e tre i campioni, sottoposti ad analisi nel laboratorio del Centro Regionale Amianto di questo Dipartimento, hanno dato esito negativo.
Campionatori passivi. Per valutare l'andamento a lungo termine degli eventuali effetti sulla qualità dell'aria, in sei postazioni, individuate in base alla direzione prevalente dei venti e in prossimità di insediamenti abitativi, il 20 ottobre sono stati posizionati dei campionatori passivi, i risultati saranno pronti a breve.
I risultati delle analisi sono stati trasmessi ai Comuni di San Pietro in Cariano, Pescantina, Bussolengo, Verona, alle Aziende ULSS 20 e 22, alla Provincia e alla Prefettura.

Agenzia Ambiente Veneto - ufficiostampa@arpa.veneto.it
Azioni sul documento

ultima modifica 10/01/2011 10:21