Strumenti personali
Tu sei qui: Portale ARPAVinforma Comunicati stampa Archivio Comunicati Stampa Comunicati dal 2000 al 2010 INQUINAMENTO DELL'ARIA. PER IL WEEKEND ALTO IN TUTTO IL VENETO IL LIVELLO DELL'OZONO, MIGLIORAMENTO DA LUNEDI

INQUINAMENTO DELL'ARIA. PER IL WEEKEND ALTO IN TUTTO IL VENETO IL LIVELLO DELL'OZONO, MIGLIORAMENTO DA LUNEDI

20/07/2007

Padova, 20.7.2007 - A causa del tempo stabile e della conseguente alta pressione in Veneto il livello di ozono continua ad attestarsi su valori prossimi o superiori alle soglie di attenzione o di allarme. Il fenomeno è diffuso in tutta la pianura padana e nelle valli montane chiuse, in quanto la genesi e il comportamento dello smog fotochimico e quindi dell'ozono, sono tipici di bacini aerologici omogenei. Le soglie di allarme sono superate per più ore soprattutto in siti agricoli o forestali. La situazione è migliore in prossimità dei litorali dove le brezze permettono una discreta circolazione atmosferica, situazione analoga per le vallate alpine e prealpine aperte, caratterizzate da brezze di monte e di valle diurne e notturne. Fino a domenica la qualità dell'aria sulla pianura tenderà ad essere scadente, l'andamento dei massimi orari negli ultimi giorni e i modelli fotochimici di previsione su scala europea, fanno prevedere un ulteriore incremento delle concentrazioni. Per oggi e fino alla seconda metà della giornata di domenica permangono condizioni che comportano il rischio di superamento delle soglie e localmente di allarme. Per conoscere nel dettaglio la situazione dell'ozono in Veneto consultare il sito www.arpa.veneto.it/bollettini/htm/rete_ozono.asp
Miglioramento da lunedì. L'analisi dei modelli meteorologici evidenzia un lieve miglioramento della qualità dell'aria nei prossimi giorni, più sensibile a partire da lunedì, connesso a un lieve abbassamento dei valori termici e a una maggiore ventilazione, poiché l'anticiclone nord-africano tende a spostarsi sui Balcani e lascia spazio a un flusso da sud/ovest. Sulle zone montane il miglioramento della qualità dell'aria potrebbe essere più sensibile e anticipato, almeno parzialmente al pomeriggio di sabato.
Azioni coordinate fra le Regioni per contrastare l'inquinamento. Come previsto dal Decreto Legislativo 183/04, il coordinamento delle Regioni padane, incluse le Province di Trento e Bolzano e il Canton Ticino, supportato dalle locali Agenzie Ambientali, sta studiando il fenomeno dell'inquinamento atmosferico dovuto alle polveri sottili e ozono, su scala sovraregionale per individuare le azioni più idonee al contenimento del fenomeno. Il persistere di condizioni atmosferiche stabili, cioè alta pressione incentrata sul bacino padano e l'irraggiamento solare tipico di questa fase dell'anno, provoca una concomitante presenza di temperature e concentrazioni di ozono molto elevate. La natura e la vastità dell'inquinamento da ozono non permettono azioni emergenziali di contenimento efficaci a livello locale.
Ufficio Stampa
Tel. 049.8239315 fax 049.660966 cell. 3204304207
Agenzia Ambiente Veneto - ufficiostampa@arpa.veneto.it
Azioni sul documento

ultima modifica 10/01/2011 10:21