Strumenti personali
Tu sei qui: Portale ARPAVinforma Comunicati stampa Archivio Comunicati Stampa Comunicati dal 2000 al 2010 VALANGHE. NEL WEEKEND CON IL BEL TEMPO AUMENTA IL PERICOLO. SCONSIGLIATE LE ESCURSIONI FUORI PISTA CON SCI E CIASPE

VALANGHE. NEL WEEKEND CON IL BEL TEMPO AUMENTA IL PERICOLO. SCONSIGLIATE LE ESCURSIONI FUORI PISTA CON SCI E CIASPE

18/01/2008

Arabba (BL), 18 gennaio 2008 - Il progressivo rialzo delle temperature nel weekend, associato all'abbondante apporto nevoso degli ultimi giorni, alza il pericolo di valanghe sulla montagna veneta. Il Centro Valanghe di Arabba - Dipartimento per la Sicurezza del Territorio ARPAV prevede per sabato e domenica un grado 4 di pericolo (il grado massimo è 5). «Il fine settimana - spiega Alberto Luchetta, direttore del Dipartimento per la Sicurezza del Territorio ARPAV - presenta condizioni molto particolari, neve abbondante e netto rialzo termico, situazione che non si verificava da anni». Il consiglio è di evitare le escursioni fuori pista senza indulgere alla tentazione del sole splendente.
Neve. Le perturbazioni dei giorni scorsi hanno apportato mediamente 20 - 25 centimetri di neve fresca nelle Dolomiti Settentrionali (Cortina/Arabba), 30- 40 cm nelle Dolomiti meridionali (Agordino, Zoldano), 50 - 60 cm nelle Prealpi Bellunesi, 30 - 50 cm nelle Prealpi vicentine e 15 -20 cm nelle Prealpi veronesi. La neve fresca si è depositata su uno strato di neve recente in via di assestamento appesantendo ulteriormente i pendii già sovraccarichi e determinando forti condizioni di instabilità.
Pericolo valanghe. Il pericolo di valanghe è forte (grado 4 su una scala di 5) nelle Prealpi bellunesi (Alpago) e nelle Dolomiti meridionali (Agordino, Zoldano), marcato (grado 3 su 5) nel resto del territorio montano. Oltre i 1600 metri si potranno verificare distacchi spontanei di valanghe di medie dimensioni.
Previsione del tempo. Il tempo migliorerà fino a diventare soleggiato da sabato con un progressivo aumento delle temperature e della quota dello zero termico che domenica arriverà oltre i 3000 metri di quota. Il forte riscaldamento determinerà aumento delle valanghe specie alle quote medio-basse.
Fenomeni critici. Forte riscaldamento con zero termico a 2900 metri sabato e a 3100 metri domenica.
Misure di sicurezza. Il pericolo di valanghe interessa oltre agli ambiti non controllati della montagna anche le vie di comunicazione in quota. Le condizioni per escursioni, discese fuori pista e gite scialpinistiche sono critiche specie oltre il limite del bosco.
Per approfondimenti è possibile consultare il bollettino neve e valanghe su www.arpa.veneto.it/csvdi, oppure tel 043678008, il servizio è attivo 24 ore su 24.
Agenzia Ambiente Veneto - ufficiostampa@arpa.veneto.it
Azioni sul documento

ultima modifica 10/01/2011 10:21