Strumenti personali
Tu sei qui: Portale ARPAVinforma Indicatori Ambientali Indicatori Ambientali Atmosfera Emissioni Emissioni di microinquinanti (As, Cd, Ni, Pb, BaP)
Indicatore Obiettivo DPSIR Stato attuale indicatore Trend della risorsa
Emissioni di microinquinanti (As, Cd, Ni, Pb, BaP) Le emissioni regionali di microinquinanti sono in diminuzione ? P  

DESCRIZIONE

I microinquinanti come Arsenico (As), Cadmio (Cd), Nichel (Ni) e Piombo (Pb) sono sostanze inquinanti spesso presenti nell’aria a seguito di emissioni provenienti da diversi tipi di attività industriali. Le emissioni di As, Ni e Pb derivano in gran parte dalla combustione nell’industria e dai processi produttivi, oltre al trasporto su strada per il Pb ed alla produzione di energia per il Ni. Il Benzo(a)pirene (BaP) appartiene alla classe di composti definiti come Idrocarburi Policiclici Aromatici (IPA), che si originano principalmente dalla combustione incompleta in impianti industriali, nei veicoli a motore, ma soprattutto negli impianti residenziali di riscaldamento, in particolare alimentati a combustibile legna. Gli IPA sono in massima parte assorbiti sulle particelle carboniose emesse dalle stesse fonti emissive. Un numero considerevole di IPA presenta attività cancerogena.

OBIETTIVO
Attualmente non sono stabiliti limiti di emissione per tali microinquinanti. A livello europeo, la Direttiva (UE) 2016/2284 stabilisce l’obbligo di comunicazione annua delle emissioni nazionali totali di As, Cd, Ni, Pb e BaP (assieme ad altri metalli pesanti, IPA e composti organici attualmente non stimati in INEMAR Veneto 2013).

VALUTAZIONE
faccina gialla A livello regionale è stato realizzato l’inventario delle emissioni in atmosfera (INEMAR Veneto) che stima le emissioni riferite all'annualità 2013 di 11 macroinquinanti e 5 microinquinanti a livello comunale per 208 attività emissive, secondo la metodologia EMEP/EEA e la nomenclatura delle fonti SNAP97. Gli 11 Macrosettori emissivi SNAP97 sono presentati nei grafici relativi agli inquinanti atmosferici. I dati presentati nella scheda indicatore fanno riferimento ad INEMAR Veneto 2013 nella versione definitiva.

In Veneto nel 2013 le emissioni di arsenico (As) sono prodotte per l’88% dal comparto industriale (7% dal M01 – Produzione di energia, 30% dal M03 – Combustione nell'industria, 51% dal M04 – Processi produttivi).

Dati e grafico fonti emissive regionali As INEMARVeneto 2013

Le emissioni di cadmio (Cd) derivano principalmente dal M02 – Combustione non industriale con il 55% sul totale regionale, e secondariamente dalle fonti industriali (20% dal M03 – Combustione nell’industria, 12% dal M04 – Processi produttivi).

Dati e grafico fonti emissive regionali Cd INEMARVeneto 2013

Come per l’arsenico, anche per il nichel (Ni) le emissioni provengono per la maggior parte (80%) dal comparto industriale (18% dal M01, 34% dal M03 e 28% dal M04).

Dati e grafico fonti emissive regionali Ni INEMARVeneto 2013

I macrosettori che contribuiscono maggiormente all'emissione di piombo (Pb) in Veneto sono il M03 – Combustione nell'industria ed il M04 – Processi produttivi (rispettivamente 41% e 26% del totale regionale), seguiti dal M07 – Trasporto su strada (16%) e dal M02 – Combustione non industriale (11%, in particolare dagli impianti di riscaldamento residenziale alimentati a legna.

Dati e grafico fonti emissive regionali Pb INEMARVeneto 2013

Le emissioni di benzo(a)pirene (BaP) provengono quasi esclusivamente dal M02 – Combustione non industriale (97% sul totale regionale), in particolare dagli impianti di riscaldamento residenziale alimentati a legna.

Dati e grafico fonti emissive regionali BaP INEMARVeneto 2013

Il trend dell’indicatore non è al momento valutabile. In INEMAR Veneto 2013 vengono pubblicate per la prima volta le stime emissive dei microinquinanti (As, Cd, Ni, Pb, BaP) oggetto di regolamentazione da parte della normativa sulla qualità dell’aria (D. Lgs. 155/2010 e ss.mm.ii.). A partire dalla prossima edizione dell’inventario sarà quindi possibile desumere un trend anche per questi composti di crescente interesse per la tutela della salute.

Mappe regionali delle emissioni annuali a livello comunale di arsenico (As), cadmio (Cd), nichel (Ni), piombo (Pb) e benzo(a)pirene (BaP), basate su INEMAR Veneto 2013.

emiss_com_2013_DEF_As.jpg emiss_com_2013_DEF_Cd emiss_com_2013_DEF_Ni.jpg
emiss_com_2013_DEF_Pb.jpg emiss_com_2013_DEF_BaP.jpg

clicca sulle singole mappe per ingrandirle

L'aggiornamento dell’indicatore con i dati dell’anno 2015 è previsto per gennaio 2020

licenzalicenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.

Metadati
Data ultimo aggiornamento 28/2/2017
Fonte dei dati ARPA VENETO - REGIONE VENETO
Fonte dell'indicatore ARPA VENETO - REGIONE VENETO
Sorgente digitale dei dati INEMAR VENETO 2013, Inventario Emissioni in Atmosfera in Regione Veneto nell'anno 2013 - dati definitivi
Scopo
Unità di misura kilogrammi/anno (kg/a)
Metodo di elaborazione
Riferimento normativo
Valore di riferimento
Periodicità di rilevamento dei dati ogni 2-3 anni (rif. D.Lgs. 155/2010)
Periodicità di rilevamento dell'indicatore ogni 2-3 anni (rif. D.Lgs. 155/2010)
Periodicità di riferimento dal 1/1/2013 - al 31/12/2013
Unità elementare di rilevazione comune
Livello minimo geografico Comunale
Copertura geografica regionale
Aspetti da migliorare
Link utili
DPSIR
  • D - Determinante
  • P - Pressione
  • S - Stato
  • I - Impatto
  • R - Risposta
Stato attuale
  • Positivo
  • Intermedio o incerto
  • Negativo
Trend della risorsa
  • In miglioramento
  • Stabile o incerto
  • In peggioramento