Strumenti personali
Tu sei qui: Portale ARPAVinforma Notizie

Notizie 2014

17/09/2014

RemTech Expo 2014

 

Le attività dell’Osservatorio di ARPAV per la sicurezza del mare
21/08/2014

Le attività dell’Osservatorio di ARPAV per la sicurezza del mare

In riferimento all'articolo pubblicato ieri dal Resto del Carlino – Edizione di Rovigo “Un Osservatorio costiero. Così ci sentiamo più sicuri”, è doveroso informare che da diversi anni, in ARPAV, è operativo l’Osservatorio acque marine e lagunari del Veneto. L’Osservatorio è una struttura tematica a livello regionale che organizza ed attua i programmi di monitoraggio previsti dalla Regione per il controllo della qualità delle acque marino-costiere e delle acque destinate alla balneazione.

Segnalazione sospetto inquinamento nel Comune di Lendinara – Aggiornamento del 12 agosto 2014
12/08/2014

Segnalazione sospetto inquinamento nel Comune di Lendinara – Aggiornamento del 12 agosto 2014

Lo scorso 2 agosto, il personale del Dipartimento ARPAV di Rovigo, a seguito della segnalazione relativa alla presenza di macchie scure e maleodoranti allo scolo consortile “Ramostorto” loc. Ramodipalo ha effettuato i campionamenti del caso delle acque superficiali. Gli esiti analitici pervenuti in data odierna hanno confermato la presenza di una significativa contaminazione delle acque di natura organica (con valori elevati in particolare di carica batterica di tipo fecale, COD, azoto ammoniacale) di cui è stata data immediata comunicazione agli enti locali e sanitari competenti.

Relazione preliminare sui fenomeni temporaleschi di sabato 9 agosto
12/08/2014

Relazione preliminare sui fenomeni temporaleschi di sabato 9 agosto

Nella giornata di sabato 9 agosto, si sono verificate su tutto il territorio regionale diverse fasi con fenomeni temporaleschi, alcuni dei quali particolarmente intensi: a Santo Stefano di Cadore, nel Comelico, sono caduti nel pomeriggio circa 114 mm di pioggia, concentrati quasi esclusivamente in 3 ore.

Segnalazione di sospetti inquinamenti a Lendinara (RO). Aggiornamento sui controlli di ARPAV
08/08/2014

Segnalazione di sospetti inquinamenti a Lendinara (RO). Aggiornamento sui controlli di ARPAV

Aggiornamento sui controlli di ARPAV effettuati nei giorni 15 e 25 luglio e 2 agosto. Previsto un incontro con il Comune per inquadrare lo stato delle attività in corso e definire eventuali altre azioni.

Eventi temporaleschi che hanno colpito il Veneto nei primi tre giorni di agosto 2014
07/08/2014

Eventi temporaleschi che hanno colpito il Veneto nei primi tre giorni di agosto 2014

Vengono descritti i molteplici eventi temporaleschi che hanno interessato l'intero territorio regionale nel periodo 1-3 agosto 2014. Inoltre viene fornita una specifica analisi dell'evento alluvionale che ha colpito gravemente i Comuni di Refrontolo e Tarzo, analizzando i vari dati meteorologici attualmente disponibili.

Pollini e Spore fungine in provincia di Belluno - monitoraggio aerobiologico
05/08/2014

Pollini e Spore fungine in provincia di Belluno - monitoraggio aerobiologico

E' on line la relazione annuale su "Pollini e Spore fungine in provincia di Belluno - monitoraggio aerobiologico" elaborata dal Dipartimento Provinciale di Belluno. Si tratta del documento di sintesi dei monitoraggi effettuati nel territorio bellunese per pollini e spore fungine aerodisperse che analizza i dati delle concentrazioni giornaliere rilevati nel 2013 per le famiglie botaniche arboree ed erbacee di interesse allergologico nelle stazioni di monitoraggio di Belluno, Feltre e Agordo. La relazione contiene inoltre un confronto con i dati relativi al monitoraggio condotto nel 2012.

Ozono: disponibili le mappe di previsione delle concentrazioni massime giornaliere
05/08/2014

Ozono: disponibili le mappe di previsione delle concentrazioni massime giornaliere

Dal 4 agosto 2014 sono consultabili le mappe con la concentrazione massima prevista di ozono per il giorno in corso e per quello successivo. L'iniziativa nasce dalla collaborazione fra ARPA Veneto e ARPA Emilia Romagna. Con le mappe, prodotte e rese disponibili con cadenza giornaliera da ARPA Emilia Romagna, è possibile fornire un'informazione dettagliata sui livelli massimi di ozono previsti, non solo nelle diverse aree del Veneto, ma anche a livello dell'intero Bacino Padano.

Installata una stazione termo-pluviometrica a Jesolo
01/08/2014

Installata una stazione termo-pluviometrica a Jesolo

“L’acquisizione di nuovi dati potrà accrescere le nostre conoscenze in un’area caratterizzata da condizioni meteorologiche particolari e, con tali finalità, abbiamo trovato sintonia nell’iniziativa di Jesolo Turismo”, spiega il direttore generale di ARPAV Carlo Emanuele Pepe. La stazione termo-pluviometrica di Jesolo è di tipo rilocabile, dotata di un termometro e di un pluviometro. I dati registrati dai sensori sono aggiornati con frequenza oraria e già disponibili all'utenza esterna attraverso il portale di Arpav: www.arpa.veneto.it - Meteo Veneto - Dati in diretta".

Parliamo di... Numero 19. Radon: come proteggersi
01/08/2014

Parliamo di... Numero 19. Radon: come proteggersi

Il Radon è un nemico invisibile presente nelle nostre case. In Veneto ci sono zone in cui sono state rilevate concentrazioni in aria significative di questa sostanza. Ma perché è pericoloso per la nostra salute e come possiamo proteggerci? Ne parliamo con Flavio Trotti, Dirigente del Servizio Osservatorio Agenti Fisici di ARPAV.

Sversamento di gasolio nei pressi della bretella autostradale di Verona Est. Intervento ARPAV
30/07/2014

Sversamento di gasolio nei pressi della bretella autostradale di Verona Est. Intervento ARPAV

Il 28 luglio 2014 il rovesciamento di un autoarticolato, nei pressi del sottopasso della bretella autostradale di Verona Est – Comune di San Martino Buon Albergo ha provocato lo sversamento di circa 400 litri di gasolio che in parte si è disperso sulla carreggiata e in parte è defluito in un pozzetto di raccolta per le acque meteoriche. Una squadra dei vigili del fuoco, i tecnici del Dipartimento ARPAV di Verona e i tecnici della Società Autostrade, prontamente intervenuti, hanno provveduto a chiudere il pozzetto per evitare ulteriori immissioni di gasolio e a porre in sicurezza il tratto dello svincolo interessato dalla presenza del combustibile, tramite l’utilizzo di materiale assorbente.

Controlli ARPAV su un canale a Saguedo di Lendinara (RO). I risultati
29/07/2014

Controlli ARPAV su un canale a Saguedo di Lendinara (RO). I risultati

Si sono concluse le analisi che il Dipartimento Regionale Laboratori di ARPAV ha effettuato su un campione di acque prelevate in un canale in località Saguedo e su un campione di digestato prelevato presso un impianto di biomasse. Il campione di acque superficiali ha rilevato la presenza di microalghe rosse appartenenti alla specie Euglena sanguinea, oltre a sostanze e composti organici di probabile origine da scarichi civili.

Monitoraggio della frana dell'abitato di Cancia nel comune di Borca di Cadore: il 30 luglio ARPAV effettua prove tecniche del sistema di allarme
29/07/2014

Monitoraggio della frana dell'abitato di Cancia nel comune di Borca di Cadore: il 30 luglio ARPAV effettua prove tecniche del sistema di allarme

In seguito alla realizzazione del sistema di monitoraggio e allarme della colata detritica che insiste sull'abitato di Cancia e sul villaggio turistico "Corte delle Dolomiti", l'U.O. Fisica Ambientale del Dipartimento Provinciale ARPAV di Belluno, contribuisce alla verifica dei segnali di allarme predisposti con una serie di prove fonometriche utili ad individuare eventuali criticità nel sistema di allertamento.

ARPAV e Guardia Costiera controllano l'Adriatico veneto
28/07/2014

ARPAV e Guardia Costiera controllano l'Adriatico veneto

Conclusa da pochi giorni la campagna di luglio per il monitoraggio delle acque marine e costiere del Veneto su circa 30 stazioni. Tutti i parametri rilevati con le strumentazioni automatiche e le ispezioni visive effettuate con la telecamera subacquea sono risultati nella norma. Da segnalare la presenza in alcune zone centro-nord di meduse, in particolare della specie Rhyzostoma pulmo (polmone di mare, non pericolosa per l'uomo), e l'avvistamento di un branco di delfini al largo del Delta del Po (verosimilmente tursiopi o stenelle striate).

Rapporto sui rifiuti. L’eccellenza del Veneto presentata nell’annuario dei dati ambientali ISPRA a Roma
28/07/2014

Rapporto sui rifiuti. L’eccellenza del Veneto presentata nell’annuario dei dati ambientali ISPRA a Roma

La gestione dei rifiuti conferma che il Veneto nel 2013 si colloca ai primi posti tra le regioni italiane quanto a raccolta differenziata che ha raggiunto infatti il 63,6% del totale (+1,1% rispetto al 2012), per una quantità pari a un milione 406 mila tonnellate. Ma ben 455 su 581 comuni veneti hanno già superato l’obiettivo del 65% fissato dall’Unione Europea per il 2015. In parallelo si assiste alla progressiva diminuzione della quantità del rifiuto residuo, che è stata di 806 mila tonnellate (-3,0%).

Linee guida per la predisposizione dei Piani dell’illuminazione per il contenimento dell’inquinamento luminoso (PICIL)
24/07/2014

Linee guida per la predisposizione dei Piani dell’illuminazione per il contenimento dell’inquinamento luminoso (PICIL)

E’ stata approvata in data 26 giugno 2014 la Delibera Regionale n. 1059 contenente le Linee guida per la predisposizione dei Piani dell’illuminazione per il contenimento dell’inquinamento luminoso (PICIL) di cui alla Legge Regionale 17/09, redatte dall’Osservatorio permanente sull’Inquinamento Luminoso, istituito presso ARPAV. Le Linee guida perseguono il fine di uniformare l’attività di pianificazione, fornendo indicazioni e supporto alla stesura dei PICIL, e costituendo un riferimento fondamentale anche nel caso di rifacimento di impianti di illuminazione pubblica.

Incendio in un'autorimessa di camper all'Arcella (PD). I risultati delle analisi sui microinquinanti
23/07/2014

Incendio in un'autorimessa di camper all'Arcella (PD). I risultati delle analisi sui microinquinanti

Le analisi sui microinquinanti relativi all’incendio in un’autorimessa di camper all’Arcella (PD ) di venerdi 18 luglio hanno evidenziato nel punto individuato di massima ricaduta delle emissioni valori durante l’evento pari a 0,5413 pg/m3 valore leggermente superiore a quelli misurati in siti ad alte concentrazioni di insediamenti industriali e comunque tipici di eventi di questo tipo e valore di concentrazione di PCDD/F post evento pari a 0,0436 pg/m3 in linea con i livelli di fondo dell’aria urbana, in zone lontane da potenziali sorgenti di emissione indicati dall’APAT.

Azioni sul documento

ultima modifica 15/01/2014 15:10