Strumenti personali
Tu sei qui: Portale ARPAVinforma Notizie Notizie 2018

Notizie 2018

Qualità dell’aria nel Bacino Padano. Al via la prima indagine “verde” sulla popolazione: compilando il questionario contribuisci a piantare un albero
29/11/2018

Qualità dell’aria nel Bacino Padano. Al via la prima indagine “verde” sulla popolazione: compilando il questionario contribuisci a piantare un albero

Debutta “Valuta l’aria”, la prima rilevazione sovraregionale sulla percezione della qualità dell’aria da parte dei cittadini del Bacino Padano, nell’ambito del progetto europeo Life Prepair: si tratta di un’indagine online rivolta alla popolazione di Valle D'Aosta, Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Veneto, Trentino, Friuli Venezia Giulia. Ogni questionario “vale” 500 punti che possono aumentare partecipando a un gioco ultimata la compilazione. I punti saranno convertiti in donazione per l'acquisto di alberi da piantare sulle Dolomiti. Obiettivo: raccogliere almeno 5.000 questionari con opinioni e suggerimenti sull’inquinamento atmosferico nel bacino padano e creare un'area boschiva per ridurre le emissioni di anidride carbonica.

Qualità dell'aria. Tre nuove campagne ARPAV con centraline mobili a Jesolo (VE), Castelnovo Bariano (RO) e a Tarzo (TV)
27/11/2018

Qualità dell'aria. Tre nuove campagne ARPAV con centraline mobili a Jesolo (VE), Castelnovo Bariano (RO) e a Tarzo (TV)

Nel comune di Tarzo la campagna di monitoraggio della qualità dell’aria è partita il 20 novembre. A Jesolo le misure degli inquinanti atmosferici sono iniziate oggi mentre a Castelnuovo Bariano la campagna partirà domani, 28 novembre. A conclusione di tutte le campagne previste nell'anno per ogni territorio monitorato, i tecnici ARPAV predisporranno una relazione sulle misure effettuate e sulla qualità dell'aria rilevata.

Veneto virtuoso nella gestione dei rifiuti urbani: i dati del Rapporto 2017
26/11/2018

Veneto virtuoso nella gestione dei rifiuti urbani: i dati del Rapporto 2017

Nel 2017 il Veneto ha raggiunto il 68 % di raccolta differenziata, percentuale che porta la regione oltre l’obiettivo del 65 % previsto dalla normativa nazionale. Si conferma l’andamento positivo degli ultimi anni che colloca la regione al primo posto in Italia.

28 novembre 2018 - Rischio Industriale: prova sistema di allertamento a Marghera
26/11/2018

28 novembre 2018 - Rischio Industriale: prova sistema di allertamento a Marghera

Il giorno 28 novembre, dalle 11.30 alle 12.30, verrà effettuata una prova del sistema di allertamento della popolazione di Marghera in caso di incidente rilevante di origine industriale. La prova ha lo scopo di verificare il funzionamento dell’impianto sirene e del suo sistema di gestione. Le stesse potranno suonare ripetutamente nel corso dei test.

Qualità dell'aria a Bagnoli di Sopra: on line la relazione sui monitoraggi effettuati
21/11/2018

Qualità dell'aria a Bagnoli di Sopra: on line la relazione sui monitoraggi effettuati

I dati raccolti evidenziano come parametri più critici, specialmente nel periodo invernale, il PM10 e il Benzo(a)pirene, in analogia con quanto rilevato dalle centraline fisse aria presenti nel territorio provinciale

Incendio alla Vermetal di Povolaro (VI). Inquinanti al di sotto dei limiti di rilevabilità
21/11/2018

Incendio alla Vermetal di Povolaro (VI). Inquinanti al di sotto dei limiti di rilevabilità

Oggi verso le 11.30 una squadra di ARPAV, allertata dai Vigili del Fuoco, è intervenuta nell’incendio dell’azienda Vermetal, nella zona industriale di Povolaro di Dueville (VI). L’azienda opera nel campo della verniciatura di supporti metallici e plastici. All’arrivo in azienda il personale di ARPAV ha effettuato misure sulla qualità dell’aria nella direzione delle abitazioni, che sono risultate al di sotto dei limiti di rilevabilità sia per l’acido cloridrico che per le sostante organiche totali.

Le Regioni del Bacino Padano insieme per il corretto uso delle biomasse nel riscaldamento domestico
21/11/2018

Le Regioni del Bacino Padano insieme per il corretto uso delle biomasse nel riscaldamento domestico

Al via la campagna di comunicazione congiunta “Brucia bene la legna, non bruciarti la salute” del progetto europeo PREPAIR per sfatare i luoghi comuni su questo tema e informare i cittadini sulle possibili conseguenze per la salute e per l’ambiente

Rifiuti speciali: pubblicato il rapporto sulla produzione e gestione in Veneto relativo all’anno 2016
19/11/2018

Rifiuti speciali: pubblicato il rapporto sulla produzione e gestione in Veneto relativo all’anno 2016

Il rapporto presenta i dati relativi alla produzione dei rifiuti speciali (non pericolosi, pericolosi e da costruzione e demolizione), alla gestione e ai flussi import-export, con i valori raccolti ed elaborati per l’anno 2016 in Veneto. Il documento fornisce il quadro aggiornato delle informazioni per orientare e supportare la pianificazione regionale in tema di gestione dei rifiuti

Educazione alla Sostenibilità: una Conferenza nazionale per il rilancio del Sistema IN.F.E.A.S.
19/11/2018

Educazione alla Sostenibilità: una Conferenza nazionale per il rilancio del Sistema IN.F.E.A.S.

A Cagliari il 22 e 23 novembre prossimi la Regione autonoma della Sardegna organizza la conferenza nazionale per fare il punto sullo stato attuale dei sistemi Infeas nazionali e regionali e per creare un momento di confronto sul ruolo e il significato dell’educazione alla sostenibilità, come insieme di soggetti e luoghi di valenza territoriale e multifunzionale per la cultura ed economia della sostenibilità. Tra i protagonisti anche le Agenzie e il Sistema nazionale di protezione dell’ambiente

Qualità dell'aria: una centralina mobile a Tisoi (BL)
15/11/2018

Qualità dell'aria: una centralina mobile a Tisoi (BL)

Inizia domani, 16 novembre, la seconda campagna di monitoraggio prevista per l’anno in corso nel comune di Belluno. La centralina, posizionata presso la ex scuola primaria di Tisoi, rileverà i principali inquinanti atmosferici per due mesi

On line i dati idro-meteorologici dell’alluvione del 27-30 ottobre
15/11/2018

On line i dati idro-meteorologici dell’alluvione del 27-30 ottobre

Date le eccezionali caratteristiche dell’evento atmosferico che ha ha colpito il Veneto lo scorso ottobre, Arpav ha elaborato i dati meteorologici e idrometrici osservati dalla rete di stazioni automatiche di monitoraggio per metterli a disposizione di cittadini, progettisti e mondo scientifico

On line il bollettino per gli utenti della montagna
13/11/2018

On line il bollettino per gli utenti della montagna

Riprende la pubblicazione sul sito ARPAV del bollettino Termo-Igrometrico, che fornisce indicazioni di previsione su alcuni parametri meteorologici tipici della stagione invernale in montagna, condizioni di temperatura, umidità e vento alle quote di 1000, 1500 e 2000 m, nonché una tendenza sull’andamento della temperatura a lungo termine. Il bollettino è utile ai gestori degli impianti di innevamento artificiale, per la programmazione delle attività, e a tutti gli utenti interessati a conoscere i parametri significativi del tempo in montagna

Risorsa idrica: le piogge eccezionali di fine ottobre nell'ultimo rapporto pubblicato
12/11/2018

Risorsa idrica: le piogge eccezionali di fine ottobre nell'ultimo rapporto pubblicato

Il rapporto sulla risorsa idrica descrive la situazione registrata nel mese precedente, evidenziando eventuali situazioni particolari o criticità registrate rispetto ai valori medi del periodo. Nell'ultimo rapporto è descritto l'evento eccezionale con i relativi record di precipitazioni rilevati da alcune centraline pluviometriche Arpav tra il 27 e il 29 ottobre, tra queste la stazione di Soffranco a Longarone, con 716 mm di pioggia pari al 98% della quantità complessiva registrata nel mese. Gli apporti mensili sono stati molto superiori alla media del periodo 1994 - 2017 (+82%) e ovunque i bacini idrografici hanno avuto un surplus pluviometrico, ad esempio il Piave che registra uno scarto rispetto alla media pari a +198%

Qualità dell’aria: on line i risultati dei monitoraggi fatti a Verona in via Morosini e a Bussolengo (VR)
09/11/2018

Qualità dell’aria: on line i risultati dei monitoraggi fatti a Verona in via Morosini e a Bussolengo (VR)

Le campagne sono state effettuate in due periodi, invernale ed estivo. A Verona i dati raccolti individuano gli ossidi di azoto quali inquinanti più critici per il sito monitorato, soprattutto nel periodo invernale. A Bussolengo il confronto dei dati rilevati con quelli delle stazioni fisse di Verona evidenzia una maggiore concentrazione media di ossidi di azoto e concentrazioni di polveri sottili che non si discostano in maniera significativa da quelle rilevate dalle stazioni fisse

Azioni sul documento

ultima modifica 05/01/2018 09:31