Strumenti personali
Tu sei qui: Portale ARPAVinforma Bollettini

RADAR DI VALEGGIO (VR)

         



IL RADAR DI TEOLO DANNEGGIATO DAL TEMPORALE

Il forte temporale di sabato 27 luglio ha danneggiato il radar meteo Arpav di Teolo sui colli Euganei compromettendone la funzionalità. L’Agenzia ha attivato una serie di azioni volte alla risoluzione del problema in particolare un intervento sui sistemi di alimentazione elettrica. La riparazione potrebbe richiedere alcune settimane e fino al completamento il radar rimarrà spento, anche al fine di evitare ulteriori possibili danneggiamenti. Continuano ad essere disponibili le immagini del radar Arpav di Concordia Sagittaria che garantiscono la completa copertura del territorio regionale nelle due modalità corto o lungo raggio. Negli scorsi mesi i due radar sono stati sottoposti a revisione e aggiornamento e come per tutte le nuove installazioni, continuano le attività di affinamento della qualità dei dati e delle immagini.

APP TEMPORALI: le informazioni fornite dalla App Temporali si basano sui dati elaborati a partire dai radar meteorologici di Teolo, Concordia e Monte Macaion (BZ). Si segnala quindi che, mancando attualmente il contributo del radar di Teolo, sarà ridotta la visibilità dei fenomeni temporaleschi che si verificheranno nelle zone sud-occidentali della regione, e le notifiche potranno quindi risultare incomplete per queste aree.

Attualmente nelle nuove immagini l'orario viene indicato in fuso UTC, ovvero riferito al meridiano di Greenwich, quindi 2 ore in ritardo rispetto all'orario legale italiano.



Note sull'interpretazione delle immagini

Il radar emette dei segnali che, in presenza di precipitazioni, vengono in parte riflessi verso l'antenna. Parte delle onde sono riflesse dagli oggetti intercettati e raggiungono di ritorno il radar, che le registra. Le mappe rappresentano i fenomeni meteorologici così rilevati mediante una scala in falsi colori che va dal verde (precipitazione debole) fino al rosso e viola (precipitazione di forte intensità).
I dati vengono pubblicati in tempo reale e quindi non sono sottoposti a validazione; come tali hanno solamente uno scopo divulgativo e non possono essere diffusi, pubblicati, commercializzati se non con il preventivo consenso di ARPAV.
La rappresentazione del segnale, inoltre, non è esente da problematiche che possono portare ad una non corretta interpretazione del dato registrato dal radar. Ad esempio, le mappe possono mostrare echi, generalmente deboli, non associati ad effettiva precipitazione al suolo ma solo a precipitazione in quota, oppure derivanti da ostacoli - quali rilievi prealpini, sciami di insetti/uccelli, impatto del fascio con il suolo o con l'area lagunare veneziana - non completamente filtrati e rimossi dal software di elaborazione. Infine, in presenza di precipitazioni molto deboli o a carattere nevoso, i fenomeni possono non essere visualizzati nelle mappe.
Le immagini visualizzano le informazioni registrate ogni 10 minuti dai radar presenti nel territorio regionale. L'animazione presenta le ultime 6 immagini rilevate in sequenza.


Approfondimenti e informazioni sul Radar meteorologico