Strumenti personali
Tu sei qui: Portale ARPAVinforma Bollettini Aria

Bollettino livelli di allerta PM10

Il bollettino è emesso dal 1 ottobre al 31 marzo il lunedì e il giovedì (giornate di controllo) entro le ore 13:00 e mostra, per i comuni facenti parte di un agglomerato - ai sensi della zonizzazione- o con più di 30.000 abitanti o comuni che hanno inviato alla Regione Veneto richiesta formale di adesione all'Accordo di Bacino, il livello di allerta raggiunto in relazione alle concentrazioni di PM10. Il primo livello di allerta si attiva, a partire dal giorno successivo a quello di controllo, in caso di 4 giorni consecutivi di superamento del limite di legge giornaliero del PM10. Se gli sforamenti si protraggono per oltre 10 giorni si attiva il secondo livello di allerta. I livelli di allerta restano in vigore fino al successivo giorno di controllo compreso. Per maggiori informazioni sulle modalità di attivazione e rientro dai livelli di allerta di rimanda al testo integrale del Nuovo Accordo di Bacino Padano. Per approfondimenti sulle modalità di informazione al pubblico dei livelli di PM10 si rimanda al link Informazione al pubblico sui livelli di PM10


LIVELLO DI ALLERTA MECCANISMO DI ATTIVAZIONE DELL'ALLERTA SEMAFORO
NESSUNA ALLERTA Numero di giorni consecutivi di superamento del valore limite di 50 µg/m3 inferiore a 4

VERDE.JPG

PRIMO LIVELLO Attivato dopo 4 giorni consecutivi di superamento nella stazione di riferimento del valore limite di 50 µg/m3 sulla base della verifica effettuata il lunedì e giovedi (giorni di controllo) sui quattro giorni antecedenti. I livelli di allerta restano in vigore fino al giorno di controllo successivo compreso

ARANCIO.JPG

SECONDO LIVELLO Attivato dopo 10 giorni consecutivi di superamento nella stazione di riferimento del valore limite di 50 µg/m3 sulla base della verifica effettuata il lunedì e giovedì (giorni di controllo) sui dieci giorni antecedenti. I livelli di allerta restano in vigore fino al giorno di controllo successivo compreso

ROSSO.JPG

CONDIZIONI DI RIENTRO AL LIVELLO VERDE Il rientro da un livello di criticità rosso o arancio al verde avviene se, nelle giornate di controllo, si realizza una delle due condizioni di seguito:
  • La concentrazione nel giorno precedente a quello di controllo è inferiore ai 50 µg/m3 e sono previste per i giorni successivi condizioni meteorologiche favorevoli alla dispersione degli inquinanti;
  • Nei quattro giorni precedenti a quello di controllo si osservano due giorni consecutivi al di sotto dei 50 µg/m3.

Bollettino emesso il 21/02/2019

Prossima emissione: 25/02/2019

Mar
19/02/2019
Mer
20/02/2019
Gio
21/02/2019
Ven
22/02/2019
Sab
23/02/2019
Dom
24/02/2019
Lun
25/02/2019
LEGENDA
AGGLOMERATO DI PADOVA
Padova 1 1 1 1 1 1 1 0 Livello 0
Abano Terme 1 1 1 1 1 1 1 1 Livello 1
Albignasego 1 1 1 1 1 1 1 2 Livello 2
Cadoneghe 1 1 1 1 1 1 1
Casalserugo 1 1 1 1 1 1 1
Legnaro 1 1 1 1 1 1 1
Limena 1 1 1 1 1 1 1
Masera' di Padova 1 1 1 1 1 1 1
Mestrino 1 1 1 1 1 1 1
Noventa Padovana 1 1 1 1 1 1 1
Ponte San Nicolo' 1 1 1 1 1 1 1
Rubano 1 1 1 1 1 1 1
Saccolongo 1 1 1 1 1 1 1
Saonara 1 1 1 1 1 1 1
Selvazzano Dentro 1 1 1 1 1 1 1
Vigodarzere 1 1 1 1 1 1 1
Vigonza 1 1 1 1 1 1 1
Villafranca Padovana 1 1 1 1 1 1 1
AGGLOMERATO DI TREVISO
Treviso 1 1 1 1 1 1 1
Carbonera 1 1 1 1 1 1 1
Casale sul Sile 1 1 1 1 1 1 1
Casier 1 1 1 1 1 1 1
Mogliano Veneto 1 1 1 1 1 1 1
Paese 1 1 1 1 1 1 1
Ponzano Veneto 1 1 1 1 1 1 1
Preganziol 1 1 1 1 1 1 1
Quinto di Treviso 1 1 1 1 1 1 1
Roncade 1 1 1 1 1 1 1
Silea 1 1 1 1 1 1 1
Villorba 1 1 1 1 1 1 1
Zero Branco 1 1 1 1 1 1 1
AGGLOMERATO DI VENEZIA
Venezia 1 1 1 1 1 1 1
Marcon 1 1 1 1 1 1 1
Martellago 1 1 1 1 1 1 1
Mira 1 1 1 1 1 1 1
Quarto d'Altino 1 1 1 1 1 1 1
Scorze' 1 1 1 1 1 1 1
Spinea 1 1 1 1 1 1 1
AGGLOMERATO DI VERONA
Verona 1 1 1 1 1 1 1
Bussolengo 1 1 1 1 1 1 1
Buttapietra 1 1 1 1 1 1 1
Castel d'Azzano 1 1 1 1 1 1 1
Fumane 1 1 1 1 1 1 1
Grezzana 1 1 1 1 1 1 1
Lavagno 1 1 1 1 1 1 1
Mezzane di Sotto 1 1 1 1 1 1 1
Negrar 1 1 1 1 1 1 1
Pescantina 1 1 1 1 1 1 1
San Giovanni Lupatoto 1 1 1 1 1 1 1
San Martino Buon Albergo 1 1 1 1 1 1 1
San Pietro in Cariano 1 1 1 1 1 1 1
Sommacampagna 1 1 1 1 1 1 1
Sona 1 1 1 1 1 1 1
Villafranca di Verona 1 1 1 1 1 1 1
AGGLOMERATO DI VICENZA
Vicenza 1 1 1 1 1 1 1
Altavilla Vicentina 1 1 1 1 1 1 1
Arzignano 1 1 1 1 1 1 1
Bolzano Vicentino 1 1 1 1 1 1 1
Brendola 1 1 1 1 1 1 1
Caldogno 1 1 1 1 1 1 1
Chiampo 1 1 1 1 1 1 1
Costabissara 1 1 1 1 1 1 1
Creazzo 1 1 1 1 1 1 1
Dueville 1 1 1 1 1 1 1
Longare 1 1 1 1 1 1 1
Lonigo 1 1 1 1 1 1 1
Montebello Vicentino 1 1 1 1 1 1 1
Montecchio Maggiore 1 1 1 1 1 1 1
Monteviale 1 1 1 1 1 1 1
Monticello Conte Otto 1 1 1 1 1 1 1
Montorso Vicentino 1 1 1 1 1 1 1
Quinto Vicentino 1 1 1 1 1 1 1
Sarego 1 1 1 1 1 1 1
Sovizzo 1 1 1 1 1 1 1
Torri di Quartesolo 1 1 1 1 1 1 1
Zermeghedo 1 1 1 1 1 1 1
COMUNI > 30000 AB.
Bassano 0 0 0 0 0 0 0
Schio 0 0 0 1 1 1 1
Belluno 0 0 0 0 0 0 0
Castelfranco Veneto 1 1 1 1 1 1 1
Conegliano 0 0 0 0 0 0 0
Montebelluna 0 0 0 0 0 0 0
Chioggia 1 1 1 1 1 1 1
San Dona' di Piave 0 0 0 1 1 1 1
Rovigo 1 1 1 1 1 1 1
ADESIONE VOLONTARIA
Este 1 1 1 1 1 1 1
Monselice 1 1 1 1 1 1 1
Piove di Sacco 1 1 1 1 1 1 1
Tribano 1 1 1 1 1 1 1
San Fior 0 0 0 0 0 0 0
Bovolone 1 1 1 1 1 1 1
Legnago 1 1 1 1 1 1 1
S.Ambrogio di Valpolicella 0 0 0 0 0 0 0
Cavaion Veronese 0 0 0 0 0 0 0

21-02-2019 21:28



Per approfondimenti sulle concentrazioni di PM10 raggiunte nelle centraline della rete di monitoraggio si possono consultare i seguenti link: