Strumenti personali

IPP

Politiche Integrate di Prodotto

Un nuovo approccio per la tutela ambientale

Da alcuni anni le politiche ambientali, orientate allo sviluppo sostenibile, tendono ad affiancare alle attività di prevenzione ambientale incentrate sulle grandi fonti di inquinamento (emissioni industriali, traffico motorizzato, gestione dei rifiuti), iniziative che prendono in considerazione l'intero ciclo di vita dei prodotti. La sfida insita nella Politica Integrata di Prodotto (IPP), consiste nel conciliare il miglioramento del benessere e degli stili di vita, spesso direttamente influenzati dalla disponibilità e dalla qualità dei prodotti, con la tutela dell'ambiente. Il nuovo approccio è diretto a trasformare il valore ambientale in valore di mercato, intervenendo sui processi di produzione, sull'offerta e sulla domanda di prodotti, facendo sì che i così detti costi esterni ambientali siano considerati dentro il costo del prodotto e che il conseguente prezzo, sia il prezzo “corretto”. Con costo esterno ambientale si intende quello che viene pagato dalla collettività per gli effetti che il prodotto ha sull'ambiente durante la sua vita: costi per il risanamento di siti inquinati, costi per lo smaltimento del prodotto o di suoi componenti, riduzione del valore intrinseco ambientale di un determinato territorio, ecc.
In questa ottica assume particolare importanza il ruolo dei diversi attori coinvolti nel processo di produzione, commercializzazione e consumo di beni e servizi
La produzione e il consumo di beni e servizi costituiscono le principali cause di impoverimento delle risorse non rinnovabili e di inquinamento dell'aria, del suolo e dell'acqua attraverso la produzione di rifiuti gassosi, solidi e liquidi. Il processo produttivo e l'analisi del ciclo di vita dei prodotti - dalle attività di reperimento di materie prime ed energia al recupero o smaltimento del prodotto non più utilizzato - rappresentano pertanto un tema di grande interesse per interventi di miglioramento degli impatti ambientali, sia sul versante dell'offerta che della domanda.

Il GPP tra i principali strumenti della Politica Integrata di Prodotto (IPP)

L'IPP più che una nuova politica ambientale rappresenta un nuovo modo di raccordare l'utilizzo di strumenti già esistenti in grado di intervenire sulle dinamiche di mercato, sui processi di produzione, sull'offerta e sulla domanda di prodotti e servizi ecologici. Secondo tale approccio un intervento sul mercato può agevolare il conseguimento di obiettivi ambientali in maniera più efficace e in sinergia con le politiche ambientali di settore.
Tra gli strumenti di politica ambientale più significativi per orientare la domanda e l’offerta verso prodotti e servizi ambientalmente sostenibili l’IPP individua:

  • le certificazioni ambientali d'impresa/processi produttivi;
  • le etichette ambientali di prodotto (ECOLABEL);
  • ISO 14000 e EMAS;
  • il GPP o acquisti verdi.
Azioni sul documento

ultima modifica 25/05/2010 13:28