Strumenti personali

PAN (Piano d'Azione Nazionale)

Il Piano d’Azione Nazionale per il GPP (PAN), recepito con Decreto Interministeriale n. 135 dell'11 aprile 2008 (G.U. n. 107 del 08.05.2008), è il documento con cui il nostro paese in linea con l'operato degli altri paesi membri CE, ha inteso dare la più ampia diffusione al GPP presso le Amministrazioni italiane. Lo scopo del PAN è quello di fornire un quadro di riferimento tecnico e metodologico utile per facilitare l'adozione e l'implementazione di pratiche di GPP, e di contribuire nella direzione dello sviluppo sostenibile e dell'innovazione del nostro sistema produttivo.

Il PAN ha infatti la funzione di diffondere il GPP attraverso le seguenti azioni:

  • coinvolgimento dei soggetti rilevanti per il GPP a livello nazionale;
  • diffusione della conoscenza del GPP presso la Pubblica Amministrazione e agli altri Enti Pubblici, attraverso l'attività di divulgazione e di formazione;
  • definizione, per prodotti, servizi e lavori identificati come prioritari per gli impatti ambientali e i volumi di spesa, di indicazioni metodologiche agli acquisti “sostenibili” e di criteri ambientali da inserire nei capitoli di gara;
  • definizione di obiettivi nazionali, da raggiungere e ridefinire ogni tre anni;
  • monitoraggio periodico sulla diffusione del GPP e analisi dei benefici ambientali ottenuti.

Per le gestione delle attività previste dal Piano d'Azione il Ministro dell'Ambiente ha istituito un Comitato di Gestione costituito da rappresentanti del Ministero dell'Economia e delle Finanze, del Ministro dello Sviluppo Economico, di vari organismi (ISPRA, CONSIP, ENEA) e da rappresentanti delle regioni.

Azioni sul documento

ultima modifica 25/05/2010 14:28