Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Servizi ambientali Comunicazione Video

Video

Nella sua attività di comunicazione e divulgazione ARPAV si occupa anche dell’ideazione e realizzazione di video tematici: immediati, di grande impatto e di facile diffusione anche tra i più giovani. Uno strumento in grado di veicolare informazioni e contenuti educativi in modo originale e di agire su più livelli - evocativo, visivo, razionale- rafforzando così la percezione del messaggio da parte del pubblico.

In alcuni casi, i protagonisti e i registi dei video sono stati i cittadini stessi, coinvolti anche tramite concorsi e iniziative pubbliche nella progettazione e diffusione delle informazioni, in altri il progetto è stato realizzato all’interno dell’Agenzia.

Di volta in volta e in base agli attori e target presenti mutano gli stili di realizzazione e i codici comunicativi e visivi scelti.

I video realizzati da ARPAV sono:

 

Gesti che lasciano un segno

Con la campagna “Gesti che lasciano il segno” ARPAV sviluppa i temi dei modelli di consumo consapevoli e del corretto utilizzo delle risorse naturali, invitando il singolo cittadino a dare il suo contributo attraverso la modifica di comportamenti non sostenibili.

Il video fa parlare le azioni, le protagoniste del messaggio, sottolineando la sostenibilità delle stesse attraverso un’impronta verde che il testimonial lascia ad azione compiuta. L’impronta riassume il concetto d’identità personale - che diventa un nuovo modo di essere - e di impronta ecologica.

guarda il video

Movie Up

I video realizzati dai ragazzi per il concorso “Movie Up” sono stati selezionati da una giuria professionista e poi presentati e premiati ufficialmente nella giornata di mercoledì 24 febbraio 2010 presso l’Auditorium Altinate - San Gaetano di Padova.

Le opere premiate, per originalità, coraggio espressivo e qualità delle immagini, sono state:

Sezione A - Scuole:

  • 1° classificato: “Acqua” di Francesca Barison e Erica Zamborlin, premiato con la seguente motivazione: “originalità della trattazione del messaggio, solitamente affrontato in modo banale; qualità poetica delle immagini; tecnicamente ben realizzato con un buon livello di compositing”.
    guarda il video

  • 2° classificato: “Pacchi” di Ippolita Signorelli, Sara Tognoni e Federico Zuliani. L’opera è stata premiata per: “elevata qualità delle immagini e originalità della trattazione del tema”.
    guarda il video

  • 3° classificato: “Jaws (Mandibole)” di Sveva Bizzotto, Federica Brigo e Giada Natti Rainieri, premiato per: ”l’audacia dell’utilizzo della sgradevolezza come mezzo di trasmissione di un messaggio insolito”.
    guarda il video

Sezione B - Giovani:

  • 1° classificato: ”Oggetto… lo getto?” di Tommaso Bertagnin e Carlotta Rossi Luciani. Premiato per: “efficacia narrativa, totale assenza di didascalismo e ritmo travolgente”.
    guarda il video

  • 2° classificato: “Human Prog” di Tiziano Manna e Diego Liotta. Premiato per: “l’uso efficace dei numeri e dell’immagine nella rappresentazione di una realtà drammatica”.
    guarda il video

  • 3° classificato: “Prenditi cura di lei” di Damiano Gui. Premiato per: “la freschezza, la leggerezza e la libertà espressiva”.
    guarda il video

Il Premio speciale ARPAV è stato invece assegnato, da parte di una Commissione interna dell’Agenzia, all’opera “Più che sostenibile” di Matteo Marostica, per la seguente motivazione: “trattazione della tematica in piena sintonia con lo spirito di ARPAV, poiché fa riflettere e affronta il tema proposto in maniera propositiva ed ottimistica; efficacia del messaggio comunicativo considerato l’atteggiamento spiritoso e di speranza che ricorda come il cambiamento non sia una sfida impossibile”.

guarda il video

Ribelli… per Natura

“Ribelli per Natura” è un progetto realizzato da ARPAV rivolto ai ragazzi per sensibilizzarli al consumo responsabile e allo sviluppo sostenibile, nella convinzione che la naturale ribellione, propria degli adolescenti, si possa trasformare in energia da spendere in azioni e comportamenti sostenibili per l’ambiente.
Nell’ambito dell’iniziativa sono stati prodotti da RAI Educational due DVD che contengono cinque trasmissioni televisive in cui sono rappresentate esperienze, attività, riflessioni fatte dai ragazzi di alcune scuole che hanno partecipato al progetto.

I temi affrontati sono il turismo sostenibile, la biodiversità, la risorsa acqua, l’energia, l’equità sociale, e la convivenza civile.

guarda i video:
Rapporto da terra - parte 1, Rapporto da terra - parte 2

Accendi le idee - parte 1, Accendi le idee - parte 2

Non c'è acqua da perdere - parte 1, Non c'è acqua da perdere - parte 2

Una montagna di diversità - parte 1, Una montagna di diversità - parte 2, Una montagna di diversità - parte 3

Ribelli per... natura - parte 1, Ribelli per... natura - parte 2

 

Viaggiatori! e Viaggiatori?

Il turista che viaggia “in punta di piedi” rispettoso dei luoghi e delle persone che incontra, e il turista che “brucia le tappe” distratto e un po’ annoiato, sono i due protagonisti del cartoon “Viaggiatori! e Viaggiatori?” basato su uno story board predisposto dal Settore per la Prevenzione e la Comunicazione Ambientale.
Grazie alla grafica essenziale e alla sottile ironia del fumettista Bruno Bozzetto, ARPAV mette a confronto gli atteggiamenti, i punti di vista, i comportamenti ed i consumi di risorse dei due turisti, realizzando 11 simpatiche provocazioni su aspetti comuni e tipiche situazioni del nostro viaggiare: la preparazione, l’abbigliamento, l’itinerario, i contatti umani, il pranzo, gli spostamenti, le risorse, le vacanze alternative, il comportamento, la montagna, il rientro a casa.
L’obiettivo dell’azione informativo-educativa è quello di indurre i cittadini e gli operatori ad una riflessione sulle proprie modalità di comportamento, orientandoli verso l’assunzione di comportamenti più responsabili e sostenibili.
guarda il video

Veneto d'aMare

Un cortometraggio, realizzato parte in animazione e parte con riprese dal vivo, sviluppa il messaggio del rispetto e della tutela del mare e degli organismi che lo abitano, con contributi fotografici che evocano una suggestione narrativa negli splendidi scenari delle tegnùe. La parte in animazione, che vede protagonista un vecchio pescatore e la sua storia d’amore per il mare, richiama l’attenzione dello spettatore sulla fragilità degli ecosistemi marini, invitando a comportamenti responsabili. La seconda parte del filmato, realizzata con riprese dal vivo dei tecnici ARPAV impegnati nei monitoraggi della qualità delle acque, offre lo spunto per una riflessione sugli sforzi istituzionali profusi per garantire un mare sempre più pulito, sempre più vivo, sempre più accogliente.

Vai al video

Consumo quanto basta

Con “QB Consumo quanta basta”, ARPAV rivisita il concetto di frugalità con l’intento di stimolare i cittadini a riflettere sui comportamenti quotidiani e a orientarsi verso un consumo di beni e risorse che privilegi la qualità piuttosto che la quantità.

Il messaggio è diretto: in sintonia con la campagna di comunicazione ARPAV non utilizza immagini, colori o sonoro per catturare l’attenzione dei cittadini ma solo strumenti essenziali quali una vecchia macchina da scrivere per gli spot alla tv e al cinema.

guarda i video: Acqua, Aria, Rifiuti, Consumo quanto Basta

PopHeart - Un cuore per la montagna

Con “PopHeart - Un cuore per la montagna”, l’ARPAV propone al turista e all’escursionista della montagna alcuni suggerimenti pratici su comportamenti sostenibili, rispetto dell’ambiente e sicurezza personale.
Due cortometraggi in animazione di 4 minuti l’uno che utilizzano fotografia, animazione e filmato rappresentano uno degli strumenti di comunicazione utilizzati nella campagna.
“ECO” dedicato all’ambiente, ed “SAFE” dedicato al tema della sicurezza hanno come protagonista un bambino cartoon che accompagna l’utente in una surreale galleria d’arte che ospita una rassegna molto speciale.

guarda i video: Eco e Safe

Un Ambiente Nuovo per Noi

“Un Ambiente Nuovo per Noi” è il titolo del video che il Settore per la Prevenzione e la Comunicazione Ambientale ha realizzato sul tema dell’Educazione alla Sostenibilità.
“Guardare, Ascoltare, Ricercare, Educare” sono le quattro parole chiave utilizzate per illustrare le connessioni esistenti tra uomo e ambiente.

guarda il video

Azioni sul documento

ultima modifica 06/02/2012 13:07

CAMBIA L'ARIA

ico_arpav-cambiaria1.jpg