Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Servizi ambientali IPPC IPPC Quanto costa autorizzarsi? Il Decreto Tariffe

Quanto costa autorizzarsi? Il Decreto Tariffe

Con il comunicato del Ministero dell’Ambiente pubblicato sulla GU n. 222 del 22-9-2008 entra in vigore il Decreto che disciplina le “Modalità, anche contabili, e tariffe da applicare in relazione alle istruttorie e ai controlli previsti dal decreto legislativo 18 febbraio 2005, n. 59, recante attuazione integrale della direttiva 96/61/CE sulla prevenzione e riduzione integrate dell'inquinamento”, chiamato in breve Decreto Tariffe.

Il decreto stabilisce i costi relativi a:

1. istruttoria per il rilascio o aggiornamento per modifica sostanziale di Autorizzazione Integrata Ambientale, anche a seguito di riesame (Allegato I);

2. istruttoria per rinnovo di Autorizzazione Integrata Ambientale (Allegato II);

3. istruttoria in caso di modifiche non sostanziali anche a seguito di riesame (Allegato III);

4. attività da condurre per i controlli così come programmati nel piano di monitoraggio e controllo (Allegato IV);

5. tariffa relativa ai controlli derivanti dalla eventuale programmazione di prelievi e analisi (Allegato V).

La tariffa istruttoria relativa al rilascio dell’AIA è determinata sommando i costi relativi alla matrice acqua, aria e rifiuti. In base al tipo di attività IPPC (specificata nel decreto stesso) si possono sommare anche i costi di ulteriori componenti ambientali come il clima acustico, la tutela quantitativa della risorsa idrica, campi elettromagnetici, odori, sicurezza nel territorio e ripristino ambientale. Nel caso, invece, l’azienda goda di Sistema di Gestione Ambientale (ISO 14001 e EMAS) si adottano le riduzioni monetarie definite dal decreto stesso.

Sono escluse dal campo di applicazione del decreto le ispezioni straordinarie non programmate nell’autorizzazione integrata ambientale.

La Delibera della Giunta Regionale n. 1519 del 26 maggio 2009 ha approvato l'Allegato A alla DGRV n. 1519/2009 che contiene le modalità di quantificazione delle tariffe per le istanze assoggettate a procedura di AIA Regionale e Provinciale ai sensi del Decreto Legislativo 152/06 e s.m.i.

La tariffa relativa alle ispezioni integrate ambientali eseguite da ARPAV nell'arco di validità dell'AIA, dovrà essere conferita al Dipartimento ARPAV Provinciale di Competenza (DAP). La tariffa sarà versata al DAP soltanto ad autorizzazione rilasciata e previa comunicazione del DAP che conterrà tutte le indicazioni utili al pagamento e gli opportuni riferimenti. Per calcolare la tariffa relativa alle ispezioni, ARPAV ha messo a disposizione uno strumento di calcolo, con alcune note per l'utilizzo, scaricabile dalla pagina Servizi alle aziende.

La DGRV n. 1519/2009 non si applica:

1. per l'individuazione degli oneri istruttori legati al rilascio di AIA per nuovi impianti o modifiche di impianti esistenti sottoposti contestualmente a VIA;

2. per l'individuazione degli oneri istruttori legati al rilascio dell'AIA provvisoria e le ispezioni ambientali integrate condotte su tali impianti da parte di ARPAV.

Azioni sul documento

ultima modifica 14/03/2011 11:50