Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Servizi ambientali Rischio Industriale Progetti e studi Bilancio ambientale per l’area di Porto Marghera

Bilancio ambientale per l’area di Porto Marghera

Nell’ambito dell’Accordo sulla Chimica, siglato nell’ottobre 1998 con gli obiettivi di “costituire e mantenere nel tempo a Porto Marghera condizioni ottimali di coesistenza tra tutela ambientale, sviluppo e trasformazione produttiva nel settore chimico”, ciascuna delle imprese firmatarie si è impegnata a “elaborare un bilancio ambientale d’azienda". ARPAV nel 2009 ha elaborato tutti i dati presentati tra il 1998 ed il 2007 dalle aziende firmatarie dell'accordo per redigere il bilancio ambientale d’area.

Bilancio ambientale per l'area di Porto Marghera 1998-2007

Bilancio ambientale per l'area di Porto Marghera 1998-2007 Allegato

Bilancio ambientale per l'area di Porto Marghera 1998-2007 Sintesi

 

Fino al 2007, grazie al sopporto di un software appositamente realizzato e distribuito alle aziende, ARPAV ha raccolto ed elaborato i dati di bilancio ambientale forniti su base volontaria dalle aziende firmatarie. A partire da questi dati, è stato realizzato poi il Bilancio Ambientale d’Area, che ha avuto come obiettivi principali quelli di:

  • individuare, dove possibile, l’impatto ambientale dei principali cicli produttivi; 
  • determinare la pressione ambientale complessiva; 
  • descrivere i flussi di materia e di energia attraverso il polo industriale; 
  • valutare le prestazioni ambientali delle singole aziende.

Oltre alle 17 aziende firmatarie dell’Accordo, al progetto di bilancio ambientale d’area partecipano anche altre tre aziende che hanno dato la disponibilità a fornire i propri dati ambientali. Il Rapporto Ambientale d’Area viene aggiornato ogni anno; la prima edizione, relativa ai primi dati raccolti per l’anno 1998, è stata presentata in occasione della Quarta Conferenza delle Agenzie Ambientali "Venezia 2000".

Azioni sul documento

ultima modifica 16/05/2013 08:34