Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Temi ambientali Acqua Balneazione - Dati storici 2011 Zone vietate temporaneamente alla balneazione

Zone vietate temporaneamente alla balneazione

(anni 1997-2011)

Si riporta di seguito la situazione della non balneabilità delle coste venete del mare Adriatico e del lago di Garda negli anni dal 1997 al 2011, sulla base dei provvedimenti di divieto di balneazione adottati dai Comuni nel periodo considerato per motivi igienico-sanitari ovvero per valori eccedenti i valori limite dei parametri microbiologici del DPR n. 470/82 e s.m.i. oltre che nell’analisi routinaria anche in almeno due delle cinque analisi suppletive previste (anni fino al 2009) o per valori eccedenti i valori limite dei parametri microbiologici previsti dal D.M. 30 marzo 2010 (anni dal 2011) per una sola analisi. Non sono stati pertanto considerati gli eventuali divieti dovuti ad altri motivi ovvero per superamento ad esempio dei valori tabellari previsti per i parametri trasparenza ed ossigeno disciolto o per non idoneità dichiarata dalla Regione all’inizio del periodo di campionamento (su dati dell’anno precedente) ai sensi del D.P.R. n. 470/82 e successive modifiche e integrazioni.


Elenco delle zone vietate

Mare Adriatico
Lago di Garda

 

Percentuale delle zone vietate (sul totale delle zone esaminate)

Mare Adriatico
Lago di Garda

Azioni sul documento

ultima modifica 19/03/2012 12:25

APP Balneazione

APP Balneazione

Bacino Scolante

Il bacino scolante rappresenta il territorio la cui rete idrica superficiale scarica - in condizioni di deflusso ordinario - nella laguna di Venezia.

Vai alla sezione
Campagne informative