Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Temi ambientali Acqua

Classificazione


Al termine della stagione balneare, la Regione provvede, tramite Arpav, alla valutazione e classificazione delle acque di balneazione sulla base delle serie di dati relativi alla stagione balneare in questione e alle tre stagioni balneari precedenti. Il giudizio di qualità è basato sul calcolo statistico che prevede la valutazione del 95° percentile (o 90° percentile) della normale funzione di densità di probabilità (PDF) log 10 dei dati microbiologici. Tale classificazione ha validità fino all'esito del primo controllo dell'anno successivo.

Criteri di valutazione per la classificazione

Acque costiere e di transizione

Parametri Classi di Qualità
(MPN o UFC / 100 ml) Eccellente Buona Sufficiente Scarsa
Enterococchi Intestinali 100 (*) 200 (*) 185 (**) > 185 (**)
Escherichia coli 250 (*) 500 (*) 500 (**) > 500 (**)

Acque interne

Parametri Classi di Qualità
(MPN o UFC / 100 ml) Eccellente Buona Sufficiente Scarsa
Enterococchi Intestinali 200 (*) 400 (*) 330 (**) > 330 (**)
Escherichia coli 500 (*) 1000 (*) 900 (**) > 900 (**)

UFC (Unità Formanti Colonie) o MPN (Numero Più Probabile).

(*) sulla base del 95° percentile; (**) sulla base del 90° percentile.

Classificazione 2018 valida per inizio stagione balneare 2019 (dati 2015 - 2018)

Con Decreto Regionale - Direzione Difesa del Suolo n. 339 del 4 ottobre 2018 su proposta di ARPAV, sono state classificate le acque costiere di balneazione del Veneto per l'inizio della stagione balneare 2019 (sulla base dei dati degli anni 2015-2018), ai sensi del Decreto Legislativo n. 116 del 30 maggio 2008.

Dei 174 punti di prelievo, 173 sono stati sottoposti a valutazione; per la prima volta vengono infatti classificati 1 punto nel lago di santa Croce e 3 punti del lago di Centro Cadore, istituiti tutti nell'anno 2015, mentre non è ancora classificabile un quarto punto nel lago di Centro Cadore istituito nel 2016 (non ha ancora un numero sufficiente di dati per poter essere classificato).

Per l'inizio della stagione balneare 2019 tutte le acque di balneazione classificabili del Veneto risultano di qualità "eccellente" (171 punti pari al 98.8% del totale) o "buona" (2 punti pari al 1.2% del totale).

Raffronto classificazioni

Di seguito si riporta il raffronto delle classificazioni delle acque di balneazione del Veneto approvate dalla Regione effettuate negli anni dal 2015 (sulla base dei dati degli anni 2012-2015) al 2018 (sulla base dei dati degli anni 2015-2018) e valide per le stagioni balneari successive , ai sensi del Decreto Legislativo n. 116 del 30 maggio 2008.

APP Balneazione

APP Balneazione

Bacino Scolante

Il bacino scolante rappresenta il territorio la cui rete idrica superficiale scarica - in condizioni di deflusso ordinario - nella laguna di Venezia.

Vai alla sezione
Campagne informative