Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Temi ambientali Acqua Riferimenti Pubblicazioni

Pubblicazioni
A proposito di... Mare (seconda edizione 2016)

L' opuscolo informativo fornisce un quadro generale dell'attività di ARPAV sul mare per quanto riguarda la zona di balneazione (0-500 m), la fascia più al largo (500-3704 m), ovvero l'ambiente marino costiero, e per le acque destinate alla vita dei molluschi. La pubblicazione presenta semplici informazioni su questa risorsa, sulle caratteristiche del mare veneto, sulle modalità di tutela dell'ecosistema, grazie anche ai comportamenti di tutti, diportista, sub, turista, pescatore o cittadino costiero.

Bacino Scolante nella laguna di Venezia. Rapporto sullo stato ambientale dei corpi idrici. Anni 2008-2009

La pubblicazione aggiorna i dati della precedente edizione relativa agli anni 2005-2007 e fornisce la rappresentazione sintetica ed integrata di diversi aspetti inerenti ai corpi idrici nel territorio del Bacino Scolante. Il volume presenta inoltre, a differenza delle precedenti edizioni, l’analisi dei depuratori e degli agglomerati, le aree in cui la popolazione e le attività produttive sono sufficientemente concentrate da permettere la raccolta e il convogliamento delle acque verso punti di trattamento o di scarico. Questo aspetto completa l’analisi sui risultati relativi allo stato ambientale delle acque superficiali e delle acque sotterranee, al monitoraggio meteorologico e idrologico e alla valutazione sui carichi inquinanti recapitati in laguna di Venezia.

Monitoraggio microalghe potenzialmente tossiche nelle aree marino-costiere del Veneto

Una pubblicazione che raccoglie i risultati dello studio di ricerca sul monitoraggio delle microalghe potenzialmente tossiche nelle aree marino-costiere del Veneto, con particolare attenzione alla specie Ostreopsis ovata. Lo studio è stato realizzato da ARPAV in collaborazione con ISMAR (Istituto di Scienze Marine del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Venezia) e vuole essere uno strumento didattico-divulgativo di dati scientifici e informazioni puntuali sul tema delle microalghe potenzialmente tossiche presenti in Veneto

Le tegnue dell'Alto Adriatico: valorizzazione della risorsa marina attraverso lo studio di aree di pregio ambientale

La pubblicazione espone in modo scientificamente rigoroso ma accessibile a tutti i lettori, i risultati delle ricerche svolte in questi anni dal Museo di Storia Naturale di Venezia e da ARPAV sulle tegnùe, ambienti marini ancora poco conosciuti situati al largo dei litorali Veneti. Il volume è corredato da foto subacquee, schede di documentazione e da mappe a colori che illustrano i principali affioramenti all'interno di 7 aree oggetto di studio.Tra i contenuti della pubblicazione anche i risultati delle ricerche realizzate con i finanziamenti della Comunità Europea (INTERREGG III e Leader Plus) e della Regione del Veneto (VI Piano nazionale per la Pesca).

Siamo acqua. Storie, immagini e parole sulla risorsa che è sopra, sotto, ma soprattutto dentro di noi

Il terzo volume della collana Panta Rei viene dedicato all'acqua approfondendo i molti aspetti relativi a questa risorsa. Nella prima parte viene spiegato cos'è l'acqua e la sua relazione con tutto l'ecosistema terrestre, senza trascurare le problematiche relative al suo utilizzo; il testo prosegue con l'analisi del concetto dell'acqua e della sua rappresentazione nelle differenti espressioni culturali. L'ultima parte viene dedicata al Veneto la cui storia e potenzialità produttiva sono fortemente caratterizzate dall'abbondante presenza di risorse idriche.Nel volume differenti tipologie di approfondimento - storico, scientifico, artistico, letterario – offrono la possibilità di una lettura “ipertestuale" favorendo l'individuazione immediata delle informazioni più utili per chi legge.

Bacino Scolante nella laguna di Venezia. Rapporto sullo stato ambientale dei corpi idrici. Anni 2005-2007

La pubblicazione aggiorna i dati della precedente edizione agli anni 2005-2007 fornendo la rappresentazione sintetica ed integrata di diversi aspetti inerenti ai corpi idrici nel territorio del Bacino Scolante. Questa edizione presenta, quale ulteriore aspetto dell'area, l'analisi dei depuratori e degli agglomerati cioè quelle aree in cui la popolazione e le attività produttive sono sufficientemente concentrate da permettere la raccolta e il convogliamento delle acque verso punti di trattamento o di scarico.Questo aspetto completa l'analisi sui risultati relativi allo stato ambientale delle acque superficiali, allo stato delle acque sotterranee, al monitoraggio meteorologico e idrologico e alla valutazione sui carichi inquinanti recapitati in laguna di Venezia.

Le tegnue. Ambiente, organismi, curiosità - Edizione 2008

L'edizione del 2006 di questo volume, che descrive le Tegnùe dell'alto Adriatico, ha riscontrato l'interesse da parte di una vasta utenza per la semplicità di consultazione e il rigore scientifico dei contenuti. L'edizione 2008 è stata aggiornata con gli ultimi dati relativi alle attività di studio delle aree di pregio ambientale realizzate da ARPAV. Alle schede didattiche che presentano le specie animali più caratteristiche suddivise in cinque categorie: molluschi, crostacei, echinodermi, altri invertebrati e pesci, è stata aggiunta una sezione dedicata agli organismi che contribuiscono alla costruzione o all'erosione delle formazioni rocciose. La rilevanza di tali organismi è dovuta al ruolo ecologico che essi hanno per l'equilibrio delle Tegnùe caratterizzate da una ricca biodiversità e da una notevole biomasssa per unità di superficie.

ARPAV per il mare e le coste del Veneto

Inquinamento diffuso delle acque marine, degradazione dei fondali e delle spiagge, impoverimento della risorsa ittica, sono gli effetti derivanti da un intenso sviluppo delle attività produttive, da una balneazione e una fruizione non sostenibile del mare.ARPAV è impegnata a garantire il controllo, il monitoraggio e la salvaguardia di tale ambiente, a supporto della Regione e degli enti locali, attraverso attività di indagine sulle acque marine, di transizione (lagune e foci fluviali) e di balneazione.L'opuscolo racconta con testi e immagini le attività svolte sul campo dal gruppo tecnico-operativo dell'Agenzia.

Le acque sotterranee della pianura veneta - I risultati del Progetto SAMPAS

Questo volume, realizzato nell'ambito del progetto SAMPAS, completa il precedente “Atlante delle Sorgenti del Veneto”. La pubblicazione descrive lo stato qualitativo (sia chimico che biologico) e quantitativo delle risorse idriche sotterranee del Veneto, rispondendo alla richiesta crescente di informazioni su questo argomento. Dopo la presentazione dei dati raccolti tramite la rete di monitoraggio delle acque sotterranee, sono descritti in dettaglio gli acquiferi e i bacini idrogeologici della pianura Veneta, considerando anche gli episodi di contaminazione di maggiore importanza verificatisi nel periodo oggetto di analisi. I contenuti della pubblicazione sono disponibili anche in formato elettronico sul cd-rom allegato al volume

Bacino Scolante nella laguna di Venezia. Rapporto sullo stato ambientale dei corpi idrici - Anni 2003-2004

Sintesi della situazione in atto e delle tendenze.Il rapporto focalizza l'analisi su: fonti di pressione, stato ambientale delle acque superficiali, stato delle acque sotterranee, meteorologia ed idrologia e sui carichi inquinanti recapitati nella laguna di Venezia

Atlante delle sorgenti del Veneto

L'Atlante, predisposto nell'ambito del progetto SAMPAS, individua e caratterizza oltre 2300 sorgenti montane, pedemontane e collinari. La pubblicazione, che contiene più di 100.000 dati raccolti tra il 2003 ed il 2006 da tecnici ARPAV con la collaborazione di numerosi Enti della regione, mira ad accrescere la conoscenza nel campo delle acque sotterranee per un loro corretto utilizzo ed una loro adeguata protezione. L'atlante analizza le caratteristiche idrogeologiche del territorio e le metodologie di classificazione utilizzate nel progetto.

Campo sperimentale in mare: prime esperienze relative a elevazioni del fondale con materiale inerte

Si tratta di una pubblicazione scientifica prodotta nell'ambito dell'Intervento 72 – Campo Sperimentale in mare, progetto finanziato dalla Regione del Veneto e dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio. Vengono ampiamente esposti i risultati dello studio interdisciplinare condotto nell'area a barriere artificiali del Campo, finalizzato alla sperimentazione di tecniche e metodologie di protezione costiera, di ripopolamento ittico, di molluschicoltura e di monitoraggio ambientale attraverso bioindicatori.

Le lagune del Delta del Po: ecosistemi fragili

E' una pubblicazione rivolta alle Amministrazioni pubbliche, ai Consorzi di Bonifica, al mondo della ricerca ed agli operatori del settore ittico per riassumere l'andamento di parametri fondamentali rilevati in continuo quali temperatura, ossigeno disciolto, salinità e pH in alcune lagune del Delta del Po nel corso del 2003 e del 2004.

A proposito di...Acque di transizione

Le Acque di Transizione sono aree poco delimitabili che coincidono con la confluenza tra la terra, foce di fiumi e zone lagunari, ed il mare dove ha luogo il mescolamento tra le acque dolci e le acque salate. L'habitat di queste zone è caratterizzato da canneti, boschi, stagni e isole sabbiose fortemente popolati da numerose forme di vita. Si tratta di territori caratterizzati da un grande valore economico,naturalistico e ricreativo che merita di essere salvaguardato e conservato. In Veneto le acque di transizione sono rappresentate dalle Lagune di Caorle,dalla Laguna di Venezia,da tutte le aree lagunari e vallive del Delta del Po e dalle foci dei fiumi veneti. Esse rappresentano una parte piuttosto ampia del territorio regionale.

Piano Direttore 2000

Piano per la prevenzione dell'inquinamento e il risanamento delle acque del bacino idrografico immediatamente sversante nella laguna di Venezia.

Rapporto sullo stato ambientale dei corpi idrici - Anno 2002 - Sintesi dicembre 2003

Sintesi delle situazioni in atto e delle tendenze. Scopi del rapporto. Il bacino scolante nella laguna di Venezia: nuova perimetrazione. Stato delle acque sotteranee. Meteorologia ed idrologia. Valutazioni sui carichi inquinanti recapitati nella laguna di Venezia.

A proposito di...Mare, mucillagini, tegnue

L' opuscolo informativo fornisce un quadro generale dell'attività di ARPAV sul mare per quanto riguarda la zona di balneazione (0-500 m), la fascia più al largo (500-3704 m) , ovvero l'ambiente marino costiero, e per le acque destinate alla vita dei molluschi.Spiega quali mezzi informativi vengono utilizzati per diffondere l'informazione al pubblico sia di addetti che non addetti ai lavori.L'opuscolo è inoltre un'opportunità per far conoscere meglio il fenomeno delle famose "mucillagini" che tutti gli anni allarmano bagnanti e turisti, spiegandone la loro natura e come agisce ARPAV in caso di comparsa.Infine fornisce informazioni su quelle splendide formazioni presenti nella fascia costiera del Veneto dette "tegnue", ovvero affioramenti di tipo roccioso che emergono dal fondo generalmente piatto dell'Alto Adriatico, con una fauna e una flora del tutto tipica, costituendo le uniche biocenosi naturali nella zona (complesso di flora e fauna che convivono in equilibrio tra di loro in una data regione o in determinato ambiente).

Caratterizzazione delle pioggie intense sul Bacino Scolante nella laguna di Venezia

Il presente studio, svolto con riferimento ad un periodo di osservazioni costituito prevalentemente dal decennio 1992-2001, mira a fornire indicazioni sui valori che possono assumere le piogge brevi e intense sul bacino scolante nella laguna di Venezia.

Le Tegnue ambiente, organismi, curiosità - Edizione 2006

E' una pubblicazione tecnico-divulgativa sugli organismi animali e vegetali che popolano gli affioramenti rocciosi dell'Alto Adriatico denominati “Tegnùe”. Nasce per far crescere la sensibilità verso questi ambienti ancora poco conosciuti e verso i loro curiosi ospiti. L'opera è rivolta ai ragazzi e agli amanti del mare di ogni età.

Dinamica dell'acqua nel terreno e bilancio idrologico nei bacini agroforestali

Tale volume riporta gli atti di un convegno svoltosi a Padova nel novembre del 1992. In esso sono raccolte tutti i contributi di elevato spessore tecnico e scientifico relativi ai temi dell'idrologia in riferimento agli ambienti forestali ed alle coltivazioni di tipo agricoli. I vari temi approfondiscono anche nel dettaglio il rapporto esistente tra le dinamiche dell'acqua nel terreno e l'interazione con le piante. Pagine 418.

Il bacino attrezzato del Rio Cordon

La parte alta del bacino del Rio Cordon, situato nell'Agordino in provincia di Belluno, dal 1985 è soggetta ad indagini territoriali e ad un monitoraggio permanente attraverso un dispositivo per la misura integrale dei deflussi liquidi e solidi. Il volume raccoglie una serie di contributi provenienti dal mondo tecnico e scientifico relativi al bacino ed alla stazione sperimentale per la misura del trasporto solido situata all'interno dello stesso. Pagine 201.

Videocassetta "Rio Cordon - The 94 event"

All'interno del bacino del Rio Cordon, situato nell'Agordino in Provincia di Belluno, è installata dal 1985 una stazione sperimentale per la misura del trasporto solido, unica nel suo genere, che ha monitorato gli eventi di piena accompagnati da deflussi solidi, di questi ultimi 15 anni. La video cassetta riporta il filmato dell'evento eccezionale del 1994, con una produzione di sedimento di 2.000 mc, accompagnato da commenti, dati ed elaborazioni relativi all'evento.

Floppy disk "Idrologia 1984-1994"

Il Floppy disk da 3½" contiene una collezione di riferimenti bibliografici nei settori delle risorse idriche e della difesa del suolo.

Col Rosolo di Doana. Visita al biotopo - Programma comunitario "LEADER II"

Il biotopo relativo all'area di Col Rosolo di Doana è stato studiato all'interno di un progetto più generale che ha interessato 15 siti di interesse naturalistico dell'Alto Bellunese, nell'ambito del Programma comunitario Leader II - azione n.14 del Piano di Azione Locale del G.A.L. "AltoBellunese".Lo studio dell'area ha l'obiettivo di mettere in evidenza le ragioni che rendono questa località un ambiente da conoscere, rispettare e conservare. Inoltre, la realizzazione dell'altana, presentata all'interno di questa pubblicazione rappresenta un'opportunità che può favorire l'osservazione sia degli ungulati che delle comunità di uccelli presenti in zona. E' un'occasione in più verso l'accrescimento della coscienza della qualità ambientale del territorio, oltre a favorire una fruizione compatibile di questi ambienti naturali.

Stato ambientale nel territorio del Bacino Scolante in laguna di Venezia (aprile - dicembre 2000)

La pubblicazione, divisa in due parti - relative rispettivamente ai periodi gennaio-aprile 2000 e maggio-dicembre 2000 - riporta i dati dei monitoraggi svolti durante l'anno 2000 nell'area del bacino idrografico sversante nella laguna di Venezia.I dati riportati sono relativi alla qualità dei corpi idrici, alle attività agricole e ai suoli e al monitoraggio meteorologico.

Stato ambientale nel territorio del Bacino Scolante in laguna di Venezia (gennaio - aprile 2000)

La pubblicazione, divisa in due parti - relative rispettivamente ai periodi gennaio-aprile 2000 e maggio-dicembre 2000 - riporta i dati dei monitoraggi svolti durante l'anno 2000 nell'area del bacino idrografico sversante nella laguna di Venezia.I dati riportati sono relativi alla qualità dei corpi idrici, alle attività agricole e ai suoli e al monitoraggio meteorologico.

Rapporto ambientale d'area della zona di Porto Marghera

Il Rapporto ha l'obiettivo di descrivere e valutare la pressione esercitata sull'ambiente dalle industrie localizzate nell'area di Porto Marghera (dati forniti dalle imprese che hanno sottoscritto l'Accordo di Programma sulla Chimica) e la qualità globale delle matrici ambientali della zona. Il lavoro si articola in quattro parti: la prima contiene l'inquadramento generale dell'intero lavoro; la seconda è relativa alla Pressione industriale; la terza è relativa allo Stato e nella quarta è illustrata la relazione Pressione-Stato individuata.

Contributi specialistici alla difesa idrogeologica in area montana

La pubblicazione, che fa parte della collana "Quaderni per l'ambiente Veneto", rende in esame le diverse attività del Centro Valanghe di Arabba relative alla difesa dalle valanghe (progettazione delle opere di difesa), alla tutela dell'ambiente montano (realizzazione della cartografia valanghe) e alla tutela e al miglioramento dell'ambiente (progettazione di opere di difesa idrogeologica e realizzazione del catasto delle opere, dei dissesti e dell'efficienza idraulica della montagna veneta).

Monitoraggio e qualità delle acque della regione Veneto

La pubblicazione, che fa parte della collana "Quaderni per l'ambiente Veneto", analizza la situazione dei controlli e dei risultati di questi ultimi sulle acque superficiali, sotterranee, marine-costiere e di balneazione della Regione Veneto.

La distribuzione dell'acqua in Veneto

Questa pubblicazione si colloca all'interno di una serie che ha come scopo quello di far conoscere e quindi istruire al migliore uso della risorsa acqua. Il lavoro vuole introdurre i lettori nella vasta problematica del ciclo delle acque, soffermandosi su alcuni aspetti della geologia e del carsismo in particolare. L'opuscolo affronta la tematica relativa all'utilizzo domestico dell'acqua e al sistema di distribuzione in Veneto attraverso gli acquedotti.

Il ciclo dell'acqua

Questa pubblicazione si colloca all'interno di una serie che ha come scopo quello di far conoscere la risorsa acqua promuovendo un uso migliore e più attento. Il lavoro vuole introdurre i lettori nella vasta problematica del ciclo delle acqua, soffermandosi su alcuni aspetti della geologia e del carsismo in particolare. In quest'opuscolo, si affronta la tematica dell'origine dell'acqua e quindi il sistema delle falde e la loro tutela, gli acquiferi carsici e le fonti di superficie.

Acqua...Riflettiamoci!

L'acqua e la sua storia, il suo cammino con l'umanità, i suoi riferimenti con le arti, la musica, la letteratura sono il leit motiv di un opuscolo che l'ARPAV e la Regione Veneto hanno edito per spiegare come utilizzare un bene prezioso, l'acqua appunto, che sta risultando una risorsa sempre più limitata e che va usata perciò con saggezza, evitando sprechi e inquinamenti. La pubblicazione contiene un utile vademecum che suggerisce i comportamenti "virtuosi" da mettere in atto per salvaguardare la risorsa idrica anche nei piccoli comportamenti quotidiani. L'opuscolo è corredato da due manifesti che illustrano i comportamenti in forma grafica, differenziati per i soggetti cui si riferiscono (Consumatori, Imprenditori, Decisori Sociali)

Altro...
Azioni sul documento

ultima modifica 19/10/2010 11:31

APP Balneazione

APP Balneazione

Bacino Scolante

Il bacino scolante rappresenta il territorio la cui rete idrica superficiale scarica - in condizioni di deflusso ordinario - nella laguna di Venezia.

Vai alla sezione
Campagne informative