Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Temi ambientali Agenti fisici Radiazioni ionizzanti Cosa dice la normativa

Cosa dice la normativa

Il documento europeo fondamentale in materia di radiazioni ionizzanti è il trattato istituito dalla Comunità europea per l'energia atomica (Euratom) firmato a Roma nel 1957,con l'obiettivo di:

  • contribuire allo sviluppo di conoscenze tecniche sull’ energia nucleare;
  • permettere ad ognuno di trarre beneficio dallo sviluppo di tale energia;
  • garantire sicurezza di approvvigionamento.

Il trattato garantisce, inoltre, un livello di sicurezza elevato per la popolazione assicurandosi che le materie nucleari destinate a finalità civili non vengano utilizzate per fini militari. È importante sottolineare che l'Euratom ha competenze soltanto nel settore dell'energia nucleare civile e pacifica.

Il D.Lgs. 230/1995, in attuazione di una serie di direttive Euratom e modificato dai decreti D.Lgs. 241/2000, D.Lgs 257/2001, D.Lgs 100/2011 e D.Lgs 45/2014, disciplina la materia radioprotezione dei lavoratori e della popolazione.

 

NORMATIVA GENERALE RADIAZIONI IONIZZANTI

  • Decreto legislativo n. 52 del 6 febbraio 2007 - Attuazione della direttiva 2003/122/CE Euratom sul controllo delle sorgenti radioattive sigillate ad alta attivita' e delle sorgenti orfane.
  • Decreto legislativo n.100 del 1 giugno 2011 - Disposizioni integrative e correttive del D.Lgs 20 febbraio 2009, n. 23, recante attuazione della direttiva 2006/117/Euratom, relativa alla sorveglianza e al controllo delle spedizioni di rifiuti radioattivi e di combustibile nucleare esaurito - sorveglianza radiometrica su materiali o prodotti semilavorati mettalici. (11G0145).
  • Decreto legislativo n. 45 del 4 marzo 2014 Attuazione della direttiva 2011/70/EURATOM, che istituisce un quadro comunitario per la gestione responsabile e sicura del combustibile nucleare esaurito e dei rifiuti radioattivi (14G00057).

ACQUE POTABILI

Decreto Legislativo n. 28 del 15 febbraio 2016 - Attuazione della Direttiva 2013/51/EURATOM relativa alle sostenza radioattive presenti nelle acque destinate al consumo umano.

ALIMENTI

Regolamento (CE) n. 733 del 15 luglio 2008, relativo alle condizioni di importazione di prodotti agricoli originari dei paesi terzi a seguito dell'incidente verificatosi nella centrale nucleare di Chernobyl

Regolamento n.6 del 5 gennaio 2016 relativo alle condizione per l'importazione di alimenti dal Giappone a seguito dell'incidente alla centrale nucleare di Fukushima

 

RADON

Delibera Regionale n.1172 del 18.04.2003 - Linee guida per le misure di concentrazione di radon in aria nei luoghi di lavoro sotterranei.

Azioni sul documento

ultima modifica 06/03/2017 13:18