Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Temi ambientali Agenti fisici Riferimenti Documenti

Documenti

Documenti radioattività
La radioattività nelle acque potabili del Veneto - seminario 21 aprile 2010

Rapporto sulla contaminazione radioattiva delle matrici alimentari ed ambientali del Veneto - anno 2009

La finalità dei rilevamenti è quella di osservare l'andamento temporale e la distribuzione spaziale della contaminazione da eventi generali di ricaduta radioattiva (tipicamente l'incidente di Chernobyl). Oltre a tale ambito va messa in evidenza la linea di monitoraggio riguardante l'attuazione del D. Lgs. 31/01 sulla radioattività naturale ed artificiale nelle acque potabili, nonché il controllo ambientale sui radionuclidi di origine sanitaria in opportune matrici (fanghi di depurazione,..).

Rapporto sulla contaminazione radioattiva delle acque potabili. Veneto, anno 2009

La radioattività nelle acque potabili ed il gemellaggio di ARPA Veneto e ARPA Lombardia con la Polonia - Seminario

Il 4 dicembre 2007 si è tenuto a Verona il seminario “La radioattività nelle acque potabili ed il gemellaggio di ARPA Veneto e ARPA Lombardia con la Polonia” che ha analizzato lo stato di attuazione del Decreto Legislativo 31 del 2001 “Attuazione della Direttiva 98/83/CE relativa alle acque destinate al consumo umano” sul territorio nazionale. Documenti Radon

Documenti radon
Indagine regionale per l'individuazione delle aree ad alto potenziale di Radon nel territorio veneto

Rapporto tecnico sull’individuazione preliminare delle aree ad elevato potenziale di radon a cura del CRR (Centro Regionale Radioattività) del Dipartimento ARPAV di Verona (2000).

Opuscolo: Una guida per il cittadino: il radon in Veneto - ecco come proteggersi

Pubblicazione della Regione Veneto e di ARPAV rivolta sia al pubblico sia ai tecnici e agli operatori del settore: libretto di facile consultazione sulla situazione del radon in Veneto, sugli aspetti sanitari, normativi, metrologici e di bonifica (2001).

Rapporto sul problema dell’inquinamento da gas radon nelle abitazioni

Rapporto elaborato nell’ambito di un apposito gruppo di lavoro regionale che si occupa della prevenzione da radon indoor, a seguito della Deliberazione della Giunta n. 770 del 30.03.01: tratta degli aspetti sanitari, delle tecniche di misura, delle azioni di rimedio e dell’impatto della problematica radon sulla realtà veneta (2002).

Linee Guida per le misure nei luoghi di lavoro sotterranei

La Conferenza dei Presidenti delle Regioni e delle Province autonome ha messo a punto delle linee guida per la misurazione della concentrazione di radon in aria in luoghi di lavoro sotterranei, oltre che in tunnel, sottovie, catacombe, grotte, tutti luoghi assoggetti a controllo secondo il D. Lgs. 241/00 (2003).

Rapporto sul monitoraggio del gas radon delle scuole in Veneto - 2007

Estratto del rapporto tecnico conclusivo sul monitoraggio condotto dalla Regione Veneto e ARPAV in tutte le scuole (pubbliche e private, dai nidi alle medie incluse) dei Comuni preliminarmente individuati a rischio radon, di ulteriori 14 Comuni dell’area euganea (Padova) e dei restanti della provincia di Belluno (2007).

Rapporto sulla sperimentazione delle azioni di rimedio sugli edifici con alta concentrazione di gas radon nel Veneto

Rapporto tecnico conclusivo a cura del Dipartimento ARPAV di Padova in collaborazione con IUAV (Istituto Universitario di Architettura di Venezia) e ANCE VENETO sul progetto di sperimentazione delle azioni di rimedio sugli edifici (abitazioni e scuole) con elevata concentrazione di gas radon (2007).

Manuale: Gas radon: tecniche di mitigazione – Indagine sperimentale sulla correlazione fra attacco a terra e tecniche di mitigazione

Manuale operativo a cura di IUAV (Istituto Universitario di Architettura di Venezia) in collaborazione con Regione Veneto, ARPAV e Azienda ULSS 22 che approfondisce con esempi pratici le tecniche di mitigazione da gas radon negli edifici (2006). Documento di tipo tecnico richiedibile a pagamento a: EdicomEdizioni , Monfalcone (Gorizia), tel. 0481484488, E-mail info@edicomedizioni.com

Indagini metrologiche e analisi condotte in abitazioni dell'area euganea

Documento contenente i risultati delle misure effettuate presso abitazioni dei Comuni dell'area euganea.

Indicatore di rischio radon - Veneto

Tabella dell'indicatore di rischio radon; l'indicatore stima la percentuale di abitazioni di un Comune atteso superare il livello di riferimento di 200 Bq/m3. Sono presenti in tabella tutti i Comuni della Regione Veneto ad esclusione di quelli dell'area euganea, oggetto di revisione in una successiva campagna di approfondimento.

Indicatore di rischio radon - area euganea

Tabella dell'indicatore di rischio radon per i Comuni dell'area euganea. L'indicatore stima la percentuale di abitazioni dei Comuni Euganei, attesi superare il livello di riferimento di 200 Bq/m3. L'aggiornamento dell'indicatore è in fase di recepimento presso la Regione Veneto.

Elenco dei Comuni a rischio radon

Elenco dei Comuni del Veneto a rischio radon ai sensi della DGRV n.79 del 2002.

Report sull'indagine di monitoraggio nelle scuole 2003-2006. Estratto.

Report sull'indagine di monitoraggio nelle scuole 2003-2006. Estratto.

Report sull'indagine di monitoraggio del gas radon nelle scuole 2009-2012. Estratto.

Estratto del rapporto tecnico conclusivo sul monitoraggio condotto dalla Regione Veneto e ARPAV in tutte le scuole (pubbliche e private, dai nidi alle medie incluse) di alcuni Comuni del Veneto (province di Treviso, Vicenza e Padova), non precedentemente monitorati.

Report sull'indagine di monitoraggio del gas radon nelle scuole 2009-2012. Estratto.

Estratto del rapporto tecnico conclusivo sul monitoraggio condotto dalla Regione Veneto e ARPAV in tutte le scuole (pubbliche e private, dai nidi alle medie incluse) di alcuni Comuni del Veneto (province di Treviso, Vicenza e Padova), non precedentemente monitorati.

Azioni sul documento

ultima modifica 04/11/2013 14:28