Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Temi ambientali Aria Informazione al pubblico sui livelli di ozono

Informazione al pubblico sui livelli di ozono

Da alcuni anni ARPAV ha attivato un sistema di informazione al pubblico sui superamenti, effettivi o previsti, della soglia di informazione e della soglia di allarme per l’ozono.

Per superamento si intende una o più ore consecutive durante le quali la concentrazione di ozono si è mantenuta al di sopra della soglia di informazione o di allarme.

L'informazione al pubblico è attiva durante il semestre estivo (da aprile a settembre),  il periodo più critico per l’ozono, la cui formazione negli strati più bassi dell’atmosfera è direttamente legata all'intensità dell’irraggiamento solare.

grafico_ozono_2016_2018.JPG

Stagione estiva 2018. Alcuni dati

Nel semestre estivo 2018 la rete di monitoraggio ARPAV della qualità dell’aria ha rilevato 58 superamenti della soglia di informazione. Le ore totali di superamento della soglia di informazione sono state 129.

Nel complesso la stagione 2018 è stata paragonabile alla stagione 2016 quando erano stati rilevati 35 episodi di superamento della soglia di informazione per un totale di 101 ore.

Nel 2018, il mese più critico per l’ozono è stato luglio, con 35 episodi di superamento. Il resto degli episodi sono avvenuti nei mesi di  giugno (15) e agosto (8), senza alcun superamento registrato nei mesi di aprile, maggio e settembre.

I superamenti rilevati mese per mese

Durante il mese di maggio non si sono registrati superamenti della soglia di informazione per l'ozono.

Durante il mese di giugno si hanno i primi superamenti diffusi nelle giornate del 21 e del 30 giugno. In particolare il 30 giugno si sono registrati 11 episodi di superamento, a causa del protrarsi di giornate molto calde con scarsa ventilazione. Il 30 giugno la concentrazione ha superato i 200 µg/m3 a Bassano, a Schio e a TV-Via Lancieri.

Nel mese di luglio l'ozono riprende a superare localmente la soglia di informazione nei giorni 1 e 4. Il passaggio di qualche breve perturbazione fa scendere i livelli di ozono fino al 18 luglio quando per tre giorni si registrano superamenti in molte centraline della rete. Un ultimo episodio critico si registra tra il 30 e il 31 luglio in corrispondenza ad un innalzamento termico di oltre i 35 °C in pianura, durante le ore centrali della giornata. Le concentrazioni hanno superato i 200 µg/m3 ad Asiago e a Vicenza.

Durante il mese di agosto si registrano superamenti diffusi della soglia di informazione il 1 agosto e un superamento ad Asiago il 7 agosto. Nella parte restante del mese non si registrano superamenti.

In settembre non si registra alcun superamento della soglia di informazione, per il mitigarsi delle temperature e l’accorciamento del periodo di irraggiamento solare diurno.

Per quanto riguarda la distribuzione spaziale dei superamenti della soglia di informazione, dai dati si evidenzia una maggiore frequenza di episodi nel Veneto centro-occidentale.

Con il 30 settembre, termine della stagione estiva, viene sospesa l’emissione della previsione sulla qualità dell’aria per l’ozono, che verrà ripristinata il 1 aprile 2019.

Azioni sul documento

ultima modifica 01/10/2018 07:22

Stazioni qualità dell'aria

Mappa delle stazioni attive in Veneto

APP qualità Aria

APP Aria

ArpavPM10bot-Telegram

ico_bot_telegram.jpg

A proposito di … Uso della legna come combustibile

A proposito di … Uso della legna come combustibile copertina

1 edizione 2016

PM10 decalogo comportamenti

banner_PM10_decalogo comportamenti.jpg

Sono amico dell'aria pulita...

banner_PM10_KIDS.jpg