Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Temi ambientali Aria Riferimenti Notizie La Direttiva (UE) 2016/2284: riduzione delle emissioni nazionali di determinati inquinanti atmosferici

La Direttiva (UE) 2016/2284: riduzione delle emissioni nazionali di determinati inquinanti atmosferici

27/01/2017

Il 31 dicembre 2016 è entrata in vigore la Direttiva (UE) 2016/2284 del Parlamento europeo e del Consiglio che riguarda la riduzione delle emissioni nazionali di determinati inquinanti atmosferici. Gli Stati membri dovranno recepire le disposizioni legislative necessarie per conformarsi alla direttiva entro il 1° luglio 2018.

Gli impegni di riduzione delle emissioni degli Stati Membri

Con lo scopo di conseguire livelli di qualità dell'aria che non comportino impatti negativi e rischi significativi per la salute umana e l'ambiente, la direttiva stabilisce gli impegni nazionali di riduzione delle emissioni di biossido di zolfo (SO2), ossidi di azoto (NOx), composti organici volatili non metanici (COVNM), ammoniaca (NH3) e particolato fine (PM2,5) applicabili dal 2020 al 2029 e successivamente, a partire dal 2030. Nell'allegato II della Direttiva sono stabilite le % di riduzione delle emissioni da applicare per ciascun inquinante e per ciascun Stato Membro.

I programmi nazionali di controllo dell’inquinamento atmosferico

Gli Stati Membri dovranno adottare ed attuare i rispettivi programmi nazionali di controllo dell'inquinamento atmosferico, al fine di limitare le emissioni antropogeniche e di contribuire a raggiungere gli obiettivi di riduzione fissati dalla direttiva. I programmi nazionali di controllo dell'inquinamento atmosferico dovranno contenere le misure obbligatorie di riduzione delle emissioni di ammoniaca e di particolato fine descritte all'allegato III, parte 2.
Gli Stati membri dovranno trasmettere i loro primi programmi nazionali di controllo dell'inquinamento atmosferico alla Commissione entro il 1° aprile 2019.

Gli inventari delle emissioni

Per gli inquinanti di cui all'allegato I della Direttiva, gli Stati membri elaborano inventari nazionali delle emissioni annue, proiezioni nazionali delle emissioni, inventari nazionali delle emissioni adattati, se necessario, e relazioni d'inventario in conformità all'allegato IV della Direttiva.

Il monitoraggio

L'articolo 9 della Direttiva richiede inoltre agli Stati Membri di monitorare gli impatti negativi dell'inquinamento atmosferico sugli ecosistemi utilizzando una rete di siti di monitoraggio rappresentativa degli habitat di acqua dolce, naturali e seminaturali e di ecosistemi.

Azioni sul documento

ultima modifica 27/01/2017 11:07

Stazioni qualità dell'aria

Mappa delle stazioni attive in Veneto

APP qualità Aria

APP Aria

ArpavPM10bot-Telegram

ico_bot_telegram.jpg

A proposito di … Uso della legna come combustibile

A proposito di … Uso della legna come combustibile copertina

1 edizione 2016

PM10 decalogo comportamenti

banner_PM10_decalogo comportamenti.jpg

Sono amico dell'aria pulita...

banner_PM10_KIDS.jpg