Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Temi ambientali Energia Risparmio ed efficienza energetica

Risparmio ed efficienza energetica

L'utilizzo razionale dell’energia è a tutti gli effetti una vera e propria fonte di energia rinnovabile. Le modalità per ottenere il risparmio energetico sono:

  • evitare gli sprechi, ovvero modificare i comportamenti individuali quotidiani, senza diminuire la qualità della vita;
  • introdurre tecnologie innovative adatte a razionalizzare e ridurre i consumi di energia nei processi produttivi;
  • utilizzare la fonte di energia più opportuna all’uso finale richiesto.

Nel campo dell'edilizia residenziale, gli interventi che possono contribuire al risparmio energetico sono:

-     interventi sull’involucro (coperture, facciate, Infissi e/o dispositivi di ombreggiatura);

-     interventi sugli impianti (produzione calore, sottosistemi, regolazione, solare termico).

La Direttiva 2012/27/CE definisce l'efficienza energetica come il "rapporto tra un risultato in termini di rendimento, servizi, merci o energia e l'immissione di energia" e il risparmio energetico come "la quantità di energia risparmiata, determinata mediante una misurazione e/o una stima del consumo prima e dopo l'attuazione di una misura di miglioramento dell'efficienza energetica, assicurando nel contempo la normalizzazione delle condizioni esterne che influiscono sul consumo energetico".

La Direttiva ha stabilito un quadro di misure per garantire il conseguimento dell'obiettivo principale dell'Unione Europea relativo all'efficienza energetica del 20 % entro il 2020 e  per ulteriori miglioramenti oltre tale data. 
Tra le azioni previste, vi sono l'adozione da parte degli Stati membri di specifiche misure nell'edilizia e nell'acquisto di prodotti ad alta efficienza energetica, la realizzazione di periodiche verifiche energetiche (audit) per le piccole e medie imprese, il rispetto da parte dei distributori di energia e dei venditori al dettaglio di specifici obiettivi di risparmio energetico, la promozione di un processo di miglioramento dell'efficienza per il riscaldamento e il raffreddamento degli edifici.

La Direttiva 2012/27/2012 è recepita dal Governo Italiano il 4 luglio 2014 con il Decreto Legislativo n. 102/2014. Qualche giorno dopo è stato emanato il DM Sviluppo Economico 17 luglio 2014 con il quale è stato approvato il Piano di Azione italiano per l'Efficienza Energetica 2014.

A maggio 2015, l'ENEA ha pubblicato il Rapporto Annuale sull'Efficienza Energetica 2015, nel quale viene valutata la performance regionale rispetto al raggiungimento degli obiettivi del Burden Sharing e sono riportati, oltre al Bilancio Energetico Nazionale (annualità 2012 e 2013), anche i Bilanci Energetici Regionali (2012) predisposti da ENEA.

Azioni sul documento

ultima modifica 26/08/2015 16:43