Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Temi ambientali Neve Progetti Artico

Artico

Come in Antartide, anche in Artico ARPAV, in collaborazione con il CNR, partecipa a progetti di ricerca sui cambiamenti climatici e gli effetti indotti sulla criosfera. Dal 1997 al 2010, il Centro Valanghe di Arabba ha partecipato a 5 spedizioni artiche con l’impiego di 5 ricercatori che hanno svolto l’attività presso la base Dirigibile Italia a Ny Alesund nelle Isole Svalbard.

  

Logo base Dirigibile ItaliaProgetti in corso: Spectral Reflectance of the Snow Surfaces

Nell'ambito del programma di ricerca Climate Change Tower Integrated Project attualmente ARPAV è impegnata nel progetto Spectral Reflectance of the Snow Surfaces. L'obiettivo principale del progetto è quello contribuire allo studio delle variazioni dell’albedo del manto nevoso ai fini del monitoraggio delle variazioni climatiche a scala globale con particolare riferimento alle aree polari. Le misure di riflettanza spettrale delle diverse superfici del manto nevoso, associate alle forme dei grani di neve, rappresentano la chiave di lettura delle immagini Base Dirigibile Italiariprese dai satelliti la cui interpretazione, in termini di variazioni del manto nevoso, costituisce uno dei livelli informativi di base per i modelli climatici. Inoltre, tale caratterizzazione bimodale, può contribuire alla monitoraggio delle variazioni della SSA (Surfacae Specific Area) dei grani di neve che rappresenta l’interfaccia su cui si verificano le interazioni con l’atmosfera, di particolare importanza per gli studi della qualità dell’aria soprattutto in ambiente polare.

Le attività del progetto sono interconnesse anche con il progetto PRIN, in particolare per quanto riguarda lo studio dei meccanismi di scambio delle specie azotate fra neve e atmosfera.

L’attività viene effettuata con il coordinamento dell’ Istituto Inquinamento Atmosferico del CNR di Roma.

 

Attività di ricerca affidate ad ARPAV

Il compito principale dell’unità di ricerca ARPAV è la definizione, in campo, delle caratteristiche superficiali del manto nevoso (primi 5 cm), con particolare riguardo alla forma e dimensione dei grani, alla rugosità superficiale e alla densità nei siti oggetti di misure di riflettanza, l’esecuzione di profili stratigrafici fino alla profondità di 2m, l’analisi e l’elaborazione dei dati di campagna, la popolazione della banca dati SISPEC.

Nell’ambito delle attività del PRIN, ad integrazione delle attività di osservazione e misura della stratificazione della neve, viene effettuata la raccolta di campioni incontaminati di neve secondo appropriati protocolli.

 

La campagna artica 2010Ny Alesund - Svalbard

La campagna artica 2010 ha avuto inizio il 12 aprile 2010 e si è conclusa il 29 dello stesso mese. Le attività sono state svolte nell’area di Ny Alesund (Isole Svalbard) a 79°N. A Gruvebadet, vicino alla Torre CCT, dove sono posizionati gli strumenti per le analisi della composizione chimica dell’atmosfera, è stato monitorato il manto nevoso nei sui primi 5 cm con identificazione delle sue modificazioni ogni 12 ore e per 14 giorni consecutivi con prelievo di campioni incontaminati di neve. Sono stati inoltre eseguiti dei   profili in profondità ed è stata monitorata la variazione spaziale del manto nevoso attraverso un campo test.

Lungo costa e in quota, nelle zone di accumulo dei ghiacciai, oltre alle misure standard di riflettività e caratterizzazione superficiale della neve, sono stati eseguiti dei profili del manto nevoso fino alla superficie ghiacciata con prelievo di campioni di neve per strato e sono stati prelevati dei campioni specifici di neve per la determinazione del valore di “black carbon” e la valutazione della sua variabilità spaziale e altimetrica nella zona della Brogger (la penisola di Ny Alesund).

Rilievi campagna Artico 2010Progetti per il 2011

E’ stato presentato un progetto PRIN in cui il CNR-IIA conta di avvalersi della collaborazione di ARPAV per il monitoraggio del manto nevoso in continuo da mettere in relazione con le misure di inquinanti in atmosfera e le misure di riflettenza della neve al fine di stabilire una metodologia di analisi finalizzata al monitoraggio delle variazioni climatiche.

Risultati scientifici

I principali risultati scientifici ottenuti dalla ricerca in Artico sono contenuti nelle pubblicazioni realizzate nel corso di oltre 10 anni di attività.

Azioni sul documento

ultima modifica 06/10/2010 11:12