Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Temi ambientali Pollini Dati Rapporto 2011 Note metodologiche

Note metodologiche

La rilevazione
La metodica di campionamento utilizzata è quella adottata a livello internazionale (Norma UNI 11108:2004 - Qualità dell’aria - Metodo di campionamento e conteggio dei granuli pollinici e delle spore fungine aerodispersi).
Il campionatore è di tipo volumetrico e si basa sulla cattura, per impatto, delle particelle atmosferiche su una superficie resa adesiva, in seguito ad aspirazione di un volume noto d’aria.
Il funzionamento è meccanico. Si considera che il campionatore sia rappresentativo dell’area attorno, in un raggio di 10 Km, con un massimo di significatività entro i 4 Km.
I Dipartimenti Provinciali – Servizi Sistemi Ambientali di ARPAV provvedono al prelievo dei campioni; il Dipartimento Regionale per la Sicurezza del Territorio – Centro Meteorologico - di ARPAV garantisce, con gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, la funzionalità delle stazioni di monitoraggio.

La rete di monitoraggio
La rete aerobiologica di ARPAV è attiva dal 2001.
Le stazioni sono installate presso sedi provinciali dell’ARPAV, presidi ospedalieri o edifici di altre organizzazioni pubbliche o private.

Localizzazione delle stazioni di monitoraggio aeropollinico nella regione Veneto. Anno 2011

Stazioni 2011

 

Per il 2011, la valutazione della pressione ambientale generata dalla presenza di pollini allergenici nell’aria è stata condotta utilizzando i dati rilevati dalle stazioni captaspore installate presso i capoluoghi di provincia: l’analisi quindi è stata eseguita considerando i dati rilevati a Belluno, Padova, Rovigo, Treviso, Venezia, Verona e a Vicenza.
Il monitoraggio è stato eseguito nel periodo 17 gennaio – 20 novembre (per Belluno nel periodo 14 febbraio -23 ottobre).

L’elaborazione dei dati

Le elaborazioni quantitative/grafiche sono state prodotte utilizzando le concentrazioni giornaliere, espresse in granuli-spore/m3 di aria, come fornite dal Dipartimento Regionale Laboratori - Servizi laboratori provinciali di ARPAV e dagli Enti esterni che collaborano al popolamento della “banca dati pollini e spore allergenici” di ARPAV (Università degli Studi di Padova – Dipartimento di Scienze Cardiologiche, Toraciche e Vascolari – Medicina del Lavoro e Università degli Studi di Verona – Dipartimento di Sanità Pubblica e Medicina di Comunità).
I dati prodotti da ciascun laboratorio vengono elaborati a livello centrale da ARPAV - Settore per la Prevenzione e Comunicazione Ambientale – Servizio Valutazione Ambientali e degli Impatti sulla Salute.
Con i dati descritti nel presente rapporto, vengono prodotti bollettini settimanali, integrati da commenti medici, che riportano i valori giornalieri delle concentrazioni in aria dei pollini e delle spore allergenici.
 

Gli indicatori
Gli indicatori utilizzati per descrivere la stagione pollinica e di sporulazione sono riportati nella tabella allegata.

Azioni sul documento

ultima modifica 16/05/2012 08:56

Rapporto pollini 2018

rapporto_pollini_2018.JPG

A proposito di...

img_pollini_2014.jpg

App Pollini