Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Temi ambientali Rifiuti Gestione integrata dei rifiuti Il recupero dei rifiuti e il protocollo di Kyoto

Il recupero dei rifiuti e il protocollo di Kyoto

Nella gestione dei rifiuti, in particolar modo sotto il profilo ambientale, esiste una precisa gerarchia, riferita alla quasi totalità dei materiali: riduzione e uso efficiente, riciclo come materiale, recupero energetico, smaltimento finale dei residui e dei rifiuti non gestibili altrimenti.
Questa gerarchia è generalmente vera (e verificata) anche sotto il profilo strettamente energetico. Non solo l’uso efficiente dei materiali, ma anche il riciclo dei rifiuti è spesso l’opzione più efficace. Considerando l’intero ciclo di vita, il riciclo consente una riduzione dei consumi energetici e mantiene integro il contenuto energetico dei materiali, quando questo sia successivamente sfruttabile.
Ciò è vero non solo per i materiali che non sono suscettibili di valorizzazione energetica (come il vetro e i metalli), ma anche per i materiali cellulosici, le biomasse e perfino per una parte rilevante delle materie plastiche.

Frazione differenziata riciclataRisparmio energetico
rispetto uso di materie prime
Risparmio di materia
(per 1000 Kg di prodotto)
recup_carta.jpg

- 54 %

- 5 tronchi d’albero 

- 398.000 litri d’acqua

recup_vetro.jpg

- 68 %
 

- 1200 Kg di sabbia e altri minerali

recup_alluminio.jpg

- 95 %

- 4000 Kg di bauxite 

- 3000 kg di petrolio

recup_plastica.jpg

- 50 % 

- 1400 Kg di polimeri plastica 

- 400 Kg di petrolio

 

I benefici energetici si traducono in benefici per la riduzione delle emissioni climalteranti. Per l’Italia si stima che lo smaltimento dei rifiuti generi più di 12 milioni di tonnellate di CO2eq, pari al 2,3% del totale della emissioni nazionali, un valore in linea con la media europea.
Il report della Commissione Europea “Waste management options and climate change” ha mostrato che la separazione alla fonte dei rifiuti, seguita dal riciclo dei materiali, è la modalità di gestione dei rifiuti che genera il più basso flusso netto di gas serra.

 Frazione differenziata  kg EP* risparmiati per kg materiale recuperato kg CO2eq non emessi per kg materiale recuperato
 Organico e verde  - 0,005  - 0,040
 Carta  - 0,277  - 0,610
 Plastica  - 0,663  - 1,459
 Vetro  - 0,120  - 0,263
 Legno  - 0,017  - 2,467
 Tessili  - 1,445  - 3,179
 Metalli ferrosi  - 0,680  - 1,497
 Altri metalli  - 4,129  - 9,084
 Multimateriale P/M  - 1,221  - 2,687
 Multimateriale V/P/M  - 0,375  - 0,826
 Inerti  - 0,006  - 0,018
 Ingombranti recuperati  - 0,409  - 1,401
(*) equivalenti petrolio    
Azioni sul documento

ultima modifica 30/03/2010 10:38