Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Temi ambientali Rifiuti Progetti

Progetti

  1. Progetto "Compost Veneto”: all’interno del programma degli interventi per il disinquinamento della laguna di Venezia (Deliberazione CR n° 24 del 04/05/04) è stato approvato il progetto “Utilizzo del compost di qualità in agricoltura e sperimentazione tecnica ed economica finalizzata alla riduzione dei concimi azotati tradizionali” che, al fine di ridurre l’apporto di nutrienti provenienti dal settore agricolo nell’area del bacino scolante, si è posto i seguenti obiettivi generali:
    1. promuovere la certificazione del compost di qualità e l’utilizzazione del marchio “Compost Veneto”;
    2. effettuare ricerche scientifiche e sperimentazioni volte ad approfondire le conoscenze sulle caratteristiche e sugli effetti agronomici ed ambientali del compost;
    3. sostenere l’utilizzo del “Compost Veneto” da parte delle aziende agricole nel bacino idrografico scolante nella laguna di Venezia, con specifiche azioni di promozione e publicizzazione anche finalizzate alla commercializzazione del prodotto.
    Per informazioni più dettagliate si può consultare lo sportello compost veneto (http://compost.venetoagricoltura.org/).
  2. Progetto "COREVE": studio commissionato da CO.RE.VE. (Consorzio Recupero Vetro) all’Osservatorio Regionale Rifiuti e al Dipartimento IMAGE dell’Università di Padova allo scopo di verificare l’incidenza delle modalità di raccolta differenziata sulla qualità del materiale vetroso che viene selezionato ed avviato a riciclo presso le vetrerie. La ricerca si è basata su specifiche indagini sui flussi del vetro provenienti da diverse realtà comunali attraverso differenti sistemi di raccolta e su attente analisi merceologiche dello stesso durante e dopo le fasi di lavorazione dalla prima selezione all’avvio alla vetreria.
    E' in corso la stesura della relazione conclusiva sui risultati del progetto.
  3. Accordo Regione-Conai: Accordo di programma di durata quadriennale firmato a dicembre 2006 tra Regione Veneto e Consorzio Nazionale Imballaggi (CONAI) per l’ottimizzazione del recupero e riciclo dei rifiuti di imballaggio provenienti dalla raccolta differenziata. Al fine di raggiungere le finalità stabilite è stato istituito un Comitato tecnico composto da Regione Veneto, Osservatorio Regionale Rifiuti e rappresentanti di CONAI e dei sei Consorzi di Filiera. Tali soggetti collaborano nell’analisi dei flussi di raccolta e recupero all’interno del territorio regionale e in valutazioni e studi dettagliati per ogni filiera (carta, vetro, plastica, metalli, legno..) con l’obiettivo di valutare le situazioni presenti e gli ambiti di miglioramento perseguibili per l’incremento dell’efficienza ed efficacia dei modelli di recupero esistenti. Quanto finora svolto si è tradotto nella relazione “Il recupero delle frazioni secche riciclabili in Veneto”.
  4. Progetto "INEMAR": progetto sviluppato presso l’Osservatorio Regionale Aria di ARPAV su incarico della Regione Veneto che prevede la raccolta e l’elaborazione dei dati necessari a valutare le emissioni in atmosfera da qualsiasi fonte emissiva (dall’industria, al traffico, al riscaldamento, all’agricoltura…). Nello specifico INEMAR (INventario EMissioni ARia) è un database progettato per realizzare l’inventario delle emissioni in atmosfera per tutto il Veneto, ovvero stimare le emissioni a livello comunale dei diversi inquinanti dell’aria. L’inventario delle sorgenti emissive in atmosfera è uno dei tre strumenti conoscitivi per la valutazione e gestione della qualità dell’aria secondo la Direttiva Europea 96/62 (recepita in Italia dal D.Lgs. 351/99) e strumento fondamentale per la pianificazione di settore. L’inventario regionale, che l’Osservatorio Regionale Aria sta popolando per la Regione Veneto, raccoglie, stima e calcola le emissioni di tutte le attività che producono emissioni in atmosfera (dalle industrie, al riscaldamento domestico, al traffico, all’agricoltura, allo smaltimento dei rifiuti…). In tale progetto l’Osservatorio Regionale Rifiuti si occupa di censire e monitorare costantemente le emissioni gassose, in particolare di gas metano (uno dei principali gas serra con impatto quattro volte superiore alla CO2), provenienti dalle discariche di rifiuti, attive o esaurite.
Azioni sul documento

ultima modifica 11/02/2011 12:13