Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Temi ambientali Siti contaminati Anagrafe regionale Cartografia e dati

Cartografia e dati

La cartografia

Il perimetro di ogni sito è stato georeferenziato ed inserito nella banca dati geografica che raccoglie i siti presenti nel territorio regionale.

Attualmente la consultazione dei dati è limitata ai soli utenti accreditati (es. tecnici ARPAV, funzionari regionali, ecc.) mentre il privato cittadino può consultare solo la cartografia con la localizzazione dei siti contaminati attraverso questo link oppure dal box a destra “Mappa dei siti potenzialmente contaminati”.

Foto9

I numeri

Al 31 maggio 2018 l’Anagrafe regionale dei Siti Contaminati, che non comprende il sito di interesse nazionale di Porto Marghera, contiene 644 siti tra i quali 154 di proprietà pubblica o in cui è l’amministrazione pubblica (Comune, Provincia o Regione) a realizzare gli interventi.

A livello provinciale è Padova la provincia con il maggior numero di siti (142), seguita da Treviso (130), Vicenza (127) e Venezia (117). La provincia con il minor numero di siti è Belluno (19). Per quanto riguarda i siti pubblici è sempre Padova a primeggiare con 46 siti mentre a Belluno sono presenti solo 6 siti che necessitano dell’intervento dell'ente pubblico.


Grafico 1 - Numero di siti presenti nell'Anagrafe dei Siti Potenzialmente Contaminati al 31/05/2018, suddivisi per Provincia

n._siti_contaminati_2018.JPG

Grafico 2 - Superficie (ha) dei siti presenti nell'Anagrafe dei Siti Potenzialmente Contaminati al 31/05/2018, suddivisi per Provincia

ha_siti_contaminati_2018.JPG

Per quanto riguarda la la tipologia, il maggior numero di siti contaminati appartiene alla categoria dei siti industriali e commerciali (274 siti), oltre il 40% di tutti i siti presenti nell'anagrafe regionale, seguita dai punti vendita carburante o dai depositi carburante (142) e dalle discariche o dai siti attivi nella gestione dei rifiuti (120). Solamente 45 invece sono i siti contaminati dove l’origine della contaminazione è dovuta allo sversamento accidentale di idrocarburi da cisterne o automezzi.

Per maggiori informazioni vai alla sezione Indicatori ambientali - siti contaminati.

Azioni sul documento

ultima modifica 14/11/2018 11:15