Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Temi ambientali Suolo Terre e rocce da scavo

Terre e rocce da scavo

Comunicazione ai sensi dell'art. 41bis, comma 1, della legge n. 98/2013

La normativa nazionale prevede che il produttore delle terre e rocce da scavo invii ad ARPAV una dichiarazione relativa alle caratteristiche dei materiali da scavare definite all'art. 41bis, comma 1 della legge stessa.

La Regione del Veneto ha fornito indicazioni sulle modalità per la compilazione e l'invio delle dichiarazioni nei due casi possibili:

  • utilizzo del materiale di scavo al di fuori del cantiere di produzione
    (Circolare n. 397711 del 23/9/2013 con allegati il Modello 1, dichiarazione di inizio attività o per la modifica in corso d'opera, e il Modello 2, dichiarazione di fine attività)
  • riutilizzo del materiale nello stesso sito di produzione
    (Circolare n. 127310 del 25/3/2014 con allegato il Modello di autocertificazione).

 

L'applicativo web

Le dichiarazioni (Modelli 1 e 2 e Autocertificazione), per essere pienamente rispondenti a quanto richiesto dalla normativa, devono essere compilate utilizzando l'applicativo web dedicato.

Effettuato l'accesso, è necessario registrarsi, procedere con la compilazione della scheda ed infine confermare e stampare (su file o su carta) la dichiarazione.

A chi inviare le dichiarazioni?

  • Riutilizzo dei materiali di scavo al di fuori del cantiere di produzione
    I modelli 1 e 2 devono essere inviati all'indirizzo terrerocce@pec.arpav.it e agli indirizzi PEC dei comuni di competenza. I modelli devono essere inviati in formato file pdf firmato digitalmente o stampato e firmato su carta e poi scansionato.
  • Completo riutilizzo dei materiali di scavo nello stesso sito di produzione
    Il modello di autocertificazione deve essere inviato solamente all’indirizzo PEC del comune in cui ricade il sito di produzione.

Nel caso in cui il produttore delle terre provveda all'accertamento del rispetto delle concentrazioni soglia di contaminazione in relazione alla destinazione d'uso del sito di utilizzo dovranno essere seguite le istruzioni operative definite da ARPAV.

La mappa per consultare i dati

A partire da novembre 2015, i dati relativi ai risultati delle analisi eseguite per la gestione delle terre e rocce da scavo, sono utilizzati per aggiornare la mappa dall’applicativo ed il relativo database.

Nella mappa è possibile visualizzare anche le unità fisiografiche e deposizionali del Veneto, aree omogenee per contenuto in metalli pesanti, che sono state descritte nella pubblicazione edita da ARPAV Metalli e metalloidi nei suoli del Veneto. Nella mappa queste unità sono rappresentate da aree di sfondo caratterizzate da colori differenti. Cliccando sul colore utilizzando il tasto info viene visualizzato il nome dell’unità e i valori di fondo relativi.

I dati raccolti dal 2010 e fino a dicembre 2014 sono consultabili dalla mappa accessibile dal riquadro a destra; non appena completata la migrazione di tutti i dati nel nuovo sistema sarà attiva solo la mappa accessibile dall’applicativo.

Azioni sul documento

ultima modifica 17/11/2015 11:04