Strumenti personali
Tu sei qui: Portale ARPAVinforma Comunicati stampa Archivio Comunicati Stampa Comunicati 2018 ACQUE DI BALNEAZIONE. I RISULTATI DEL PRIMO MONITORAGGIO

ACQUE DI BALNEAZIONE. I RISULTATI DEL PRIMO MONITORAGGIO

15/05/2018

(AAV), Padova 15 maggio 2018 – Dal 7 al 9 maggio 2018 è stata effettuata la prima campagna di monitoraggio delle acque di balneazione del Veneto 2018, che, come previsto dalla normativa vigente in materia, viene realizzata prima dell’inizio della stagione balneare, per confermare l’idoneità.

Alla data odierna si conferma, sulla base dei risultati delle analisi effettuate a cura di ARPAV, la piena conformità ai requisiti di qualità previsti per la balneabilità dal D.M. 30 marzo 2010 (di attuazione del Decreto Legislativo n. 116/2008) per tutte le acque di balneazione ricadenti nel territorio regionale, ad eccezione di un punto nel lago di Centro Cadore (punto 564 – “Vallesella casette”) nel comune di Domegge di Cadore (BL) che ha mostrato un superamento dei limiti di legge per il parametro Escherichia coli sia nel campione ordinario prelevato in data 9 maggio che nel primo aggiuntivo prelevato in data 11 maggio, dove anche il parametro Enterococchi intestinali ha superato i limiti. La situazione è connessa alle abbondanti precipitazioni recenti ed alla conseguente attivazione di sfiori fognari nei pressi del punto.
La prossima campagna di monitoraggio sarà realizzata tra il 28 e il 30 maggio per il mare Adriatico, per il lago di Garda, per il laghi del trevigiano e per lo specchio nautico di Albarella e tra il 4 e il 6 giugno per i laghi del bellunese.
I risultati delle analisi sulle acque di balneazione sono disponibili in tempo reale al pubblico sul sito ARPAV e nel “Portale acque di balneazione” del Ministero della Salute.

Sia sul sito ARPAV che nel Portale del Ministero è anche possibile consultare il cosiddetto profilo delle acque di balneazione, una scheda dettagliata dell’area balneare, in formato pdf, con informazioni per il cittadino e per il turista, come la conformazione fisico-geografica dell’area, la facilità di accesso al mare, l’eventuale presenza di lido attrezzato, la possibilità di accesso per gli animali, ecc.

Aggiornamento al 15 maggio 2018

 

Agenzia Ambiente Veneto - ufficiostampa@arpa.veneto.it
Azioni sul documento

ultima modifica 15/05/2018 09:58