Strumenti personali
Tu sei qui: Portale ARPAVinforma Comunicati stampa Archivio Comunicati Stampa Comunicati 2019 ARIA. I RISULTATI DEL MONITORAGGIO DELLA CENTRALINA DI RIO NOVO A VENEZIA

ARIA. I RISULTATI DEL MONITORAGGIO DELLA CENTRALINA DI RIO NOVO A VENEZIA

26/02/2019
— archiviato sotto:

(AAV), Padova, 26.2.2019 – E’ stata pubblicata nel sito internet di Arpav la relazione del primo anno di monitoraggio dell’aria a Rio Novo (Venezia). I controlli sono iniziati l’1 settembre 2017 e sono attualmente in corso, come previsto dalla convenzione con il Comune di Venezia. La relazione riporta l’analisi dei risultati dal 1° gennaio 2018 al 31 dicembre 2018, al fine di valutare il rispetto dei valori limite annuali come previsto dalla normativa.

In sintesi il quadro della situazione nel 2018.

Le concentrazioni di monossido di carbonio non hanno mai superato i limiti di legge nella media del breve periodo. Questo inquinante non presenta quindi particolari criticità.

La concentrazione di polveri PM10 ha superato il valore limite giornaliero per la protezione della salute umana, pari a 50 µg/m3, 31 giorni su 358 complessivi di misura, quindi per un numero di giorni inferiore ai 35 consentiti in un anno civile. La media delle concentrazioni di PM10 è stata pari a 30 µg/m3, inferiore al valore limite annuale di 40 µg/m3 e inferiore o uguale a tutte quelle rilevate presso le altre stazioni di monitoraggio del Comune di Venezia. Per quanto detto anche per questo inquinante a Rio Novo non si sono riscontrate particolari criticità.

Durante l’anno di monitoraggio la concentrazione media oraria di ozono non ha mai superato la soglia di allarme, pari a 240 µg/m3, mentre la soglia di informazione, pari a 180 µg/m3, è stata superata in 3 ore nelle giornate del 30 giugno e del 30 luglio 2018. L’obiettivo a lungo termine per la protezione della salute umana pari a 120 µg/m3 è stato superato in 29 giorni su 25 consentiti come media su 3 anni. Quindi per l’ozono a Rio Novo si rileva una criticità, si consideri tuttavia che le altre stazioni della rete fissa hanno misurato un numero di giorni di superamento maggiore rispetto a Rio Novo, ad eccezione di via Beccaria.
Nel 2018 la concentrazione di biossido di azoto ha superato il valore limite orario di 200 µg/m3 in 4 ore su 18 consentite, tuttavia presso le altre stazioni di misura è stata rilevata una sola ora di superamento in via Beccaria. La media delle concentrazioni di biossido di azoto rilevate a Rio Novo nel 2018 è stata pari a 51 µg/m3, superiore a tutte quelle rilevate presso le altre stazioni di monitoraggio e al valore limite annuale per il biossido di azoto pari a 40 µg/m3. Perciò per il biossido di azoto a Rio Novo si riscontra una criticità, a differenza di quanto rilevato presso le altre stazioni di misura del comune di Venezia.

 

Rio Novo grafico PM10

Rio Novo grafico NO2

Agenzia Ambiente Veneto - ufficiostampa@arpa.veneto.it
Azioni sul documento

ultima modifica 26/02/2019 11:55