Strumenti personali
Tu sei qui: Portale ARPAVinforma Indicatori Ambientali Storico Agenti fisici Radiazioni non ionizzanti Numero di SRB controllate mediante la rete di monitoraggio dei campi elettromagnetici
Indicatore Obiettivo DPSIR Stato attuale indicatore Trend della risorsa
Numero di SRB controllate mediante la rete di monitoraggio dei campi elettromagnetici Quante SRB sono state controllate dal 2004 tramite la rete di monitoraggio? R

Si è assistito negli ultimi anni ad un rapido ed esponenziale aumento degli impianti per la telefonia mobile, che rappresentano ad oggi, insieme agli impianti radiotelevisivi, la principale sorgente di radiazioni non ionizzanti ad alta frequenza nel territorio. La continua proliferazione degli impianti ha contribuito a tenere alto il livello di attenzione della popolazione sulle tematiche legate ai possibili rischi derivanti dall’esposizione a campi elettromagnetici.

Una delle risposte più adeguate alle esigenze di rassicurazione manifestate dai cittadini, è costituta dalla rete di monitoraggio in continuo del campo elettrico implementata da ARPAV a partire dal 2003, in collaborazione con la Fondazione Ugo Bordoni. La rete è costituita da centraline mobili, vere e proprie stazioni di monitoraggio, che misurano il campo elettrico con continuità, registrando i valori ogni minuto. I dati sono trasferiti via modem ai centri di controllo ARPAV ove, a seguito della validazione, sono pubblicati sul sito internet dell’Agenzia (http://www.arpa.veneto.it/agenti_fisici/htm/dati_cem.asp) per permetterne la massima diffusione. I siti di misura sono selezionati in base a criteri condivisi a livello regionale e alle priorità emerse dall’analisi dei dati ARPAV e da valutazioni previsionali di livelli di campo elettrico.

La durata delle singole campagne può variare da una settimana ad un mese o più, a seconda delle caratteristiche del sito di monitoraggio. Dopo una prima fase di sperimentazione, si è assistito dal 2004 al 2007 ad una rapida crescita della rete di monitoraggio. Il 30 aprile 2007 ARPAV ha completato 940 monitoraggi per un totale di 20.908 giorni di monitoraggio, con una durata media di 24 giorni. Sono stati interessati 180 Comuni ed è stata garantita un’efficace copertura delle zone più critiche dei capoluoghi di provincia. I risultati sono ampiamente rassicuranti.

Gli impianti di telefonia mobile controllati tramite la rete sono 904 in tutta la regione, pari a circa il 18% delle stazioni radio base attive al 30/04/07.

Si precisa che nel calcolo dell’indicatore è stato considerato un raggio di copertura di ogni centralina di 200 metri, pari alla distanza considerata nella valutazione previsionale effettuata da ARPAV per l’installazione di nuovi impianti.

In aggiunta alla rete di monitoraggio, il controllo degli impianti di telecomunicazione viene svolto da parte di tutti i Dipartimenti Provinciali ARPAV anche con controlli puntuali e con campagne di monitoraggio al di fuori della rete regionale, realizzate in convenzione con alcuni enti locali.

Numero di campagne di monitoraggio e percentuale stazioni monitorate
Numero totale di campagne della rete regionale e numero di campagne per provincia effettuate dal 2004 al 30/04/2007. Percentuali delle stazioni radio base monitorate a livello provinciale e regionale negli anni 2004-2007. Per ogni anno è stata considerata la somma cumulata degli anni precedenti.
num_campagne e SRB monitorate.xls
Metadati
Data ultimo aggiornamento 30/9/2007
Fonte dei dati ARPAV
Fonte dell'indicatore ARPAV
Sorgente digitale dei dati
Scopo
Unità di misura numero di campagne; % SRB
Metodo di elaborazione
Riferimento normativo
Valore di riferimento
Periodicità di rilevamento dei dati continua
Periodicità di rilevamento dell'indicatore annuale
Periodicità di riferimento dal 1/1/2004 - al 30/4/2007
Unità elementare di rilevazione stazioni di monitoraggio
Livello minimo geografico Provinciale
Copertura geografica regionale
Aspetti da migliorare
Link utili http://www.arpa.veneto.it/agenti_fisici/htm/dati_cem.asp
DPSIR
  • D - Determinante
  • P - Pressione
  • S - Stato
  • I - Impatto
  • R - Risposta
Stato attuale
  • Positivo
  • Intermedio o incerto
  • Negativo
Trend della risorsa
  • In miglioramento
  • Stabile o incerto
  • In peggioramento