Strumenti personali
Tu sei qui: Portale ARPAVinforma Indicatori Ambientali Storico Agenti fisici Radiazioni non ionizzanti Popolazione esposta al campo elettrico prodotto dalle stazioni radio base
Indicatore Obiettivo DPSIR Stato attuale indicatore Trend della risorsa
Popolazione esposta al campo elettrico prodotto dalle stazioni radio base A che livelli di campo elettrico sono esposti i residenti in una certa area urba... I

Questo indicatore si pone come strumento di risposta alle esigenze di informazione da parte della popolazione, sempre più sensibile verso il problema dell’elettrosmog. L’indicatore, di recente elaborazione ed ancora in via di sviluppo, è stato calcolato solo per la provincia di Verona e per il comune di Padova, e verrà successivamente esteso alle altre province del Veneto.

Il campo elettrico è stato calcolato suddividendo i territori di analisi in base alle sezioni di censimento ISTAT del 2001 e assegnando ad ogni sezione la media dei valori di campo elettrico calcolati nei punti interni alla sezione stessa. Il calcolo è stato effettuato in condizioni cautelative, considerando le stazioni radio base funzionanti alla massima potenza e non tenendo conto dell’attenuazione dovuta alla presenza degli edifici che creano un effetto schermante.

Per quanto riguarda la provincia di Verona si può notare che i valori più elevati di campo elettrico sono localizzati solo in prossimità degli impianti. Sempre per la provincia di Verona si presentano i dati relativi alla distribuzione della popolazione secondo le classi di esposizione al campo elettrico (Volt/metro) generato da stazioni radio base. La metà della popolazione della provincia, corrispondente a circa 410.000 abitanti, è esposta a valori pari o inferiori a 0,4 V/m, che rappresenta la mediana dei valori di campo. Il 95% della popolazione, invece, è esposta a valori inferiori a 2 V/m. In base all’elaborazione effettuata, assumendo che tutta la popolazione risieda al primo piano degli edifici, non si rilevano esposizioni significative a valori superiori a 3 V/m.

Per quanto riguarda il comune di Padova si presentano i dati relativi alla distribuzione della popolazione secondo le classi di esposizione di campo elettrico. La metà della popolazione del comune è esposta a valori di campo inferiori a 1 V/m e metà è esposta a valori di campo compresi tra 1 e 3,8 V/m. La maggioranza della popolazione (il 95%) è esposta a valori inferiori a 2,3 V/m. I risultati evidenziano in entrambi i casi valori molto al di sotto dell’obiettivo di qualità e del valore di attenzione di 6 V/m fissato dalla normativa di riferimento.

Livelli di campo elettrico (V/m) della provincia di Verona e impianti attivi al 30/06/2006
Provincia di Verona e comune di Padova:esposione al campo elettrico
Distribuzione della popolazione secondo le classi di esposizione al campo elettrico (V/m) generato dalle stazioni radio base per la provincia di Verona (Fig.2-A) e per il comune di Padova (Fig. 2-B). Per il comune di Padova sono stati considerati gli impianti attivi al 5/2/2006.
agf_fig2A_fig2B.xls
Metadati
Data ultimo aggiornamento 30/9/2007
Fonte dei dati ARPAV
Fonte dell'indicatore ARPAV
Sorgente digitale dei dati
Scopo
Unità di misura numero abitanti; % di abitanti per classi di esposizione; Volt/metro
Metodo di elaborazione
Riferimento normativo LQ 36/01, DPCM 8/7/03
Valore di riferimento 6 V/m:Valore di attenzione e obiettivo di qualità
Periodicità di rilevamento dei dati annuale
Periodicità di rilevamento dell'indicatore annuale
Periodicità di riferimento fino al 31/12/2006
Unità elementare di rilevazione sezioni di censimento ISTAT del 2001
Livello minimo geografico Comunale
Copertura geografica provincia di Verona, comune di Padova
Aspetti da migliorare
Link utili
DPSIR
  • D - Determinante
  • P - Pressione
  • S - Stato
  • I - Impatto
  • R - Risposta
Stato attuale
  • Positivo
  • Intermedio o incerto
  • Negativo
Trend della risorsa
  • In miglioramento
  • Stabile o incerto
  • In peggioramento