Strumenti personali
Tu sei qui: Portale ARPAVinforma Indicatori Ambientali Indicatori Ambientali Idrosfera Valutazione dello stato ai sensi d.lgs. 152/2006 FIUMI: Elementi chimici a sostegno dello Stato Ecologico nel periodo 2010-2013
 
Indicatore Obiettivo DPSIR Stato attuale indicatore Trend della risorsa
FIUMI: Elementi chimici a sostegno dello Stato Ecologico nel periodo 2010-2013 Quali sostanze non appartenenti all'elenco di priorità sono presenti nei fiumi? S  

DESCRIZIONE

Elementi chimici a sostegno dello Stato Ecologico dei corpi idrici ai sensi del D.Lgs. 152/2006 (Allegato 1 Tab. 1/B del D.M. 260/2010), è un descrittore che considera la presenza nei corsi d’acqua superficiali delle sostanze non appartenenti all’elenco delle priorità (alofenoli, aniline e derivati, metalli, nitroaromatici, pesticidi e composti organo volatili). La procedura di calcolo prevede il confronto tra le concentrazioni medie annue dei siti monitorati nel quadriennio 2010-2013 e gli standard di qualità ambientali (SQA-MA) previsti dal Decreto.
Il corpo idrico, che soddisfa tutti gli standard di qualità ambientale (SQA-MA) in tutti i siti monitorati, è classificato in stato Buono. In caso negativo è classificato in stato Sufficiente. Se tutte le misure effettuate sono risultate inferiori ai limiti di quantificazione del laboratorio di analisi lo stato del corpo idrico è Elevato.
Nel 2010 è iniziato il primo ciclo triennale di monitoraggio (2010-2012) ai sensi del D.L.gs. 152/06 che è stato integrato con i risultati dell’anno 2013. Per la valutazione del corpo idrico si considera il risultato peggiore tra quelli attribuiti alle singole stazioni nel quadriennio.

OBIETTIVO

Per la valutazione degli inquinanti specifici a sostegno dello Stato Ecologico del periodo 2010-2013, si considera il rispetto degli SQA di ogni stazione nel quadriennio considerato con la tabella 1/B riportata nell’allegato 1 del DM 260/10 che integra e modifica il D.L.gs. 152/06.

VALUTAZIONE

Elementi chimici a sostegno dello Stato Ecologico (D.L.gs. 152/06), numero di corpi idrici, periodo 2010- 2013

fiumi_elementi_chimici_2010_2013.jpg

Nel periodo 2010-2013, l’80% dei corpi idrici monitorati presenta un giudizio Elevato o Buono. I restanti corpi idrici sono in stato Sufficiente perché presentano standard di qualità (SQA-MA) non conformi. Sono stati misurati in tutto il periodo 131 superamenti in 56 corpi idrici. A parte 26 casi di superamento della media annua di Cromo nel bacino Fratta Gorzone e 1 caso di Arsenico nel bacino Fissero Tartaro Canal Bianco i restanti superamenti si riferiscono a pesticidi vari in particolare Metolachlor e Terbutilazina. I bacini maggiormente interessati dalla presenza di pesticidi sono il bacino scolante nella laguna di Venezia, il Bacchiglione, il Fratta Gorzone e il Fissero Tartaro Canal Bianco.

Stato ecologico e stato chimico dei corpi idrici, periodo 2010-2013

 

licenzalicenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.

 

NB: la classificazione dell'Indicatore si riferisce al periodo 2010-2013, in open data vengono pubblicati i file con le valutazioni aggiornate per gli anni successivi (2010-2017).

Metadati
Data ultimo aggiornamento 30/4/2015
Fonte dei dati ARPAV
Fonte dell'indicatore ARPAV
Sorgente digitale dei dati banca dati SIRAV
Scopo
Unità di misura numero
Metodo di elaborazione Calcolo della concentrazione media annua, confronto con i valori SQA-MA della Tab. 1/B del D.M. 260/10 e attribuzione al corpo idrico del risultato peggiore tra i siti e per il triennio considerato.
Riferimento normativo Tabella 1/B del D.M. 260/10
Valore di riferimento Stato Buono
Periodicità di rilevamento dei dati mensile, trimestrale o bimestrale
Periodicità di rilevamento dell'indicatore Quadriennale
Periodicità di riferimento dal 1/1/2010 - al 31/12/2013
Unità elementare di rilevazione corpo idrico
Livello minimo geografico bacino idrografico
Copertura geografica regione
Aspetti da migliorare
Link utili
DPSIR
  • D - Determinante
  • P - Pressione
  • S - Stato
  • I - Impatto
  • R - Risposta
Stato attuale
  • Positivo
  • Intermedio o incerto
  • Negativo
Trend della risorsa
  • In miglioramento
  • Stabile o incerto
  • In peggioramento