Strumenti personali
Tu sei qui: Portale ARPAVinforma Bollettini Aria

Bollettino livelli di allerta PM10


Dal 1 ottobre 2021 cambiano le modalità di valutazione dei livelli di allerta di PM10.

Dal 1 ottobre al 30 aprile riprende l'emissione del bollettino PM10 che mostra il livello di allerta in relazione ai superamenti del valore limite giornaliero di PM10 per ciascun comune della regione.


Cosa cambia

Nel semestre invernale 2021-2022 il bollettino è emesso il lunedì, mercoledì e venerdì̀ entro le 13.

Nel giorno di valutazione si considerano i superamenti consecutivi del valore limite giornaliero del PM10 misurati fino al giorno precedente e i dati previsti dal modello SPIAIR per la previsione dei principali inquinanti atmosferici per il giorno in corso e i due successivi.


Perchè cambia

- Prevenzione. Con il nuovo sistema si prevedono in anticipo i fenomeni di accumulo del PM10 conteggiando non solo i superamenti misurati ma anche quelli previsti dal modello SPIAIR. In questo modo scattano tempestivamente le misure emergenziali per ridurre nel più breve tempo possibile le concentrazioni di PM10.

- Strategia condivisa dalle Regioni del Bacino Padano (Veneto, Emilia Romagna, Lombardia e Piemonte) e approvata dalla Giunta regionale del Veneto (DGRV n. 238/2021) anche in attuazione degli impegni presi con lo Stato nell'ambito dell'Accordo di Bacino Padano, in esecuzione della sentenza della Corte di Giustizia europea per la violazione sistematica e continuata della direttiva sull’aria (2008/50/CE).

- Valutazione oggettiva grazie ad un sistema di elaborazione basato sul conteggio dei superamenti misurati e previsti.


Attivazione dei livelli di allerta

Il periodo di valutazione considerato è di 4 giorni per il passaggio dal livello verde a quello arancione e di 10 giorni per il passaggio dal livello arancione a quello rosso.

Il primo livello di allerta (arancione) si attiva a partire dal giorno successivo a quello di valutazione, in caso di 4 giorni consecutivi misurati e previsti di superamento del limite di legge giornaliero del PM10. Se gli sforamenti misurati e previsti si sono protratti per oltre 10 giorni consecutivi si attiva il secondo livello di allerta (rosso).

Per approfondimenti sulle modalità di informazione al pubblico dei livelli di PM10 applicati nel semestre invernale 2021-2022 si rimanda al link Informazione al pubblico sui livelli di PM10


Modalità di attivazione dei livelli di allerta




Bollettino


Bollettino PM10 emesso il giorno

__/__/____ __/__/____
Legenda
  Livello allerta 0
  Livello allerta 1
  Livello allerta 2
Ultimo aggiornamento della pagina:



Di seguito sono riportati in forma tabellare gli stessi dati visualizzati nella mappa

Bollettino emesso il 06/12/2021

Prossima emissione: 08/12/2021

  Dom
05/12/2021
Lun
06/12/2021
Mar
07/12/2021
Mer
08/12/2021
  LEGENDA  
Area Venezia 0 0 0 0 0Livello 0
Area Treviso 0 0 0 0 1Livello 1
Area Padova 0 0 0 0 2Livello 2
Area Vicenza 0 0 0 0
Area Verona 0 0 0 0
Area Belluno 0 0 0 0
Area Feltre 0 0 0 0
Area Castelfranco Veneto 0 0 0 0
Area Conegliano 0 0 0 0
Area Mansuè 0 0 0 0
Area Mirano 0 0 0 0
Area San Donà di Piave 0 0 0 0
Area Chioggia 0 0 0 0
Area Adria 0 0 0 0
Area Rovigo 0 0 0 0
Area Badia Polesine 0 0 0 0
Area Este 0 0 0 0
Area Cinto Euganeo 0 0 0 0
Area Monselice 0 0 0 0
Area Piove di Sacco 0 0 0 0
Area Cittadella 0 0 0 0
Area Bassano 0 0 0 0
Area Schio 0 0 0 0
Area Legnago 0 0 0 0
Area San Bonifacio 0 0 0 0


Per approfondimenti sulle concentrazioni di PM10 raggiunte nelle centraline della rete di monitoraggio si possono consultare i seguenti link: