Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Servizi ambientali Educazione per la sostenibilità

A SCUOLA DI ECOLOGIA DOMESTICA

Obiettivi:
-Insegnare alla donna immigrata semplici regole di ecologia domestica, la quale sarà poi in grado di sensibilizzare gli altri membri del nucleo familiare portando ad un cambiamento più sostenibile dello stile di vita quotidiano. Il suo comportamento e la sua sensibilità ambientalista diventeranno un modello da seguire ed imitare da parte dei figli e del marito. -Creare le condizioni per aumentare e rendere efficace l’informazione rivolta ai cittadini stranieri sulle buone prassi di sostenibilità ambientale. Il tema dell’ecologia domestica è un’opportunità di dialogo e un aiuto in più per chi ancora non conosce le regole condivise dalla comunità che li ospita.


Descrizione:
Il corso ha trattato i seguenti temi: RIFIUTI, ACQUA, ENERGIA, MOBILITÁ. RIFIUTI.
rifiuti: l’incontro si è proposto di spiegare la corretta gestione dei rifiuti solidi urbani, pericolosi ed ingombranti; è stata messa in pratica la raccolta differenziata con la presentazione dei diversi bidoni stradali. ACQUA. Attraverso l’insegnamento di buone pratiche legate all’utilizzo dell’acqua, sono stati consegnati dai volontari dell’associazione un kit di riduttori di flusso, come primo passo al risparmio concreto, così le corsiste hanno imparerato a ridurre il consumo della risorsa ed evitare sprechi. ENERGIA. Alle partecipanti durante l'incontro sono state consegnate delle lampadine a basso consumo che, affiancate da semplici regole di risparmio energetico nelle faccende domestiche, hanno aiutato la famiglia a ridurre i costi dell’energia elettrica. MOBILITÁ. L’insegnamento dell’utilizzo dei mezzi di trasporto sostenibili, come bicicletta e tram, oltre a portare beneficio all’ambiente (riduzione dell’inquinamento atmosferico) possono contribuire ad una maggiore indipendenza della donna. A tutto ciò, si è unita una dimostrazione pratica di ecologia domestica.


Risultati:
Le donne immigrate hanno appreso con interesse. In particolare: - hanno acquisito consapevolezza della preziosità dell'acqua e come usarla meglio; - hanno acquisito conoscenza dei diversi bidoni della spazzatura e dei rifiuti; - hanno imparato come risparmiare energia all'interno delle proprie mura domestiche; - hanno imparato a muoversi in città con i mezzi pubblici; - hanno acquisito consapevolezza riguardo al fatto che risparmio delle risorse significa anche risparmio economico.

Elementi di innovazione:
Le tematiche del corso sono state affrontate con semplici grafiche e brevi istruzioni, facili da decifrare anche per chi ha difficoltà a leggere in italiano. Si è cercato di favorire l’integrazione delle comunità straniere nel nostro territorio, raggiungere e sensibilizzare alla tutela dell’ambiente una fascia di utenti solitamente non considerata.


Monitoraggio:
Il corso è iniziato con un piccolo test d’ingresso per capire quanto le donne immigrate conoscono dei temi trattati: RIFIUTI, ACQUA, ENERGIA, MOBILITÁ. Al termine della formazione i volontari hanno valutato il corso con un questionario col quale si è discusso sui benefici futuri che le buone pratiche avranno sull'economia della famiglia.



Aree tematiche:acqua, alimenti, rifiuti, ambiente, altro
Problemi ambientali:altro
Soggetti proponenenti:LEGAMBIENTE - LEGAMBIENTE VENETO
Soggetti realizzatori:LEGAMBIENTE - LEGAMBIENTE VENETO
Destinatari:Consumatori(studenti, casalinghe, pensionati,..)
Note:donne immigrate
Ambito di competenza:Locale
Ambito di realizzazione:Locale
Province di realizzazione:RO 
Data di attivazione:30-08-2010
Data di conclusione:30-06-2011
Fase di attuazione del progetto:Concluso



Bisogni educativi:

descrizione abilità atteggiamenti conoscenze
Gestione ottimale del riscaldamento in ambienti interni e dei sistemi di combustione      
Riduzione inquinamento acustico da attività industriali commerciali artigianali e domestiche      
Riduzione del traffico veicolare inquinante      
Gestione ottimale attività e tecnologie produttive      
Incremento del recupero e riutilizzo dei rifiuti      
Riduzione della produzione e gestione ottimale dei rifiuti X X X
Gestione ottimale della depurazione delle acque reflue      
Uso razionale delle risorse idriche X X X
Riduzione dell'esposizione alle onde elettromagnetiche      
Pianificazione urbanistica sostenibile      
Riduzione della produzione ed emissione di sostanze distruttive dell'ozono, clorofluorocarburi, halon, tetracloruro di carbonio, 1.1.1-tricloroetano      
Riduzione delle emissioni prodotte da impianti industriali (compresi quelli per la produzione dell'energia elettrica)      
Riduzione inquinamento idrico prodotto dalle attività produttive e dagli insediamenti abitativi      
Riduzione inquinamento prodotto dal traffico marino      
Sviluppo e diffusione agricoltura biologica      
Silvicoltura sostenibile e protezione delle foreste      
Riduzione dell'utilizzo di fitofarmaci      
Sviluppo di infrastrutture e insediamenti umani compatibili con l'ambiente      
Conservazione e ripristino di specie animali e vegetali, habitat e zone naturali      
Pianificazione, recupero e uso sostenibile del territorio      
Riduzione inquinamento e degrado del suolo      
Diminuzione dell'incidenza del rischio tecnologico      




back Torna indietro
Raccontiamoci le favole

favole 2019

Concorso scuole dell'infanzia e primarie

Quale idea logo 2020

Concorso scuole secondarie

video

A scuola di stili di vita

a_scuola_di_stili_di_vita_p.jpg

Modulo richiesta interventi didattici

Modulo interventi didattici

La Rete EA

banner_rete_infea.gif

InfeaNews