Strumenti personali

DOCUP 2000-2006

Docup obiettivo 2 anni 2000-2006 – Regione Veneto



bnd_eu.giflogo_ita.gif logo_rv.gif logo_arpav.gif

ASSE 4 AMBIENTE E TERRITORIO

Misura 4.3 Monitoraggio, informazione ed educazione ambientale

Con deliberazione n. 2384 del 9 agosto 2002 la Giunta Regionale del Veneto ha approvato il programma di intervento dell’A.R.P.A.V. in attuazione della misura 4.3 "Monitoraggio, Informazione ed educazione ambientale" del Documento Unico di Programmazione (DOCUP) Obiettivo 2 anni 2000-2006. L’A.R.P.A.V è soggetto beneficiario della misura per il raggiungimento degli obiettivi, riferiti rispettivamente alla seguenti azioni:

- Azione a) – Controllo Ambientale

L’azione prevede la raccolta e l’organizzazione degli elementi conoscitivi, anche con la realizzazione di specifici "Osservatori" tematici, attraverso i quali pervenire all’analisi, all’archiviazione, all’individuazione ed alla presentazione delle informazioni sullo stato dell’ambiente e delle risorse naturali della Regione e sulle iniziative positive e negative tra tali contesti e i principali settori di sviluppo, anche mediante la redazione di relazioni sullo stato dell’ambiente.

- Azione b) – Informazione ed Educazione Ambientale

Uno dei principi fondamentali su cui si basano le strategie operative che dovranno caratterizzare gli interventi nei prossimi anni è la promozione culturale in termini di ricerca, informazione, formazione, comunicazione ed educazione ambientale nell’ottica dello sviluppo sostenibile, impensabile senza un’azione strategica di arricchimento culturale sia degli operatori che dei cittadini.

Questa azione prevede la costruzione di una rete di relazioni tra vari centri e soggetti attivi nel settore; l’attivazione di protocolli d’intesa ed accordi di programma; la predisposizione di modelli di interventi educativi; la veicolazione delle informazioni e delle iniziative intraprese attraverso un sistema permanente di monitoraggio.

In tale ambito saranno altresì attivate nuove modalità di formazione e di scambio informativo con amministratori, tecnici degli Enti locali nonché con il mondo della scuola e con i soggetti privati interessati ai settori (Associazioni di volontariato, ambientali, ecc.)

Per la realizzazione di questi obiettivi è stato predisposto il Programma di Informazione ed Educazione Ambientale avendo come riferimento il Piano Triennale Regionale di Educazione Ambientale, approvato con Deliberazione della Giunta Regionale n. 1768 del 6.7.2001. Tale programma, che si integra con il Documento di Programmazione IN.F.E.A. della Regione Veneto 2002-2003 approvato con Delibera della Giunta Regionale n. 2255 del 9.8.2002, costituisce il programma complessivo di interventi a favore dell’informazione e dell’educazione ambientale predisposti dalla Regione Veneto fino al 2006.

____________________________________________________

DOCUP Ob. 2 – Mis. 4.3 – Azione b) Programma di Informazione ed Educazione Ambientale

 

PRIORITÀ TEMATICHE

La Regione del Veneto ha individuato come valore obiettivo del DOCUP Obiettivo 2 Misura 4.3 Azione b):

  1. "la realizzazione di almeno un laboratorio territoriale in ogni provincia"
    a completamento della Rete di Laboratori Territoriali di Educazione Ambientale, e indicato le seguenti tipologie di interventi :
  2. promozione e sviluppo di Agenda 21
  3. azioni di sostegno ad attività di educazione ambientale
  4. attività di formazione ed aggiornamento
  5. indagine statistica sui comportamenti
    osservatorio per i comportamenti e l’educazione ambientale
  6. campagne educative regionali

    Complessivamente si sono pertanto individuate 6 priorità tematiche sulla base della quali è stato sviluppato il Programma di Informazione ed Educazione Ambientale

Completamento della Rete di Laboratori Territoriali per l’Educazione Ambientale

Con le azioni previste dal DOCUP si potrà disporre di almeno un Laboratorio Territoriale di Educazione Ambientale per ogni provincia; ciò comporterà l’avvio di nuovi laboratori nelle province di Rovigo, Verona, Vicenza e Treviso che affiancandosi a quelli esistenti nelle province di Padova, Belluno e Venezia consentiranno di completare l’articolazione su scala regionale del sistema IN.F.E.A..

Ciò consentirà tra l’altro la realizzazione delle rete di relazioni tra i vari centri e soggetti attivi nel settore dell’educazione ambientale in grado di assicurare la massima diffusione di informazioni e documentazione varia prodotta in tema di educazione ed informazione ambientale a livello provinciale e a livello nazionale attraverso l’alimentazione delle banche dati che saranno attivate dall’ARPAV in qualità di Centro di Coordinamento Regionale e anche tramite il sistema ANDREA.

Promozione e sostegno ad attività riconducibili a processi di Agenda 21 locale

I progetti previsti nel programma si prefiggono lo scopo di:

  • Realizzare una Cabina di Regia della Regione del Veneto per Agenda 21 locale con lo scopo di favorire l’attuazione di politiche regionali di sostenibilità attraverso la realizzazione di Agende 21 locali presso province, comuni, enti parco, comunità montane, ecc. della Regione. La Cabina di Regia si avvarrà di uno "Sportello Regionale Agenda 21 Locale" per promuovere, diffondere e coordinare le varie attività
  • Attivazione di processi di Agenda 21 locale finalizzati:
    • alla elaborazione partecipata e condivisa di Piani d’Azione Ambientale orientati allo sviluppo sostenibile delle comunità locali;
    • alla riqualificazione del turismo in aree naturali protette.

Azioni di sostegno ad attività di educazione ambientale

A sostegno delle attività di educazione ambientale si sono individuati interventi finalizzati a:

  • realizzare progetti educativi sulle tematiche principali individuate dal VI programma di azione per l’Ambiente della U.E. (cambiamento climatico, natura e biodiversità, ambiente e salute, uso sostenibile delle risorse naturali e rifiuti);
  • realizzare studi sugli ecosistemi naturali e seminaturali di particolare pregio da utilizzare a fini educativi e di valorizzazione ambientale;
  • definire un sistema di qualità dell’educazione ambientale instaurando procedure, metodi e strumenti da utilizzare per la valutazione dei risultati intermedi e finali delle attività svolte e dell’impiego delle risorse.

Attività di formazione ed aggiornamento

Gli interventi a favore della formazione e dell’aggiornamento degli operatori riguarderanno principalmente le seguenti tematiche:

  • metodologia della pianificazione, progettazione e valutazione di piani e progetti di educazione ambientale;
  • corsi su tematiche ambientali emergenti;
  • corsi sui sistemi di gestione e sulla contabilità ambientale.

Si intende con questo sviluppare negli operatori di enti pubblici e privati capacità progettuali fortemente collegate al territorio e alle sue componenti sociali, economiche ed ambientali, individuando in modo specifico obiettivi e strumenti attuativi di sostenibilità ambientale che rispondano agli orientamenti comunitari, nazionali e regionali, alle linee di indirizzo definite dal Piano Regionale Triennale di Educazione Ambientale ed ai criteri individuati dagli strumenti gestionali della Registrazione EMAS e della certificazione ISO 14001.

Osservatorio per i comportamenti e l’educazione ambientale

Considerando che per l’individuazione delle carenze educative dei cittadini è di fondamentale importanza l’analisi-mappatura dei principali fabbisogni formativi con riferimento alle diverse problematiche ambientali e ai diversi utenti destinatari degli interventi, si ritiene necessario provvedere alla realizzazione di un sistema di monitoraggio dei comportamenti e delle attività di educazione ambientale. Ciò rappresenterà una base informativa scientificamente valida e aggiornata, finalizzata all’individuazione delle priorità educative secondo la metodologia del Piano Triennale Regionale di Educazione Ambientale e gli orientamenti comunitari, nazionali e regionali.

L’elaborazione dei dati raccolti e acquisiti assicurerà inoltre il continuo aggiornamento di diverse banche dati: soggetti, progetti e strumenti di educazione ambientale presenti sul territorio.

Ciò consentirà di diffondere attraverso le rete, in modo capillare, le iniziative in atto e di realizzare rapporti periodici che potranno essere da stimolo ad una maggior partecipazione dei soggetti interessati ad alimentare il sistema informativo e conseguentemente al mantenimento dei flussi di informazione dell’Agenzia tra e verso altri soggetti sia a livello regionale che nazionale.

Azioni di sensibilizzazione in campo ambientale

Per la promozione culturale dei cittadini nell’ottica dello sviluppo sostenibile sono previste, nella programmazione 2000-2006, la realizzazione di campagne informative a respiro regionale sulle seguenti tematiche rivolte ai cittadini e al mondo della scuola, con azioni specifiche previste inoltre per gli adolescenti.

  • consumi e spreco delle risorse
  • comportamenti e stili di vita
  • turismo sostenibile
  • rischi ambientali
  • natura e biodiversità.

 

MODALITÀ DI ATTUAZIONE

Per la realizzazione dei programmi verranno coinvolti Enti e Associazioni presenti nella realtà veneta e attivi nel settore dell’educazione ambientale mediante:

  • accordi di programma con soggetti pubblici
  • selezione pubblica di soggetti privati

 

 

 

Azioni sul documento

ultima modifica 13/03/2012 12:34

Proposte educative anno scolastico 2021-2022

proposte educative 2021-2022

Concorso giovani 2021

I vincitori

video

Raccontiamoci le favole

favole 2019

A scuola di stili di vita

a_scuola_di_stili_di_vita_p.jpg

Modulo richiesta interventi didattici

Modulo interventi didattici

La Rete EA

banner_rete_infea.gif

InfeaNews