Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Servizi online Glossari Ambientali Glossario ambientale

Glossario ambientale

Il Glossario contiene oltre 2200 vocaboli comunemente utilizzati nella terminologia ambientale e fornisce per ognuno la relativa definizione; in corsivo è indicata la fonte da cui è tratta la definizione.

Consultazione on line

La ricerca può essere fatta selezionando l’iniziale del termine, apparirà, quindi, l’elenco delle definizioni che iniziano con quella lettera; oppure inserendo il termine nella finestra e selezionando la modalità di ricerca testuale: Definizione (definizione parola cercata) o Campo testuale (definizioni in cui è inserita la parola).

definizione definizione e campo testuale
 Lamella di ghiaccio

Strato sottile di ghiaccio formatosi all’interno del manto nevoso per effetto della pioggia o in seguito al processo di fusione e rigelo della neve; in esso le forme dei singoli grani non sono più riconoscibili. (Fonte: European Avalanche Warning Services)

 larghezza della frattura (nel caso di valanga di neve a lastroni)

Distanza massima tra i limiti laterali della superficie di frattura. (Fonte: European Avalanche Warning Services)

 Latifoglia

Piante a foglie larghe. (Fonte: Diz. Garzanti)

 Lattice

Liquido lattiginoso, secreto da speciali cellule presenti in molte piante superiori. Dalla lavorazione di alcuni tipi di lattice si ricavano sostanze utilizzate a livello industriale ottenendo dei polimeri (come il caucciù o la guttaperca). Alcuni di questi polimeri possono essere sintetizzati anche artificialmente. La quasi totalità della gomma naturale viene prodotta dal lattice, che si ottiene dall'albero della gomma (Hevea brasiliensis), una pianta tropicale dellafamiglia delle Euphorbiaceae. (Fonte: ARPAV)

 LED

Light-Emitting Diode: dispositivo semiconduttore (diodo) che emette luce al passaggio della corrente elettrica attraverso una giunzione di silicio, opportunamente trattata. A differenza delle normali lampade, il led è privo di filamento interno. Questa particolarità costruttiva consente una durata e un'affidabilità maggiore. È, perciò, un sistema alternativo alla luce ad incandescenza, fluorescenza, alogena e ioduri metallici che la continua ricerca tecnologica rende sempre più vantaggioso. (Fonte: ARPAV)

 Legambiente

Associazione ambientalista costituita nel 1980, presente su tutto il territorio nazionale. Ogni anno promuove due campagne per il monitoraggio della qualità delle acque di balneazione (Goletta verde) e per il monitoraggio dell’inquinamento acustico ed atmosferico (Treno verde).E' inoltre promotrice di numerose altre iniziative, che coinvolgono ogni anno migliaia di volontari, quali l’operazione "Spiagge pulite", Clean-up the World/Puliamo il mondo, la "Festa dell’albero". Attraverso i Centri di Azione Giuridica promuove, su segnalazione dei cittadini, centinaia di iniziative giudiziarie. L’Istituto di Ricerche ambiente Italia cura un rapporto annuale sullo stato del paese e l’analisi ambientale delle città e delle regioni italiane. (Fonte: Portale Eniscuola)

 Limite del bosco

Zona limite definita in base al clima e in base alla presenza del bosco, in corrispondenza della quale il bosco stesso può avere ancora una funzione di protezione efficace contro le valanghe.

In Italia:

Alpi Occidentali: 2000-2200 m

Alpi Orientali: 1800-1900 m

Appennini: 1700-1800 m

(Fonte: European Avalanche Warning Services)

 Limite dell'innevamento

Limite (espresso in metri al di sopra del livello del mare) tra le zone coperte di neve e le zone non innevate. Il limite dell’innevamento può variare in funzione dell’esposizione. (Fonte: European Avalanche Warning Services)

 Limite della nevicata

Altitudine sul livello del mare in corrispondenza della quale le precipitazioni cadono prevalentemente sotto forma di neve che si deposita al suolo. Tale limite si colloca in genere 300 m al di sotto della quota dello zero termico. Può anche raggiungere i 600 m al di sotto della quota dello zero termico, in caso di precipitazioni abbondanti e/o entro valli chiuse. (Fonte: European Avalanche Warning Services)

 Limnologia

Ramo dell'idrobiologia che studia i laghi per quanto riguarda l'aspetto biologico. (Fonte: Diz. Hoepli)

 Livello equivalente di rumore

In acustica, è l’indicatore utilizzato per valutare il livello medio di rumore di un segnale variabile, su un periodo di tempo T. (Fonte: ARPAV)

 locale, localmente

Aree con un’estensione a livello d’intero versante fino di bacino. All’interno di una regione, possono esserci differenti situazioni valanghive. (Fonte: European Avalanche Warning Services)

 Loess

Accumulo di polvere (principalmente silicea) portata dal vento. La polvere proviene da aree desertiche o da zone prive di vegetazione intorno a distese ghiacciate. Il loess è ben gradato e ha particelle di dimensioni comprese tra 1/16 mm e 1/32 mm; generalmente non è stratificato e mostra una fratturazione verticale ben sviluppata. Il loess rielaborato dall'azione di un fiume prende il nome di "brickearth". (Fonte: Diz. di Geologia - Mondadori)

 lontano dal crinale, pendio aperto

Zona che non è direttamente collegata con il crinale.

Spiegazione più dettagliata: questa zona corrisponde spesso al passaggio da un terreno estremamente ripido a uno ripido. I tratti ripidi e i piccoli rilievi che non sono in relazione diretta con il crinale fanno ugualmente parte di questa zona. Le aree prossime al crinale e quelle lontane dal crinale non sono separate nettamente le une dalle altre. Il limite tra le due deve essere considerato come una zona di transizione. (Fonte: European Avalanche Warning Services)

 Lotta integrata

E' una pratica di difesa delle colture che, grazie ad alcuni accorgimenti e tecniche (es. utilizzo ed immissione nella serra di insetti predatori, di sostanze chimiche secondo tempi e modalità adeguati), consente di ridurre fino a quasi eliminarlo, l'uso di fitofarmaci. (Fonte: ARPAV)

 Luminanza

Vedi Brillanza.

 Lunghezza della frattura (nel caso di valanga di neve a lastroni)

Lunghezza di un lastrone, misurata dall’estremità superiore della zona di rottura fino all’estremità inferiore della zona di distacco (al piede del lastrone). (Fonte: European Avalanche Warning Services)

 Lunghezza della valanga

Lunghezza totale di una valanga, misurata dal punto più alto della frattura fino al punto estremo del deposito. (Fonte: European Avalanche Warning Services)

 Luogo pericoloso (in caso di valanga)

Luogo dove persone o beni possono essere travolti da una valanga.

Attenzione: questo termine è generalmente utilizzato nel bollettino Valanghe nell’accezione seguente: luogo in cui il sovraccarico prodotto da sciatori o alpinisti può provocare il distacco di una valanga.

N.B.: in pratica, il contesto del bollettino permette di comprendere chiaramente il senso attribuito al termine.

(Fonte: European Avalanche Warning Services)

Azioni sul documento

ultima modifica 12/10/2010 10:55