Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Temi ambientali Ambiente e salute Riferimenti Normativa

Riferimenti normativi

Normativa comunitaria

 

Normativa nazionale

  • Piano Nazionale della Prevenzione 2020-2025 prevede diversi macro obiettivi tra cui “Ambiente, clima e salute”
  • Legge 79 del 29 giugno 2022 prevede l’istituzione del Sistema nazionale prevenzione salute dai rischi ambientali e climatici (SNPS) al fine di migliorare e armonizzare le politiche e le strategie messe in atto dal Servizio sanitario nazionale per la prevenzione, il controllo e la cura delle malattie acute e croniche, trasmissibili e non trasmissibili, associate a rischi ambientali e climatici, e delle zoonosi (art 27) anche tramite l’adeguata interazione con il Sistema nazionale a rete per la protezione dell’ambiente (SNPA).
  • Decreto salute 9 giugno 2022: Individuazione dei compiti dei soggetti che fanno parte del Sistema nazionale prevenzione salute dai rischi ambientali e climatici (SNPS) e istituzione dei Sistemi Regionali prevenzione salute dai rischi ambientali e climatici (SRPS)

 

Normativa regionale

  • Piano Regionale Prevenzione 2020-2025 approvato con DGRV n. 1858 del 29 dicembre 2021
  • Piano Regionale Prevenzione 2014-2018 sviluppo del Macro Obiettivo n.7 “Prevenzione degli infortuni e malattie professionali” e del Macro Obiettivo n.8 “Riduzione delle esposizioni ambientali potenzialmente dannose per la salute” del Piano Nazionale Prevenzione 2014-18 approvato con Intesa n. 156/CSR del 13 novembre 2014.
  • Piano Socio Sanitario Regionale 2012-2014 uno degli obiettivi è quello prevenire le patologie da esposizione, professionale e non, ad agenti chimici, fisici e biologici attraverso lo sviluppo di iniziative che rispondano a obiettivi di salute prioritari.
  • DGRV n. 1061 del 21 aprile 2009 è stato istituito il Tavolo Tecnico Regionale Ambiente e Salute per assicurare un efficace coordinamento a livello regionale al fine di promuovere valide azioni di prevenzione ambientale e sanitaria nella Regione.
  • DGRV n. 3310 del 07 dicembre 2001 sancisce la costituzione del Centro Tematico Regionale di Epidemiologia Ambientale e nomina i componenti.
  • DPCM del 29 novembre 2001 sui Livelli Essenziali di Assistenza vi è un capitolo che tratta dell’Igiene e Sanità pubblica in cui si regolamenta la "Tutela della collettività dai rischi sanitari connessi con l’inquinamento ambientale" e la "Tutela della collettività e dei singoli dai rischi sanitari degli ambienti di vita".
  • DGRV n. 1529 del 15 giugno 2001, atto di coordinamento tra ARPAV, Direzione Regionale per la Prevenzione e Direzione Regionale Tutela dell’Ambiente in materia di sanità e ambiente, afferma che "Le relazioni tra ambiente e salute costituiscono, alla luce di elaborazioni di Enti Internazionali....un sistema centrale per le strategie di difesa e promozione della salute pubblica e di sviluppo sostenibile del territorio...".
  • DLgs. n. 229 del 19 giugno 1999, accordo di programma tra i Ministeri Sanità e Ambiente, all’art. 7, comma 2 invita alla collaborazione in tema di epidemiologia ambientale e comunicazione del rischio e prevede "...la stipula di accordi di programma e convenzioni tra le U.L.S.S ... e le Agenzie Regionali per la Protezione dell’Ambiente e per la tutela della popolazione dal rischio ambientale con particolare riguardo alla sorveglianza epidemiologica e di comunicazione del rischio."
Azioni sul documento

ultima modifica 05/09/2022 15:29

Progetto FAS

FAS