Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Temi ambientali Energia Risparmio ed efficienza energetica Buone pratiche Buone pratiche in ufficio Il fotovoltaico in ARPAV

Il fotovoltaico in ARPAV

L’impianto Fotovoltaico del Centro Meteorologico di Teolo

L’impianto è stato realizzato utilizzando il sistema incentivante “in conto energia” previsto dal D.M. 28/07/2005 e s.m.i. attuativo del D.Lgs. 387 del 2003 che intende diffondere la tecnologia fotovoltaica.
L’impianto del Centro Meteorologico di Teolo (PD) ha ottenuto l’ammissione alle tariffe incentivanti per una potenza massima di 19,74 kWp.

Dimensionamento dell’impianto

Il dimensionamento dell’impianto consiste nella determinazione della superficie complessiva dei moduli fotovoltaici necessari per garantire la copertura di energia prevista attraverso l’impianto. Il corretto dimensionamento è stato possibile grazie ad un’analisi della normativa vigente in materia di energia e fonti rinnovabili e ad uno studio preliminare accurato del sito individuato per la collocazione dell’impianto.

La normativa di riferimento

Le leggi e decreti di riferimento in materia di energia e fonti rinnovabili relativi ai meccanismi di incentivazione e alle modalità di realizzazione tecnica sono il D.L. 29 dicembre 2003 n. 387, il D.M. 28 luglio 2005 e il D.M. 6 febbraio 2006.
Vai alla normativa
I requisiti tecnici previsti sono contenuti nella Guida CEI 82-25 che riporta anche l’elenco delle Norme CEI, CEI EN, UNI, ISO, IEC di riferimento.

L’individuazione del sito

La scelta della sede del Centro Meteorologico quale ubicazione dell’impianto è stata effettuata grazie anche ai dati di 12 anni su grandezze fondamentali quali la radiazione solare annua, la temperatura media mensile, la velocità, intensità e direzione del vento, rilevati dalla stazione situata in prossimità del Centro stesso.
Per l’analisi preliminare del sito sono state inoltre eseguite le verifiche del carico di neve e del peso dei moduli sulla copertura.
Per quanto riguarda gli effetti sismici, l’edificio risulta ubicato in zona a bassa sismicità, secondo DGR n.67 del 3/12/03; infine in relazione alla protezione contro le scariche atmosferiche, l’edificio risulta autoprotetto.

Scelta dei moduli in funzione della superficie disponibile

Considerata la limitata superficie di copertura disponibile, sono stati installati moduli fotovoltaici caratterizzati da modeste dimensioni (1570 x 798mm) in relazione alla potenza erogabile (210Wp) in virtù della elevata efficienza di conversione di energia solare in energia elettrica delle celle (16,8%) rispetto a quella dei moduli convenzionali (12-13%). Complessivamente, la realizzazione dell’impianto ha richiesto la posa di 94 moduli. In termini di superficie l’impianto equivale a circa 7-8 impianti della taglia tipica delle utenze domestiche.

fotovolataico_01_250.jpgfotovolataico_02_250.jpg

Scelta del posizionamento più idoneo in relazione ad esposizione ed ombreggiamenti

Al fine di massimizzare la produzione di energia, sono stati scelti, per la posa dei moduli, due edifici del complesso del Centro Meteo aventi copertura a falde, con inclinazione di 30°, rivolte a sud e non soggette ad ombreggiamento, con una superficie complessiva di 118m2.
Dal punto di vista estetico l’impianto non è invasivo in quanto si integra bene con la geometria dei tetti, essendo posato parallelamente alle falde in tegola – come prescritto dall’autorizzazione ambientale rilasciata dal Parco Regionale dei Colli Euganei e secondo le norme di buona tecnica – conferendo un effetto visivo e cromatico determinato dalle superfici di colore blu scuro come illustrato nelle figure 1 e 2.

Nella tabella seguente si riporta una sintesi dei dati del sito, del posizionamento dei moduli, e dei parametri meteorologici.

Ubicazione impianto
Teolo (PD)
Latitudine 45°21’23” N
Longitudine 11°40’47” E
Altitudine 158 m s.l.m.
Inclinazione moduli 30°
Azimut -20°
Percentuale ombreggiamenti annui sui moduli 0%
Radiazione solare annua sul piano orizzontale 1.362kWh/m2
Radiazione solare annua sul piano inclinato
1.530kWh/m2
Temperatura ambiente media mensile fra 2,9 e 23,4°C
Velocità giornaliera del vento (media annua) 7,3m/s
Direzione prevalente del vento (media annua) NE
Massima velocità del vento rilevata 31m/s

L’installazione dell’impianto

La progettazione e la direzione lavori è stata eseguita da personale dell’Agenzia e ciò ha consentito di contenere il costo complessivo dell’impianto alle sole spese di realizzazione con un costo per kWp installato pari a 6.500 euro, inferiore di 500 euro rispetto ai prezzi di mercato. Il progetto e i lavori sono stati diretti dall’Ing. Silvio Fiorini, responsabile in ARPAV dell’Unità Operativa Reti di Monitoraggio, tel 049 8767681. L’impianto, entrato in esercizio il 22/11/2006, nei primi cinque anni di funzionamento ha raggiunto una producibilità totale di circa 124.000kWh. Nella figura 3 è illustrata la produzione mensile aggiornata ad novembre 2012.

 

Figura 3. ENERGIA PRODOTTA ANNI 2007 2008 2009 2010 2011 2012

ENERGIA PRODOTTA ANNI 2007 2008 2009 2010 2011 2012
Azioni sul documento

ultima modifica 12/12/2012 16:11