Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Temi ambientali Suolo Monitoraggio dei suoli Metalli pesanti Consorzio Sinistra Medio Brenta

Consorzio Sinistra Medio Brenta

Carta del fondo naturale dei metalli pesanti del Consorzio Sinistra Medio Brenta

ARPAV ha realizzato, su incarico del Consorzio di Bonifica Sinistra Medio Brenta di Mirano, uno studio statistico e geostatistico per determinare il contenuto usuale e naturale dei metalli pesanti (cadmio, cromo, nichel, piombo, rame, arsenico, mercurio, zinco) nel proprio territorio.

I campioni analizzati sono stati prelevati dall’orizzonte superficiale e da orizzonti profondi in corrispondenza di profili e trivellate; la concentrazione di metalli dello strato profondo è stata utilizzata per determinare il valore di fondo naturale, che può essere assimilato al contenuto del materiale di partenza, mentre quella dello strato superficiale viene utilizzata per determinare il valore di fondo usuale, dovuto sia al contenuto naturale che a eventuali apporti da deposizioni atmosferiche e da pratiche di fertilizzazione o difesa antiparassitaria.

Dall’analisi statistica dei dati elaborati è stato possibile determinare, secondo la metodologia riportata in ISO/FDIS 19258/2005, il valore del 90° percentile per gli orizzonti superficiali (utilizzabile come valore di fondo usuale) e per gli orizzonti profondi (utilizzabile come valore di fondo naturale).

L’elaborazione geostatistica ha permesso di spazializzare i dati della concentrazione di ciascun elemento sull’intero territorio. Successivamente ad ogni unità di paesaggio della carta dei suoli in scala 1:50.000 è stato attribuito un valore medio e massimo di riferimento per ciascun metallo alle due profondità.

Scarica la versione pdf del report

Definizione dei valori di fondo per arsenico, cadmio, cromo, mercurio, nichel, piombo, rame e zinco nei suoli del territorio consortile (Ottobre 2005)

metalli_pesanti.jpg

Azioni sul documento

ultima modifica 21/02/2012 13:53