Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Ultime pubblicazioni

Ultime pubblicazioni

Lago e torbe di Vedana - Programma comunitario "LEADER II"
Il biotopo del Lago e Torbe di Vedana è stato studiato all'interno di un progetto più generale che ha interessato 7 siti di interesse naturalistico delle Prealpi Bellunesi e Feltrine, nell'ambito del Programma comunitario Leader II - sub-azione 3.1 del Piano di Azione Locale del G.A.L. "Dolomiti e Prealpi Bellunesi e Feltrine".Lo studio di questi biotopi, rappresentati soprattutto da zone umide, quali torbiere, di eccezionale valore vegetazionale, specchi lacustri e ambiti fluviali, vuole essere un primo passo per la loro futura salvaguardia e valorizzazione da parte di Enti pubblici e privati, che vorranno percorrere questa strada, già delineata da molte Regioni dell'Unione Europea.
Laghetto Rodela - Programma comunitario "LEADER II"
Il biotopo del Laghetto Rodela è stato studiato all'interno di un progetto più generale che ha interessato 7 siti di interesse naturalistico delle Prealpi Bellunesi e Feltrine, nell'ambito del Programma comunitario Leader II - sub-azione 3.1 del Piano di Azione Locale del G.A.L. "Dolomiti e Prealpi Bellunesi e Feltrine".Lo studio di questi biotopi, rappresentati soprattutto da zone umide, quali torbiere, di eccezionale valore vegetazionale, specchi lacustri e ambiti fluviali, vuole essere un primo passo per la loro futura salvaguardia e valorizzazione da parte di Enti pubblici e privati, che vorranno percorrere questa strada, già delineata da molte Regioni dell'Unione Europea.
Laghetti della rimonta - Programma comunitario "LEADER II"
Il biotopo dei Laghetti della Rimonta è stato studiato all'interno di un progetto più generale che ha interessato 7 siti di interesse naturalistico delle Prealpi Bellunesi e Feltrine, nell'ambito del Programma comunitario Leader II - sub-azione 3.1 del Piano di Azione Locale del G.A.L. "Dolomiti e Prealpi Bellunesi e Feltrine".Lo studio di questi biotopi, rappresentati soprattutto da zone umide, quali torbiere, di eccezionale valore vegetazionale, specchi lacustri e ambiti fluviali, vuole essere un primo passo per la loro futura salvaguardia e valorizzazione da parte di Enti pubblici e privati, che vorranno percorrere questa strada, già delineata da molte Regioni dell'Unione Europea.
Strutture sciistiche e tutela dell'ambiente dolomitico - Programma comunitario "LEADER II"
Il territorio montano veneto ed in particolare quello dolomitico presenta aspetti ambientali suggestivi, unici e di assoluto valore paesaggistico, ma si basa su un delicato equilibrio fra le componenti biotiche e abiotiche che lo caratterizzano. La pubblicazione rappresenta un'ipotesi di approccio metodologico all'analisi delle componenti che interagiscono nel sistema "ambiente - strutture sciistiche", di valutazione degli effetti indotti con la realizzazione delle opere, di individuazione di soluzioni da adottarsi per la mitigazione degli impatti. Rappresenta, quindi, un ulteriore strumento tecnico per quanti concorrono all'attività di pianificazione, gestione e sviluppo dei comprensori sciistici con l'obiettivo della tutela e del rispetto dell'ambiente e del territorio montano.
LCS Legal Compliace System check-up interattivo sulle leggi ambientali
LCS (Legal Compliance System) è un software scaricabile gratuitamente dallla homepage dell'ARPAV con cui è possibile effettuare un check-up dell'azienda sull'applicazione delle leggi ambientali in vigore nella Regione Veneto coordinate con quelle nazionali.
Guida ai Centri di Educazione Ambientale nel Veneto 2001, rassegna di centri, laboratori, aree e percorsi naturalistici per un'educazione allo sviluppo sostenibile
La guida contiene la descrizione e l'elenco dei centri di educazione ambientale attivi nel territorio, dei laboratori territoriali, parchi, sentieri natura e percorsi didattici. Lo scopo della presente guida è quello di diffondere la conoscenza a livello regionale dell'offerta educativa disponibile nel settore dell'educazione ambientale per far emergere le realtà esistenti dalla nicchia degli "addetti ai lavori" e far conoscere i luoghi dedicati alla didattica ambientale e all'educazione per lo sviluppo sostenibile. La guida è rivolta a tutti i cittadini, con particolare riferimento agli insegnanti.
Interventi di ricomposizione e di rinverdimento nei comprensori sciistici - Direttive e manuale operativo - Programma
La pubblicazione codifica in modo attento e specifico le caratteristiche degli ambiti di alta quota, per analizzare nel dettaglio le conseguenze degli interventi previsti all'interno dei comprensori sciistici. Ciò ha consentito di definire delle direttive generali da tenere in considerazione quando si affrontano tali interventi. Inoltre, si sono approfonditi anche gli aspetti legati alle operazioni di ripristino, con diversi contributi ed esempi ricavati dalla realtà dolomitica e d'oltralpe.
Aspetti progettuali ed esecutivi nei cantieri di ingegneria naturalistica
Questo volume ha raccolto gli atti del corso tenutosi nell'autunno del 1996. La prima parte della pubblicazione raccoglie i contributi di elevato valore tecnico sui temi della geomorfologia, della fitosociologia, del materiale vegetale, della cantieristica, della sicurezza, dell'idraulica e dell'ecologia. La seconda parte raccoglie in 13 schede i lavori più significativi realizzati dal Servizio Forestale Regionale di Belluno in 10 anni di attività nel settore dell'ingegneria naturalistica, applicata alle sistemazioni di versanti e di corsi d'acqua. Pagine 247.
Le opere in legno nella sistemazione dei torrenti montani
Il manuale grazie al contributo di più autori, affronta in modo unitario il tema delle opere in legno legando tra loro gli aspetti strutturali, idraulici, costruttivi e paesaggistici. A partire da un'analisi storica viene fatta una rilettura di tipo ingegneristico degli aspetti tipologici, costruttivi, progettuali ed esecutivi; oltre alle considerazioni sulla durabilità e sulla valenza economica delle opere. Il tutto corredato con disegni e foto. Pagine 141.
La valutazione della stabilità del manto nevoso - Guida pratica per sci alpinisti ed escursionisti
Ancora oggi la scienza e le soluzioni tecnologiche non consentono di determinare con sufficiente precisione il pericolo locale di valanghe; per questo è ancora di fondamentale importanza fornire a sciatori ed escursionisti strumenti conoscitivi e metodologici di supporto alla fase decisionale. Il presente lavoro è un compendio delle attuali conoscenze sul tema della valutazione della stabilità del manto nevoso. Esso non sostituisce i testi e i manuali didattici che trattano in modo globale il problema delle valanghe, ma rappresenta un momento di approfondimento su una problematica complessa che, seppur limitata, rappresenta la chiave interpretativa della valutazione locale del pericolo.
Azioni sul documento

ultima modifica 27/10/2010 12:28