Strumenti personali
Tu sei qui: Portale ARPAVinforma Comunicati stampa Archivio Comunicati Stampa Comunicati 2019 QUALITA’ DELL’ARIA A MEOLO E SANTA MARIA DI SALA: ON LINE I RISULTATI DELLE CAMPAGNE DI MONITORAGGIO

QUALITA’ DELL’ARIA A MEOLO E SANTA MARIA DI SALA: ON LINE I RISULTATI DELLE CAMPAGNE DI MONITORAGGIO

18/04/2019
— archiviato sotto:

(AAV), Padova 18 aprile 2019 - La qualità dell’aria nel comune di Meolo è stata valutata in seguito ad una campagna di monitoraggio realizzata con stazione rilocabile posizionata in via Manzoni, dal 23/02/2018 al 03/04/2018 e dal 24/08/2018 al 09/10/2018. A Santa Maria di Sala le misure sono state raccolte dal mezzo mobile posizionato tra via Roma e via Cavin di Sala, dal 06/04/2018 al 22/05/2018 e dal 04/10/2018 al 23/11/2018.
La situazione meteorologica verificatasi durante le campagne realizzate nei due comuni è stata analizzata dal Servizio Meteorologico di Arpav, utilizzando i dati delle stazioni meteorologiche più vicine ai siti monitorati.
Per entrambi i siti le concentrazioni di monossido di carbonio, biossido di zolfo e biossido di azoto non hanno mai superato i limiti di legge orari e giornalieri, così come per benzene e benzo(a)pirene le medie dei due periodi di monitoraggio sono risultate inferiori al valore limite annuale, per il benzene, ed inferiori al valore obiettivo per il benzo(a)pirene.
Diversamente si rileva per la concentrazione di ozono, che a Meolo ha superato l’obiettivo a lungo termine per la protezione della salute umana in 7 giornate; a Santa Maria di Sala il superamento si registra solo in una giornata.
A Meolo la concentrazione di polveri PM10 ha superato il valore limite giornaliero per la protezione della salute umana, pari a 50 µg/m3, da non superare per più di 35 volte per anno civile, per un totale di 6 giorni su 87 complessivi di misura (7%). La media dei due periodi di monitoraggio è stata pari a 29 µg/m3. A Santa Maria di Sala i superamenti del valore limite giornaliero sono stati 12 su 98 complessivi di misura (12%); la media dei due periodi di monitoraggio è stata pari a 35 µg/m3.
L’applicazione della metodologia di calcolo del valore medio annuale di PM10, basata sul confronto del sito di Meolo con la stazione fissa di riferimento di Mestre - Parco Bissuola, stima un valore di 31 µg/m3, inferiore al valore limite annuale, mentre per Santa Maria di Sala il confronto con la stazione fissa di riferimento di Mestre – via Tagliamento stima un valore di 40 µg/m3, pari al valore limite annuale. La medesima metodologia di calcolo stima, inoltre, il superamento del valore limite giornaliero nell'anno per un numero di giorni superiore ai 35 consentiti in entrambi i comuni.
L’indice sintetico di qualità dell’aria, adottato da Arpav e basato sull’andamento delle concentrazioni di PM10, biossido di azoto e ozono, evidenzia una qualità dell’aria accettabile nella maggior parte delle giornate di monitoraggio in entrambi i comuni.
Gli esiti del monitoraggio sono disponibili nel sito internet di Arpav.

Azioni sul documento

ultima modifica 18/04/2019 13:09