Strumenti personali

Fasi di adozioni

In Italia l’organismo competente in materia Ecolabel è il Comitato per l’Ecolabel e l’Ecoaudit – Sezione Ecolabel, il quale può anche proporre alla Commissione Europea la definizione di parametri economici per nuovi gruppi di prodotti e di servizi, non contemplati nel Regolamento. Questi criteri sono individuati considerando il consumo di risorse, energia, materiali, la produzione di rifiuti, emissioni, scarichi, etc. per ogni fase del ciclo di vita del prodotto.

Il supporto tecnico è affidato ad ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) coadiuvato dalle Agenzie Ambientali.

Le fasi per ottenere il marchio

Per ottenere il marchio EcoLabel:

  1. il richiedente deve inviare la domanda al Comitato per l’Ecolabel e l’Ecoaudit, corredata della documentazione tecnica necessaria;
  2. il Comitato inoltra il dossier ad ISPRA che provvede all’esecuzione dell’istruttoria tecnico-amministrativa, con eventuale supporto tecnico-scientifico da parte di ARPAV;
  3. in caso di esito positivo dell’istruttoria il Comitato concede l’etichetta e informa la Commissione Europea.

Figura 1. Fasi per la certificazione Ecolabel in Italia

schemaecolabel.jpg

Fonte ISPRA

 

Per approfondire: A proposito di... Ecolabel Europeo

Azioni sul documento

ultima modifica 04/02/2011 13:44

Ecolabel

logo_ecolabel_flower.gif

ISO 14001 e regolamento EMAS

logo emas