Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Servizi ambientali Educazione per la sostenibilità Riferimenti Pubblicazioni

Pubblicazioni
A proposito di... Inquinamento elettromagnetico (seconda edizione)

Un campo elettromagnetico naturale è sempre esistito: producono onde elettromagnetiche il Sole, le stelle, alcuni fenomeni meteorologici come i temporali; la terra stessa genera un campo magnetico. A questi campi elettromagnetici di origine naturale si sono sommati, con l’inizio dell’era industriale, quelli artificiali come per esempio, nell’ambiente, quelli generati dagli elettrodotti, dagli impianti di telecomunicazione e dai telefoni cellulari. L'opuscolo aggiorna i contenuti presentati nell'edizione precedente fornendo ai cittadini informazioni semplici su un tema che, per la veloce diffusione di impianti e di nuove tecnologie, preoccupa la popolazione.

A proposito di … Uso della legna come combustibile (1 edizione 2016)

Il legno è da secoli il combustibile più usato per il riscaldamento domestico. Nel 2013 ARPAV ha realizzato un’indagine campionaria da cui è emerso un utilizzo diffuso della legna per riscaldare l’abitazione o per cucinare da parte di una percentuale significativa degli intervistati. A questa informazione si aggiungono le stime elaborate dall’inventario regionale delle emissioni in atmosfera (INEMAR Veneto), che individuano nel riscaldamento domestico a biomasse legnose la principale fonte di emissione di polveri (PTS, PM10 e PM2.5). L’opuscolo fornisce alcune semplici informazioni e indicazioni sull’ uso sostenibile di stufe e caminetti, dalla scelta dell’impianto alla sua accensione e gestione, evidenziando come i comportamenti corretti dei cittadini possano limitare i possibili effetti sulla salute umana e sull’ambiente.

A proposito di...Agrometeorologia (seconda edizione 2016)

L’agricoltura è tra i settori economici più influenzati dagli eventi meteorologici. L’agrometeorologia studia le interazioni tra le pratiche agronomiche (lavorazioni, semina, trattamenti, irrigazione, raccolta, ecc.) e le condizioni meteo-climatiche offrendo un supporto a chi opera in questo settore per interventi a tutela delle colture, in un ottica di salvaguardia dell'ambiente.

A proposito di... Polveri atmosferiche (terza edizione 2016)

Con il termine polveri atmosferiche, si intende una miscela di particelle solide e liquide, sospese in aria, che varia per caratteristiche dimensionali, composizione e provenienza. L'opuscolo aggiorna i contenuti presentati nell'edizione precedente fornendo ai cittadini informazioni sulle principali fonti di emissione, effetti sulla salute umana e azioni intraprese per limitare i livelli di concentrazione delle polveri, anche attraverso comportamenti corretti adottati dai singoli.

A proposito di... Mare (seconda edizione 2016)

L' opuscolo informativo fornisce un quadro generale dell'attività di ARPAV sul mare per quanto riguarda la zona di balneazione (0-500 m), la fascia più al largo (500-3704 m), ovvero l'ambiente marino costiero, e per le acque destinate alla vita dei molluschi. La pubblicazione presenta semplici informazioni su questa risorsa, sulle caratteristiche del mare veneto, sulle modalità di tutela dell'ecosistema, grazie anche ai comportamenti di tutti, diportista, sub, turista, pescatore o cittadino costiero.

A proposito di...Suolo (seconda edizione 2016)

Si tratta di un opuscolo redatto con l'intento di far conoscere le caratteristiche e l'importanza ambientale della risorsa suolo e le principali minacce alla sua conservazione. Vengono inoltre descritte le misure in atto, a livello internazionale, nazionale e regionale, per la protezione del suolo e le attività di rilevamento e cartografia pedologica realizzate nel Veneto.

A proposito di...Ozono (terza edizione 2016)

La pubblicazione si propone di chiarire le cause e le conseguenze dello smog fotochimico, spiegando quali categorie di popolazione sono particolarmente a rischio e descrivendo il quadro normativo di riferimento. Uno schema conclusivo sintetizza l'attività informativa svolta da ARPAV sul tema

A proposito di ... Inquinamento luminoso. Versione aggiornata 2015

L'inquinamento luminoso è un fenomeno in rapida crescita in Italia come nel resto del mondo. Per inquinamento luminoso si intende ogni forma di irradiazione di luce artificiale rivolta direttamente o indirettamente verso la volta celeste.L'effetto più eclatante dell'inquinamento luminoso, oltre a dei risvolti di tipo culturale, artistico, scientifico, ecologico, sanitario, e di risparmio energetico, è l'aumento della brillanza del cielo notturno e la perdita della possibilità di percepire l'Universo attorno a noi.Il cielo stellato, al pari di tutte le altre bellezze della natura, è un patrimonio che deve essere tutelato nel nostro interesse e in quello dei nostri discendenti.Ridurre l'inquinamento luminoso non vuol dire "spegnere le luci"; significa anzi cercare di illuminare in maniera più corretta senza danneggiare le persone e l'ambiente in cui viviamo.

Raccontiamoci le favole...

Raccontiamoci le favole…”, raccolta di favole sull’ambiente, è una proposta educativa rivolta alle scuole dell’infanzia e primarie con una pluralità di percorsi e di attività pratiche, pensata considerando l’interesse e la curiosità che i racconti, le fiabe e le filastrocche esercitano sui bambini e dall’importanza che hanno come strumento di crescita. La raccolta presenta diversi itinerari didattici e offre indicazioni metodologiche e suggerimenti pratici per sviluppare le capacità di osservazione e di riflessione degli alunni stimolandone la creatività. La raccolta, realizzata in formato digitale, è composta da sei itinerari relativi ai seguenti temi ambientali: Acqua, Aria e Meteorologia, Biodiversità e Natura, Rifiuti, Suoni e Rumori, Terra e Paesaggio. Ogni itinerario contiene alcune sezioni che comprendono una breve introduzione, il racconto e una proposta di lettura e di attività collegate. Il documento è a disposizione di insegnanti ed educatori come strumento di supporto nello svolgimento delle attività didattiche sui temi ambientali.

A scuola di stili di vita

La guida è a disposizione di insegnanti, educatori e a quanti interessati a utilizzarla come strumento di supporto didattico nello svolgimento di progetti interdisciplinari sui temi della sostenibilità ambientale. I diversi percorsi danno indicazioni su come utilizzare il materiale didattico elaborato da ARPAV – Unità Operativa Educazione Ambientale nel corso degli anni e disponibile, in formato pubblicazione o cd-rom, dalle pagine web di Educazione per la sostenibilità. Scaricabile in formato digitale, è suddivisa in cinque percorsi didattici: Consumo sostenibile, Star bene in città: l’aria che respiriamo, Ridurre i rifiuti, Non c’è acqua da perdere, Vivi e lascia vivere.

Se mi illumino di meno si illumina di più la terra. Il Risparmio Energetico visto dalla parte dei bambini

In occasione di Mi illumino di meno 2013 ARPAV ha scelto come testimonial i più piccoli, utilizzando loro frasi e disegni per parlare di risparmio energetico. Parole e immagini riflettono la visione che i bambini hanno del problema, ricordandoci, con semplicità e immediatezza, quanto ci sia ancora da fare per "illuminare di più la terra”. I bambini così ci richiamano alla responsabilità delle nostre scelte sul loro presente e futuro: prestiamogli attenzione, dunque, e incominciamo a vedere il mondo con i loro occhi e attraverso le loro parole …

Suggestioni d'ambiente

Percorso di educazione ambientale promosso dalla Regione del Veneto e ARPAV. Dvd con video tratti dalle conferenze sceniche e workshop di Mario Tozzi in FINE CORSA? RACCONTO INTORNO AL PIANETA CHE SARA' realizzate nel 2011 a Treviso, Rovigo e Padova.

Cinema e Ambiente

Il quarto volume della collana Panta Rei si propone di sensibilizzare i cittadini alle tematiche ambientali attraverso gli strumenti culturali propri del mondo cinematografico, capaci di coinvolgere e affascinare l'individuo, dando spunti di osservazione e riflessione su problematiche quotidiane legate alla sostenibilità. La pubblicazione contiene una raccolta di saggi scritti da esperti di cinema e una selezione delle opere più importanti a livello internazionale della cinematografia ambientale; è arricchita da un DVD con brevissimi estratti dei 100 film selezionati e proposti.

Siamo acqua. Storie, immagini e parole sulla risorsa che è sopra, sotto, ma soprattutto dentro di noi

Il terzo volume della collana Panta Rei viene dedicato all'acqua approfondendo i molti aspetti relativi a questa risorsa. Nella prima parte viene spiegato cos'è l'acqua e la sua relazione con tutto l'ecosistema terrestre, senza trascurare le problematiche relative al suo utilizzo; il testo prosegue con l'analisi del concetto dell'acqua e della sua rappresentazione nelle differenti espressioni culturali. L'ultima parte viene dedicata al Veneto la cui storia e potenzialità produttiva sono fortemente caratterizzate dall'abbondante presenza di risorse idriche.Nel volume differenti tipologie di approfondimento - storico, scientifico, artistico, letterario – offrono la possibilità di una lettura “ipertestuale" favorendo l'individuazione immediata delle informazioni più utili per chi legge.

Dante e l'ambiente

Il secondo volume della collana di pubblicazioni Panta Rei, curata da ARPAV, in cui l'ambiente è descritto attraverso le diverse espressioni artistiche, culturali e filosofiche, è dedicato a Dante Alighieri.L'attenzione di Dante per l'ambiente si esplicita nell'interesse per l'astronomia, la geografia, l'osservazione degli animali; i messaggi che ci trasmette, quale uomo di scienza, sono più che mai in linea con gli attuali orientamenti dell'educazione allo sviluppo sostenibile.

Il sistema IN.F.E.A. nella regione Veneto per l'educazione alla sostenibilità

La brochure descrive, sinteticamente, il sistema IN.F.E.A. (Informazione Formazione Educazione Ambientale) evidenziando la struttura e le funzioni della rete di educazione ambientale della Regione Veneto, articolata su tre livelli: regionale, provinciale e locale. Sono riportate anche utili informazioni relative agli indirizzi e ai recapiti dei nodi regionali e provinciali. Sono inoltre descritti gli strumenti della Rete Regionale di Educazione Ambientale quali: il sistema informativo, la formazione degli operatori e il sistema di qualità per l’educazione ambientale.

La rete di educazione ambientale in internet

La costruzione del sistema informativo dell'educazione ambientale rappresenta uno strumento operativo della rete regionale che assicura la diffusione di informazioni e di documentazione, favorendo la visibilità dei progetti, delle iniziative e delle strutture tra tutti coloro che si occupano di educazione ambientale, ma anche a educatori e singoli cittadini che vogliono informarsi sulle attività in corso o in fase di progettazione, dei servizi forniti, delle risorse educative disponibili attraverso i nodi della rete. La pubblicazione è rivolta a tutti i cittadini affinchè possano conoscere l'offerta educativa ambientale della nostra Regione.

Fare educazione ambientale – Guida operativa

Le competenze professionali degli operatori sono importantissime per le ricadute e l'efficacia degli interventi di educazione ambientale. Gli educatori possono trovare in questo manuale proposte metodologiche, schemi operativi, indicatori, utili esempi per accrescere le loro competenze nella realizzazione di percorsi educativi e didattici che siano davvero funzionali a una cultura della sostenibilità. Dopo un breve inquadramento relativo agli sviluppi attuali e ai principali paradigmi ai quali riferirsi nell'ambito dell'educazione ambientale, i contenuti vengono presentati seguendo le varie tappe del processo educativo: dall'analisi dei bisogni alla progettazione di strategie e interventi alla valutazione e sono accompagnati da schede relative a metodi, tecniche e strumenti.

Il sistema informativo della rete di educazione ambientale – Manuale d'uso

La costruzione e l'implementazione della rete regionale per l'educazione ambientale richiede lo sviluppo di una infrastruttura informatica adeguata sia a connettere tra loro i nodi della rete, sia a fornire servizi mirati alla documentazione e all'informazione. La realizzazione del sistema informativo rappresenta quindi il supporto tecnico necessario per dare visibilità a livello regionale a progetti, iniziative, soggetti e strutture che lavorano per una società sostenibile. La pubblicazione è rivolta agli operatori del settore rappresentando una guida alla rete e un manuale operativo del sistema informativo e dell'uso degli strumenti informatici.

Come l'aria le mille facce di un elemento

"Come l'aria. Le mille facce di un elemento” è il primo libro della nuova collana (Panta Rei) di pubblicazioni, curata da ARPAV, in cui l'ambiente è descritto attraverso le manifestazioni artistiche, i concetti filosofici, le credenze mitologiche, le visioni religiose e mistiche che hanno accompagnato l'umanità nel suo percorso. La pubblicazione è rivolta principalmente ad insegnanti ed educatori che vogliono realizzare percorsi educativi che consentono, nel caso specifico, di rintracciare le “impronte” che l'aria ha lasciato nella nostra cultura."

Ribelli per natura - Storie d'ambiente raccontate dai ragazzi

Con questi 2 DVD sono presentate esperienze,attività, riflessioni fatte dai ragazzi di alcune scuole del Veneto che hanno partecipato al progetto Ribelli per Natura, avviato nell'autunno del 2006 con lo scopo di sensibilizzare gli adolescenti ai temi del consumo responsabile e dello sviluppo sostenibile. I DVD contengono cinque trasmissioni televisive prodotte da RAI Educational - Fuoriclasse Canale Scuola Lavoro - in collaborazione con ARPAV.

L'ambiente e i cittadini del Veneto - 2006 - Comportamenti Conoscenze Percezioni

Questo rapporto conclude l'indagine conoscitiva realizzata nella primavera del 2006 sulla percezione delle problematiche ambientali e sulla sostenibilità dei comportamenti attuati dai cittadini del Veneto. L'indagine è stata rivolta ai soggetti adulti in qualità di consumatori, mettendo a confronto i residenti in comuni ricadenti nelle aree DOCUP Obiettivo 2 con soggetti residenti in comuni non ricadenti entro tali aree.La rilevazione di quest'anno consente, attraverso il confronto con i dati rilevati nelle indagini precedenti, una prima analisi del trend temporale circa il livello di conoscenze possedute dai soggetti, le eventuali modifiche dei comportamenti adottati dai cittadini, il cambiamento nelle percezioni su specifiche tematiche e problemi ambientali.

La città in bicicletta - Progettare percorsi ciclabili per migliorare l'ambiente

La pubblicazione vuole essere un manuale pratico, rivolto prevalentemente a chi può influire sulla progettazione delle infrastrutture cittadine, per realizzare percorsi ciclabili nelle aree urbane, in modo da ricreare un tessuto urbano favorevole e sicuro per un mezzo di trasporto ecologico come la bicicletta.

Andiamo in bici… Per migliorare l'ambiente in città!

L'opuscolo affronta il tema dell'uso della bicicletta in città da parte dei bambini, quale contributo per una mobilità più sostenibile e attenta all'ambiente. Con linguaggio chiaro e a misura dei più piccoli, vengono illustrati i percorsi cittadini e le cose da sapere per chi si muove su due ruote.

A proposito di… Ecolabel Europeo

L'opuscolo descrive il sistema di certificazione ambientale Ecolabel, un marchio di qualità che possono adottare molti prodotti e servizi, a patto che rispettino precisi criteri ecologici. Dal 2003 anche le strutture per la ricettività turistica, alberghi, B&B, rifugi, campeggi, ecc. possono essere eco-certificate, garantendo così ai propri ospiti una maggiore attenzione per l'ambiente e un impatto ridotto. ECOLABEL può diventare un ottimo strumento per valorizzare non solo la singola attività ricettiva, ma l'intero territorio.

Viaggiatori! e Viaggiatori? Filmato di animazione

Il filmato, realizzato da ARPAV per la campagna di comunicazione “Viaggiatori! e Viaggiatori?” rafforza le azioni di informazione e sensibilizzazione sul turismo sostenibile rivolte ai cittadini e agli operatori. Il cartoon, prodotto con la grafica essenziale e la sottile ironia del fumettista Bruno Bozzetto, è basato su uno story board predisposto dal Servizio Comunicazione ed Educazione Ambientale e offre 11 simpatiche provocazioni su aspetti comuni e tipiche situazioni del nostro viaggiare: la preparazione, l'abbigliamento, l'itinerario, i contatti umani, il pranzo, gli spostamenti, le risorse, le vacanze alternative, il comportamento, la montagna, il rientro a casa, confrontando atteggiamenti, punti di vista, comportamenti, consumi di risorse, di due tipologie di turisti. L'obiettivo è indurre nei turisti una riflessione sulle proprie modalità di comportamento, orientandoli verso l'assunzione di comportamenti più responsabili e sostenibili.

Pop – Heart. Un cuore per la montagna - A heart for mountain. Filmati di animazione

I due filmati, realizzato da ARPAV per la campagna di comunicazione integrata “POP – HEART Un cuore per la montagna – a heart for mountain” propongono al turista e all'escursionista della montagna alcuni suggerimenti pratici su comportamenti sostenibili, rispetto dell'ambiente e sicurezza personale. Seguendo l'ispirazione dettata dallo slogan, la campagna si sviluppa riprendendo i concepts creativi e artistici che contraddistinguono la pop art: da Andy Warhol a Roy Lichtenstein fino ad arrivare a Keith Haring. Lo stesso logo della campagna riproduce uno stilema tipico della poetica di Warhol: un cuore ripetuto in tre riquadri seriali e virato di colore lascia lo spazio del quarto riquadro ad una montagna stilizzata integrando all'interno della grafica il nome e lo slogan della campagna. L'<STRONG>obiettivo</STRONG> generale della campagna è quello di orientare i cittadini e i turisti, che nelle aree montane vanno a villeggiare, ad una maggiore sensibilizzazione e a un miglior rapporto con la montagna

A proposito di… Acquisti verdi

Il Green Public Procurement (GPP) o Acquisti Verdi è una modalità di acquisto da parte delle pubbliche amministrazioni locali e nazionali, basata su criteri ambientali oltre che sulla qualità e sul prezzo di prodotti e servizi. Questo opuscolo illustra come introdurre criteri di sostenibilità nelle procedure di acquisto di beni e servizi, secondo l'orientamento generale fornito dalla Comunità Europea e in base alla normativa vigente. Viene inoltre sottolineato il ruolo degli enti pubblici, che essendo i maggiori consumatori di beni e servizi, possono, dando il buon esempio, orientare il mercato e contribuire al risparmio di risorse e al miglioramento dell'ambiente.

L'ambiente e i cittadini del Veneto - 2003 - Comportamenti Conoscenze Percezioni

Questo rapporto conclude un'indagine conoscitiva realizzata nel 2003 sulla percezione delle problematiche ambientali da parte dei cittadini della Regione Veneto appartenenti ai comuni delle aree in obiettivo 2 e agli altri comuni. L'indagine è stata effettuata sulla popolazione tra i 15 e i 75 anni, partendo dall'analisi critica delle informazioni rilevate nella precedente indagine del 2002.

Per un educazione ambientale di qualità - Manuale di autovalutazione

La pubblicazione si pone come uno strumento utile a chi opera nel campo dell'educazione ambientale per avviare un sistema di valutazione dei propri progetti e delle proprie strutture, attraverso la definizione di caratteristiche o indicatori di qualità condivisi e rappresentativi delle esperienze e delle diverse realtà presenti nella Regione Veneto, sulla base dei criteri di sostenibilità individuati dal sistema IN.F.E.A.

Scopriamo insieme...L'elettromagnetismo guida per ragazzi

La guida approfondisce il tema dell'elettromagnetismo o inquinamento elettromagnetico ed è rivolta agli studenti della scuola media e media superiore. Essa contiene informazioni di tipo tecnico, scientifico, ma anche informazioni che riguardano gli effetti sulla salute, la normativa vigente e le regole che devono essere rispettate in materia di inquinamento elettromagnetico o elettrosmog.

Scopriamo insieme...L'elettromagnetismo guida per bambini

La guida approfondisce il tema dell'elettromagnetismo o inquinamento elettromagnetico ed è rivolta agli studenti delle scuole elementari. L'argomento viene affrontato considerando tutti gli aspetti che lo caratterizzano, con l'aiuto di GATTIX, un personaggio fantastico che accompagna l'attività di apprendimento del particolare tema trattato.

A proposito di...Agrometeorologia

L'opuscolo illustra la branca della meteorologia che studia le relazioni tra i fattori meteo-climatici e la dinamica dell'agro-ecosistema, ossia l'interazione tra le pratiche agronomiche e le condizioni meteo climatiche. Questa disciplina riguarda ambiti di interesse scientifico diversi tra i quali la Botanica, la Patologia Vegetale, l'Agronomia, la Chimica, l'Ecologia. L'Agrometeorologia svolge funzioni di equilibrio e di ottimizzazione dell'attività agricola, facilitando quel processo di riorientamento strategico in atto, nel quale l'Agricoltura rappresenta lo strumento applicativo di precisi indirizzi di politica ambientale.

A proposito di...Polveri atmosferiche (seconda edizione aggiornata)

Con il termine polveri atmosferiche, si intende una miscela di particelle solide e liquide, sospese in aria, che varia per caratteristiche dimensionali, composizione e provenienza. L'opuscolo si propone di rendere più chiare ai cittadini le differenze tra i vari tipi di polveri (inalabili, respirabili, ecc.), quali sono le principali fonti di emissione e quali gli effetti sulla salute umana.

A proposito di...Ozono (seconda edizione aggiornata)

La pubblicazione si propone di chiarire le cause e le conseguenze dello smog fotochimico, spiegando quali categorie di popolazione sono particolarmente a rischio e descrivendo il quadro normativo di riferimento.

A proposito di...Acque di transizione

Le Acque di Transizione sono aree poco delimitabili che coincidono con la confluenza tra la terra, foce di fiumi e zone lagunari, ed il mare dove ha luogo il mescolamento tra le acque dolci e le acque salate. L'habitat di queste zone è caratterizzato da canneti, boschi, stagni e isole sabbiose fortemente popolati da numerose forme di vita. Si tratta di territori caratterizzati da un grande valore economico,naturalistico e ricreativo che merita di essere salvaguardato e conservato. In Veneto le acque di transizione sono rappresentate dalle Lagune di Caorle,dalla Laguna di Venezia,da tutte le aree lagunari e vallive del Delta del Po e dalle foci dei fiumi veneti. Esse rappresentano una parte piuttosto ampia del territorio regionale.

A proposito di...Suolo

Si tratta di un opuscolo redatto con l'intento di far conoscere le caratteristiche e l'importanza ambientale della risorsa suolo e le principali minacce alla sua conservazione. Vengono inoltre descritte le misure in atto, a livello internazionale, nazionale e regionale, per la protezione del suolo e le attività di rilevamento e cartografia pedologica realizzate nel Veneto.

A proposito di...Turismo sostenibile

L'opuscolo è rivolto agli addetti del settore turistico e a quanti si interessano al tema del turismo sostenibile. A partire da una breve analisi degli impatti del turismo definito “tradizionale”, si propone una riflessione finalizzata a definire una nuova modalità di “fare” il turismo che pur prevedendo uno sviluppo economico si basi sui principi dell'equità sociale, della tutela dell'ambiente e della valorizzazione della cultura e tradizioni locali. Vengono presentati, inoltre, gli strumenti volontari che possono facilitare una conversione del turismo alla sostenibilità. La conclusione è dedicata alla presentazione di alcune buone pratiche.

L'ambiente e i giovani del Veneto - Comportamenti Conoscenze Percezioni

Cosa pensano i giovani dell'ambiente? …… Qual' è il loro grado di conoscenza, la loro percezione e come si comportano rispetto ai principali problemi ambientali? Questo rapporto contiene i risultati dell'indagine statistica realizzata da ARPAV - in collaborazione con la Direzione Scolastica Regionale - tra un campione di1520 studenti del Veneto.Sapere cosa pensano e come si comportano i giovani sui principali aspetti ambientali che maggiormente incidono sulla qualità della vita è importante. I cambiamenti climatici, la produzione di rifiuti, lo spreco e l'inquinamento dell'acqua, la compromissione della qualità dell'aria nei centri urbani sono i grandi problemi ambientali oggetto dell'indagine che riguardano e coinvolgono tutti noi e primariamente i giovani. Questo lavoro potrà, quindi, portare un valido contributo informativo e supportare, migliorandone l'efficacia, le azioni di educazione ambientale svolte da tutti i soggetti che operano nel Veneto.

Youth X Change – la guida (versione in italiano)

E' una pubblicazione rivolta ai giovani che affronta il tema del consumo sostenibile in modo ampio e globale, proponendo soluzioni concrete ed accessibili. Promossa da UNEP-UNESCO la guida è stata tradotta in 15 lingue, tra cui questa versione italiana, ampliata e arricchita di contenuti locali a cura di ARPAV.

Guida agli ambienti del Veneto - Per realizzare attività educative

Questo libro si rivolge agli educatori delle giovani generazioni e consente di avere una visione complessiva delle potenzialità educative e culturali delle aree del Veneto. Esso viene descritto attraverso aspetti geografici tra loro connessi. Ad un dominio fisico sono collegati aspetti morfologici, geologici, idrologici, climatici, suddivisi in vari piani individuati come caratterizzanti la regione: il costiero, il planiziale, il collinare, il montano e infine l'alpino. Al dominio fisico si sovrappone un dominio biologico che, suddiviso nei piani già descritti, si impernia su due aspetti classici come il florovegetazionale e il faunistico, a cui si aggiunge quello antropico.

Dall'A-mianto...alla Z-anzara… Glossario dei rischi ambientali

La pubblicazione affronta l'importante tema delle interconnessioni tra l'ambiente in cui viviamo e i fattori di rischio per la salute, fornendo un quadro complessivo delle relazioni che legano la presenza di contaminanti nell'aria, nell'acqua, nel suolo, negli alimenti e la salute dell'uomo. Realizzata sotto forma di glossario la pubblicazione contiene le definizioni di 229 termini comunemente utilizzati in campo ambientale e 45 schede di approfondimento dei principali rischi per la salute per l'uomo e per l'ambiente.

A proposito di...Rifiuti

L'opuscolo fornisce una panoramica generale sul problema dei rifiuti con riferimenti sia ai rifiuti proodotti in ambito domestico sia ai cosidetti rifiuti speciali ovvero da attività produttive ed artigianali. Sono descritti i principali sistemi di raccolta dei rifiuti urbani adottati nei diversi comuni del Veneto anche in risposta ai dettati normativi vigenti, i diversi flussi di materiali raccolti e i principali impianti di recupero e trattamento esistenti a livello regionale. Sono brevemente trattati anche i temi del compostaggio domestico pratica fondamnetale per la riduzione dei rifiuti urbani, dell'applicazione della tariffa di igiene ambientale in sostituzione della Tassa per lo smaltimento dei rifitui urbani, e dei Consorzi di filiera che rappresentano l'anello fondamentale nel ciclo del recupero dei materiali di imballaggio creando un vincolo tra i produttori utilizzatori e la filiera del recupero. Alcuni cenni sui rifitui speciali e agricoli ed una rassegna sulla normativa vigente a livello nazionale e regionale concludono la trattazione

Linee guida per Agenda 21 a scuola

Le “Linee Guida per Agenda 21 a Scuola” hanno l'obiettivo di portare nella scuola il programma di Agenda 21, l'agenda di azioni per lo sviluppo sostenibile per il XXI° secolo, promosso dalla Conferenza dell'ONU su Ambiente e Sviluppo nel 1992 e sottoscritto da circa 180 Governi, tra cui l'Italia. Il manuale si propone come elemento conoscitivo e suggerimento metodologico che, senza nulla togliere all'autonomia di impostazione didattica dei diversi insegnamenti, offre spunti di conoscenza per poter disegnare percorsi, partecipati e condivisi tra le varie componenti scolastiche - a livello di scuola o di distretto scolastico - orientati a perseguire le soluzioni a problemi ambientali e sociali su micro-scala. In questo senso il testo è sostanzialmente organizzato in 4 parti: 1) DOVE SIAMO E DOVE STIAMO ANDANDO 2) CAMBIO DI ROTTA: LA NUOVA STRADA 3) LA PARTECIPAZIONE DEI GIOVANI E DEGLI INSEGNANTI 4) ALCUNI METODI E STRUMENTI PER LAVORARE IN GRUPPO. Il percorso dopo una prima parte in cui vengono affrontati gli aspetti generali dell'ecologia, utili per meglio comprendere i limiti delle risorse del Pianeta e gli effetti delle attività umane sull'ambiente, offre informazioni di metodo e di buone pratiche utilizzabili per sperimentare in classe, o nella scuola, la fattibilità del modello di gestione di un processo partecipativo quale Agenda 21 locale.

Educare nei parchi

La guida descrive tutte le aree protette del Veneto (26 aree tra Parco Nazionale e Parchi Regionali, Riserve Naturali Statali e Regionali) nei loro aspetti ambientali, naturalistici e storico-culturali, dando particolare rilievo alle strutture di educazione ambientale presenti e alle specifiche attività didattico-educative proposte dagli enti gestori delle aree, in collaborazione con associazioni e cooperative. Strutturata secondo gli ambienti geografici di riferimento, alpino, prealpino, collinare, fluviale, costiero, la pubblicazione è ampiamente corredata da foto e cartografia delle aree, indicazioni sugli enti gestori, su chi contattare per realizzare attività didattiche ed escursioni giornaliere, note sull'ospitalità e pubblicazioni specifiche per approfondire aspetti particolari.Rivolta principalmente agli insegnanti delle scuole, permette di realizzare progetti sia utilizzando in modo autonomo le risorse che caratterizzano le singole aree, come percorsi guidati, giardini botanici, musei, centri visita, sia avvalendosi della collaborazione delle guide ambientali del luogo, portatrici di nozioni naturalistiche e di conoscenze e valori legati alla cultura locale.

A proposito di...OGM (Organismi Geneticamente Modificati)

L'opuscolo offre una panoramica sul dibattito in corso sugli OGM. Lo studio del DNA (materiale genetico ereditario presente in tutte le cellule) ha permesso, negli ultimi decenni, da un lato di identificare nei geni le regioni portatrici delle caratteristiche di interesse, dall'altro di mettere a punto delle tecniche (ingegneria genetica) in grado di trasferire un gene nel corredo genetico di un organismo diverso, ottenendo così un organismo geneticamente modificato. Numerose sono le applicazioni di queste nuove tecnologie a settori diversi quali quello medico (produzione di farmaci e vaccini), agricolo (ottenimento di piante in grado di fornire una maggiore resa e di resistere a patogeni, stress ambientali ed erbicidi), alimentare (miglioramento delle caratteristiche nutrizionale ed organolettiche dei cibi) ed ambientale (biorisanamento); tali applicazioni suscitano però alcuni interrogativi sui possibili rischi ambientali e sanitari che possono derivare dalla diffusione di OGM nell'ambiente e tra i prodotti destinati all'alimentazione umana.Nel 2003 piante geneticamente modificate (in particolare soia, mais, cotone e colza) sono state coltivate principalmente in sei paesi: Stati Uniti, Argentina, Canada, Brasile, Cina e Sud Africa. L'introduzione anche in Europa di piante transgeniche ha reso necessaria l'emanazione, da parte della Commissione Europea, di normative volte a regolamentarne la sperimentazione, la coltivazione e l'immissione sul mercato. A partire dal 1996 la Comunità Europea ha autorizzato l'immissione in commercio e la coltivazione di 14 varietà transgeniche.Presso il Dipartimento provinciale di Treviso L'ARPAV ha attivato una unità di laboratorio di Biologia Molecolare in grado di eseguire in maniera routinaria analisi di tipo qualitativo e quantitativo per la ricerca di OGM in matrici alimentari ed ambientali. Dal 2001 il laboratorio è accreditato SINAL per la ricerca di OGM in mais e soia secondo il metodo indicato dall'Istituto Superiore della Sanità.

A proposito di...Conservazione della natura

Opuscolo informativo sul tema della conservazione della natura e della biodiversita' che illustra in modo diversificato e con monografie dedicate i seguenti argomenti:Biodiversità;Aree naturali protette;Zone umide;Rete Natura 2000;Reti ecologiche.Lo scopo del seguente opuscolo è quello di promuovere la conoscenza dell'ambiente naturale e delle peculiarità naturalistiche non solo a livello di grandi aree protette (parchi) ma anche a livello locale e di far conoscere le principali strategie normative in atto a livello nazionale ed europeo per la tutela della natura e la conservazione della biodiversità.

A proposito di ... Inquinamento luminoso

L'inquinamento luminoso è un fenomeno in rapida crescita in Italia come nel resto del mondo. Per inquinamento luminoso si intende ogni forma di irradiazione di luce artificiale rivolta direttamente o indirettamente verso la volta celeste.L'effetto più eclatante dell'inquinamento luminoso, oltre a dei risvolti di tipo culturale, artistico, scientifico, ecologico, sanitario, e di risparmio energetico, è l'aumento della brillanza del cielo notturno e la perdita della possibilità di percepire l'Universo attorno a noi.Il cielo stellato, al pari di tutte le altre bellezze della natura, è un patrimonio che deve essere tutelato nel nostro interesse e in quello dei nostri discendenti.Ridurre l'inquinamento luminoso non vuol dire "spegnere le luci"; significa anzi cercare di illuminare in maniera più corretta senza danneggiare le persone e l'ambiente in cui viviamo.La Regione Veneto è stata la prima in Italia ad emanare una legge specifica: la Legge Regionale 27 giugno 1997, n. 22 "Norme per la prevenzione dell'inquinamento luminoso" prescrive infatti misure per la prevenzione dell'inquinamento luminoso sul territorio regionale, al fine di tutelare e migliorare l'ambiente in cui viviamo.

Rischi da campi elettromagnetici - Come comunicare

I campi elettromagnetici sono presenti in natura e l'uomo è da sempre esposto alla loro azione.L'aumento, negli ultimi anni, delle fonti artificiali di campi elettromagnetici prodotti dagli elettrodotti, dalle telecomunicazionie dalla telefonia mobile ha portato a forti preoccupazioninell'opinione pubblica.Occorre dire che i mezzi di comunicazione di massa, in generale,non sempre aiutano il cittadino a capire la reale portata deirischi ambientali.Per favorire una corretta informazione sul problema ambientalespecifico, le cui conseguenze sulla salute sono controverse, la Regione Veneto e l'ARPAV, nell'ambito delle attività di comunicazione,educazione e formazione ambientale, hanno programmato l'attuazione del "Corso di Formazione a distanza sulla comunicazione del rischio da campielettromagnetici" rivolto a tecnici e operatori dipendenti degliEnti Locali e delle aziende ULSS del Veneto.La metodologia utilizzata della formazione a distanza si avvale dell'utilizzodi una piattaforma informatica «on line» integrata con il presente manuale.

A proposito di...Mare, mucillagini, tegnue

L' opuscolo informativo fornisce un quadro generale dell'attività di ARPAV sul mare per quanto riguarda la zona di balneazione (0-500 m), la fascia più al largo (500-3704 m) , ovvero l'ambiente marino costiero, e per le acque destinate alla vita dei molluschi.Spiega quali mezzi informativi vengono utilizzati per diffondere l'informazione al pubblico sia di addetti che non addetti ai lavori.L'opuscolo è inoltre un'opportunità per far conoscere meglio il fenomeno delle famose "mucillagini" che tutti gli anni allarmano bagnanti e turisti, spiegandone la loro natura e come agisce ARPAV in caso di comparsa.Infine fornisce informazioni su quelle splendide formazioni presenti nella fascia costiera del Veneto dette "tegnue", ovvero affioramenti di tipo roccioso che emergono dal fondo generalmente piatto dell'Alto Adriatico, con una fauna e una flora del tutto tipica, costituendo le uniche biocenosi naturali nella zona (complesso di flora e fauna che convivono in equilibrio tra di loro in una data regione o in determinato ambiente).

L'ambiente e i cittadini del Veneto - Comportamenti Conoscenze Percezioni

L'ARPAV ha realizzato un'indagine statistica su un campione di 1332 cittadini del Veneto raccogliendo informazioni su comportamenti, conoscenze, percezioni dei soggetti relativamente alle problematiche ambientali. Il progetto - interamente elaborato da ARPAV, Dipartimento per il Sistema Informativo e l'Educazione Ambientale - rappresenta il presupposto fondamentale per l'avvio dell'Osservatorio permanente dei comportamenti ambientali, in quanto fornisce indicazioni conoscitive per una più puntuale definizione della metodologia di realizzazione dell'Osservatorio quale fondamentale azione strumentale del Piano.Le significative indicazioni emerse circa i comportamenti, le percezioni e le conoscenze dei problemi ambientali da parte della popolazione consentiranno di individuare le differenze esistenti negli atteggiamenti assunti dagli individui e legate per esempio ad età, sesso, dimensione del comune di residenza, fornendo in tal modo preziose indicazioni operative per la progettazione ed attuazione di azioni informative, educative e di formazione ambientale in funzione di diversi target di destinatar

A proposito di...Cambiamenti climatici

Il clima non e' costante, ma varia nel tempo, cioe' e' caratterizzato da una tipica variabilita' climatica. Quando pero' il clima varia troppo velocemente si parla di "cambiamenti climatici".

A proposito di...Compostaggio domestico

Manuale pratico per il recupero degli scarti organici prodotti in ambito domestico

Rubrica dell'educazione ambientale - 2002

Il volume può essere considerato una sorta di vademecum che raccoglie indirizzi, recapiti e informazioni sintetiche su "chi fa cosa" nel mondo dell'educazione ambientale della nostra Regione, utilizzabile da chiunque (insegnanti, educatori, cittadini singoli o associati, operatori dei vari settori, ecc.) ne abbia bisogno per lavoro o per interesse personale. Uno strumento di consultazione e informazione, utile per orientarsi nell'articolato e complesso mondo delle associazioni ambientaliste, di enti e istituzioni e di altri soggetti che operano per l'educazione ambientale.

Le Tegnue ambiente, organismi, curiosità - Edizione 2006

E' una pubblicazione tecnico-divulgativa sugli organismi animali e vegetali che popolano gli affioramenti rocciosi dell'Alto Adriatico denominati “Tegnùe”. Nasce per far crescere la sensibilità verso questi ambienti ancora poco conosciuti e verso i loro curiosi ospiti. L'opera è rivolta ai ragazzi e agli amanti del mare di ogni età.

Esplorare per conoscere: itinerari in ambiente

E' una guida metodologica per leggere il territorio e progettare nuovi itinerari dei educazione ambientale. La guida offre spunti didattici ad insegnanti ed educatori per progetti di lettura ed esplorazione dell'ambiente attraverso discipline e scale di osservazione diverse. La pubblicazione è rivolta al personale docente.

Guida ai Centri di Educazione Ambientale nel Veneto 2001, rassegna di centri, laboratori, aree e percorsi naturalistici per un'educazione allo sviluppo sostenibile

La guida contiene la descrizione e l'elenco dei centri di educazione ambientale attivi nel territorio, dei laboratori territoriali, parchi, sentieri natura e percorsi didattici. Lo scopo della presente guida è quello di diffondere la conoscenza a livello regionale dell'offerta educativa disponibile nel settore dell'educazione ambientale per far emergere le realtà esistenti dalla nicchia degli "addetti ai lavori" e far conoscere i luoghi dedicati alla didattica ambientale e all'educazione per lo sviluppo sostenibile. La guida è rivolta a tutti i cittadini, con particolare riferimento agli insegnanti.

ECOLOGICAmente

"ECOLOGICAmente" è un'iniziativa promossa dall'Assessorato alle Politiche per l'Ambiente della Regione Veneto affinchè ogni anello della catena, Pubblica Amministrazione, Azienda di Servizi, Cittadini e Scuola, dia il proprio contributo alla realizzazione di un mondo pulito e vivibile. Il progetto didattico (articolato in kit, ognuno dei quali contiene 20 manuali per gli studenti, 1 guida per l'insegnante, 1 poster) ha l'obiettivo di produrre conoscenze che non siano fini a se stesse, ma strumenti concreti per riflettere e modificare i comportamenti. Anche i "piccoli cittadini", perciò, possono essere coinvolti e diventare portatori di cambiamenti significativi.

Centri di documentazione ambientale

L'opuscolo si propone di informare i cittadini sulla nascita di un coordinamento delle biblioteche e dei centri di documentazione del sistema ANPA/ARPA.

Centro di documentazione ARPAV - Catalogo 2000

Il Centro di Documentazione raccoglie pubblicazioni italiane ed estere, a carattere tecnico e specialistico, libri, periodici e banche dati su supporto cartaceoe/o informatico di Istat ed Eurostat. Il patrimonio informativo censito è di circa 1300 unità. La gestione informatizzata del Centro di Documentazione (Acquisto; Catagolazione; Archiviazione; Diffusione; Elaborazione e Pubblicazione del Catalogo) viene realizzata con un software basato sul sistema di classificazione Dewey.

Centro di documentazione ARPAV - Catalogo aggiornamento al 30.06.2000

La pubblicazione rappresenta un aggiornamento del catalogo 1999, ottenuto raccogliendo il materiale informativo acquisito dalle diverse strutture della sede centrale dell'Agenzia e censito dal Centro di Documentazione ARPAV dal 1.11.1999 al 26.06.2000.

Centro di documentazione ARPAV - Catalogo 1999

Il Centro di Documentazione raccoglie pubblicazioni italiane ed estere, a carattere tecnico e specialistico, libri, periodici e banche dati su supporto cartaceoe/o informatico di Istat ed Eurostat. La gestione informatizzata del Centro di Documentazione (Acquisto; Catagolazione; Archiviazione; Diffusione; Elaborazione e Pubblicazione del Catalogo) viene realizzata con un software basato sul sistema di classificazione Dewey.

Piano Triennale Regionale di Educazione ambientale. 2001 - 2003

Uno dei principi fondamentali su cui si basano le strategie operative della Regione Veneto e dell'ARPAV è la promozione culturale in termini di ricerca, informazione, formazione comunicazione ed educazione ambientale, azioni tutte che permettono il passaggio dall'attività di esclusivo controllo ambientale ad un'attività di "protezione ambientale" nell'ottica dello sviluppo sostenibile. Il Piano Triennale Regionale di Educazione Ambientale ha inteso impostare alcune linee guida e programmare azioni di lungo periodo secondo principi di partecipazione e condivisione, con l'obiettivo di fornire ad enti, istituzioni, associazioni uno strumento ed una guida metodologica per condividere obiettivi comuni di sviluppo e crescita culturale.

Rapporto tra salute e ambiente

Il pieghevole elenca i progetti del Servizio Valutazione Esposizioni Ambientali in corso di attuazione negli anni 2000/2001.

Informare Educare Decidere - Atti del convegno nazionale

La pubblicazione raccoglie gli atti del Convegno Nazionale Informare Educare Decidere svoltosi a Rovigo il 29 Ottobre 1999. Il convegno ha inteso mettere a confronto, con esperti del settore e in particolare con le istituzioni, lo stato attuale della Comunicazione Ambientale e, in prospettiva , le nuove metodologie per completare un sistema di rilevamento e diffusione capillare dei dati, intesi non solo come risultato di un monitoraggio tecnico, ma anche di informazione ed educazione ambientale a vantaggio della comunità e a difesa dell'ambiente.

A proposito di...Sistemi di gestione ambientale

I sistemi di gestione ambientale rappresentano uno strumento per favorire l'impegno consapevole e continuativo delle aziende al rispetto delle normative ambientali e lo sviluppo di sistemi di autocontrollo dei processi produttivi, nell'ottica della prevenzione dell'inquinamento e del miglioramento continuo.La pubblicazione, realizzata con UNINDUSTRIA VENEZIA, presenta a grandi linee i due principali sistemi di gestione ambientale (UNI EN ISO 14001 e Regolamento Comunitario n. 761/2001) evidenziando analogie e differenze e indicando il percorso necessario per l'implementazione di tali sistemi nelle aziende.

A proposito di...Agenda 21 Locale

La pubblicazione, rivolta agli amministratori pubblici, alle imprese, alle associazioni di categoria, alle associazioni "no profit", al mondo della scuola, agli ordini professionali ed ai cittadini, ha lo scopo di sensibilizzare le singole comunità locali ad avviare un processo di consultazione e costruzione del consenso tra le parti sociali per definire ed attuare un Piano d'Azione Locale di medio-lungo periodo per la sostenibilità dello sviluppo.Vengono in particolare illustrate le diverse fasi del processo partecipativo, la sua articolazione temporale e gli elementi fondamentali che lo caratterizzano.

La distribuzione dell'acqua in Veneto

Questa pubblicazione si colloca all'interno di una serie che ha come scopo quello di far conoscere e quindi istruire al migliore uso della risorsa acqua. Il lavoro vuole introdurre i lettori nella vasta problematica del ciclo delle acque, soffermandosi su alcuni aspetti della geologia e del carsismo in particolare. L'opuscolo affronta la tematica relativa all'utilizzo domestico dell'acqua e al sistema di distribuzione in Veneto attraverso gli acquedotti.

Il ciclo dell'acqua

Questa pubblicazione si colloca all'interno di una serie che ha come scopo quello di far conoscere la risorsa acqua promuovendo un uso migliore e più attento. Il lavoro vuole introdurre i lettori nella vasta problematica del ciclo delle acqua, soffermandosi su alcuni aspetti della geologia e del carsismo in particolare. In quest'opuscolo, si affronta la tematica dell'origine dell'acqua e quindi il sistema delle falde e la loro tutela, gli acquiferi carsici e le fonti di superficie.

Acqua...Riflettiamoci!

L'acqua e la sua storia, il suo cammino con l'umanità, i suoi riferimenti con le arti, la musica, la letteratura sono il leit motiv di un opuscolo che l'ARPAV e la Regione Veneto hanno edito per spiegare come utilizzare un bene prezioso, l'acqua appunto, che sta risultando una risorsa sempre più limitata e che va usata perciò con saggezza, evitando sprechi e inquinamenti. La pubblicazione contiene un utile vademecum che suggerisce i comportamenti "virtuosi" da mettere in atto per salvaguardare la risorsa idrica anche nei piccoli comportamenti quotidiani. L'opuscolo è corredato da due manifesti che illustrano i comportamenti in forma grafica, differenziati per i soggetti cui si riferiscono (Consumatori, Imprenditori, Decisori Sociali)

A proposito di...Raccolta differenziata

La raccolta differenziata in Veneto aumenta progressivamente ogni anno: nonostante l'aumento complessivo della produzione dei rifiuti urbani, la quantità di materiale avviato in discarica o all'incenerimento, si è ridotta del 25%. L'opuscolo riporta i risultati della raccolta differenziata attuata in Veneto e descrive le possibilità di riciclaggio di ogni singolo materiale.

A proposito di...Educazione ambientale

L'opuscolo parte dal concetto di "sviluppo sostenibile" per ripercorrere le tappe dell'educazione ambientale attraverso i documenti ufficiali (le "Carte") e gli strumenti che consentono di attuare processi in grado di favorire una nuova sensibilità collettiva nei confronti dell'ambiente. L'opuscolo è destinato alla divulgazione e si propone come supporto didattico per insegnanti ed educatori.

A proposito di...Amianto

Lo scopo di questo opuscolo è aiutare il cittadino a rispondere ad alcune domande sull'amianto. In particolare si mettono a disposizione dei cittadini le conoscenze degli esperti relativamente a cos'è l'amianto, quando è pericoloso e quali malattie può provocare. Viene inoltre presentato il Piano Regionale Amianto della Regione Veneto che individua gli organi competenti per il controllo relativo alla protezione, decontaminazione, smaltimento e bonifica dell'ambiente. L'opuscolo, infine, informa i cittadini sulle modalità di messa insicurezza e di bonifica degli edifici fornendo anche un quadro della normativa di riferimento.

A proposito di...Polveri atmosferiche

Con il termine polveri atmosferiche, si intende una miscela di particelle solide e liquide, sospese in aria, che varia per caratteristiche dimensionali, composizione e provenienza. L'opuscolo si propone di rendere più chiare ai cittadini le differenze tra i vari tipi di polveri (inalabili, respirabili, ecc.), quali sono le principali fonti di emissione e quali gli effetti sulla salute umana.

Onde in chiaro - A proposito di...Inquinamento elettromagnetico

Il fenomeno dell'esposizione a campi elettromagnetici ha recentemente focalizzato su di sé l'attenzione del pubblico a causa del notevole sviluppo del settore delle telecomunicazioni che ha prodotto un consistente aumento delle fonti di inquinamento. Spesso però i termini "elettrosmog" o "inquinamento elettromagnetico" vengono usati in modo generico e ciò non permette di fare chiarezza sulle differenze tra le varie sorgenti di campi elettromagnetici e i loro possibili effetti. L'opuscolo si propone perciò di spiegare in modo chiaro cosa sono i campi e le onde elettromagnetiche, quali sono le sorgenti che li producono, quali gli effetti che possono causare sulla salute e cosa prevedono le leggi esistenti.

A proposito di...Benzene

Il benzene è una delle sostanze inquinanti presenti nei centri urbani alla quale viene prestata maggiore attenzione. L'opuscolo cerca di chiarire quali sono le sorgenti di emissione di tale sostanza, i fattori che ne condizionano l'assorbimento e le possibili conseguenze sulla salute dell'uomo. Illustra, inoltre, quali sono gli interventi prioritari da mettere in atto per ridurre le emissioni di benzene nell'atmosfera e l'articolazione della rete di monitoraggio di questa sostanza sul territorio veneto.

A proposito di...Ozono

La pubblicazione si propone di chiarire le cause e le conseguenze dello smog fotochimico, spiegando quali categorie di popolazione sono particolarmente a rischio e descrivendo il quadro normativo di riferimento.

Azioni sul documento

ultima modifica 19/10/2010 16:09

Concorso QUALe idEA! 2018

quale_idea_2018.jpg

Raccontiamoci le favole 2017 - 2018

raccontiamoci_le_favole.JPG

Idee di sostenibilità

banner_idee_di_sostenibilita.jpg

Parliamo di...

Stili di vita sostenibili

A scuola di stili di vita

a_scuola_di_stili_di_vita_p.jpg

La Rete EA

banner_rete_infea.gif

InfeaNews