Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Servizi ambientali IPPC Riferimenti FAQ

FAQ

1. Quando e a chi devo pagare la tariffa per l'ispezione ambientale integrata?

Il pagamento relativo all'ispezione ambientale integrata va eseguito soltanto ad AIA rilasciata e al momento della comunicazione da parte del Dipartimento Provinciale ARPAV (DAP) di competenza. Il DAP di competenza, nel periodo di validità dell'AIA, invierà una nota di comunicazione al gestore che conterrà tutte le indicazioni utili al pagamento e gli opportuni riferimenti.

Per approfondimenti clicca qui.

 

2. Se la mia azienda è certificata ISO 14001 o registrata EMAS che vantaggi ho?

Le aziende che sono dotate di un SGA (Sistema di Gestione Ambientale) hanno i seguenti vantaggi:

  • durata dell’AIA: mentre la durata dell’AIA di regola è di 10 anni, se l’azienda è in possesso di certificazione ISO 140001 la durata dell’AIA è prolungata a 12 anni, mentre se l’azienda è certificata EMAS l’autorizzazione ha validità di 16 anni.
  • economico: il decreto tariffe prevede la riduzione del costo istruttorio (punto 6, allegato I , Decreto Tariffe (DM 24/4/08) e del costo per l'ispezione ambientale integrata)
  • l’autorità competente per l’istruttoria e l’autorità adibita al controllo intende valorizzare le aziende che già sono dotate di Sistemi di Gestione ambientale analizzando ed acquisendo le procedure già in essere dall’azienda durante l’istruttoria. Il Piano di Monitoraggio e Controllo che l’azienda dovrà presentare potrà infatti comprendere gli aspetti di gestione ambientali già in atto con l’SGA che saranno giudicati sufficienti o meno dall’autorità competente.

 

3. Chi è l’autorità competente a cui devo indirizzare la richiesta di Autorizzazione Integrata Ambientale per la mia azienda?

 

L’autorità competente è individuata in base all’attività IPPC dell’azienda.Nell’allegato V del D.Lgs 59/2005 sono elencate le attività di competenza nazionale.Per il Veneto, nell’allegato A e B della legge regionale 26/2007 si affidano, rispettivamente, la competenza alla Provincia e alla Regione.

 

 

4.Quali sono le BAT recepite dall'Italia?

Al momento le linee guida europee, denominate BREF, sono state recepite in Italia con decreto ministeriale D.M. 31/01/2005, D.M. 29/01/2007 e D.M. 01/10/2008. Vedi l'elenco delle BAT recepite qui.

Azioni sul documento

ultima modifica 15/04/2019 14:31